Garrett Gerloff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Garrett Gerloff
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Superbike
Esordio 2020
Miglior risultato finale
Gare disputate 68
Podi 5
Punti ottenuti 365
Carriera nel Motomondiale
Esordio 2021 in MotoGP
Gare disputate 1
 

Garrett Gerloff (Spring, 1º agosto 1995) è un pilota motociclistico statunitense.

Vincitore del trofeo Indipendenti nel mondiale Superbike 2021.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Corre in diverse competizioni nazionali, vincendo nel 2016 e nel 2017 nella categoria Supersport del campionato MotoAmerica. Nel 2018 passa a correre nel campionato MotoAmerica Superbike, chiudendo quinto nell'anno di esordio e terzo in quello successivo.

Nel 2020 debutta nel campionato mondiale Superbike, alla guida della Yamaha YZF-R1 del team GRT; il compagno di squadra è Federico Caricasulo. Conquista tre piazzamenti a podio in stagione che gli consentono di chiudere all'undicesimo posto in classifica mondiale e terzo tra gli indipendenti.[1] Nello stesso anno fa il suo esordio anche nel motomondiale con il team Monster Energy Yamaha, partecipando alla sessione di prove libere del Gran Premio d'Europa a Valencia in sostituzione di Valentino Rossi, per la positività di quest'ultimo al SARS-CoV-2.

Nel 2021 continua con lo stesso team della stagione precedente. Il nuovo compagno di squadra è il giapponese Kōta Nozane. Conquista due piazzamenti a podio e chiude la stagione al settimo posto in classifica mondiale,[2] e primo nella graduatoria del Trofeo Indipendenti.[3] Nella stessa stagione è chiamato dal team Petronas Yamaha SRT a sostituire l'infortunato Franco Morbidelli per il Gran Premio d'Olanda ad Assen, senza ottenere punti.[4]

Risultati in gara[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale Superbike[modifica | modifica wikitesto]

2020 Moto Flag of Australia.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of Aragon.svg Teruel (provincia).svg Flag of Catalonia.svg Flag of France.svg Flag of Portugal.svg Punti Pos.
Yamaha 14 NP NP 11 8 10 14 10 11 Rit 13 10 11 13 10 8 5 3 Rit 8 8 3 2 Rit 103 11º
2021 Moto Flag of Aragon.svg Flag of Portugal.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Netherlands.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag Of Navarre.svg Flag of France.svg Flag of Catalonia.svg Flag of Spain.svg Flag of Portugal.svg Flag of Argentina.svg Flag of Indonesia.svg Punti Pos.
Yamaha 9 3 7 4 4 Rit 12 8 5 7 5 2 6 8 Rit 6 6 8 9 9 Rit 11 13 9 Rit 8 7 10 AN 10 6 8 5 7 7 8 11 AN 6 228
2022 Moto Flag of Aragon.svg Flag of Netherlands.svg Flag of Portugal.svg Flag of Italy.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of France.svg Flag of Catalonia.svg Flag of Portugal.svg Flag of Argentina.svg Flag of Indonesia.svg Flag of Australia.svg Punti Pos.
Yamaha 9 10 9 8 7 Rit Inf Inf Inf 8 9 Rit 34
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

Motomondiale[modifica | modifica wikitesto]

2021 Classe Moto Flag of Qatar.svg Flag of Qatar.svg Flag of Portugal.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of Germany.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Styria (state).svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Aragon.svg Flag of San Marino.svg Flag of Texas.svg Fictional Emilia-Romagna Flag.svg Flag of Portugal.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg Punti Pos.
MotoGP Yamaha 17 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Redazione, SBK 2020 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 18 ottobre 2020.
  2. ^ (EN) Redazione, SBK 2021 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 21 novembre 2021.
  3. ^ Alessandro Di Moro, SBK Idonesia, Gerloff: “Abbiamo meritato il titolo tra gli Indipendenti”, su motosprint.corrieredellosport.it, Conti Editore S.r.l., 21 novembre 2021.
  4. ^ Christian Caramia, MotoGP: Garrett Gerloff sostituirà Franco Morbidelli ad Assen, su motosprint.corrieredellosport.it, Conti Editore S.r.l., 23 giugno 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]