Garland (Texas)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Garland
city
(EN) City of Garland
Garland – Bandiera
Garland – Veduta
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Texas.svg Texas
Contea Dallas
Collin
Rockwall
Amministrazione
Sindaco Douglas Athas
Territorio
Coordinate 32°54′25″N 96°38′06″W / 32.906944°N 96.635°W32.906944; -96.635 (Garland)Coordinate: 32°54′25″N 96°38′06″W / 32.906944°N 96.635°W32.906944; -96.635 (Garland)
Altitudine 168 m s.l.m.
Superficie 148,19 km²
Abitanti 226 876 (2010)
Densità 1 530,98 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 75040-75049
Prefisso 214, 972, 469
Fuso orario UTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Garland
Garland
Garland – Mappa
Sito istituzionale

Garland è un comune (city) degli Stati Uniti d'America situato tra le contee di Dallas, Collin e Rockwall nello Stato del Texas. La popolazione era di 259.841 abitanti al censimento del 2010, il che la rende la dodicesima città più popolosa dello stato e l'86ª città più popolosa della nazione. Si trova a nord-est di Dallas, della quale è un sobborgo, e fa parte della Dallas-Fort Worth Metroplex. Vi ha sede uno stabilimento della consociata americana del gruppo Mapei, che produce malta e adesivi[1].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Garland è situata a 32°54′26″N 96°38′07″W / 32.907222°N 96.635278°W32.907222; -96.635278 (32.907325, -96.635197)[2].

Secondo lo United States Census Bureau, la città ha una superficie totale di 148,19 km², dei quali 147,85 km² di territorio e 0,34 km² di acque interne (0,23% del totale).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Garland deve il suo nome all'avvocato del presidente Grover Cleveland, Augustus H. Garland, nel 1887, quando fu creato un nuovo ufficio postale tra le due comunità di Duck Creek ed Embree. Duck Creek era una stazione sulla Missouri-Kansas-Texas Railroad ed Embree era una stazione sulla Atchison, Topeka and Santa Fe Railway. Avevano combattuto per l'ufficio postale per diversi anni, ma nel 1887, il membro del Congresso Joseph Abbott risolse il problema presentando un disegno di legge al Congresso per spostare l'ufficio postale in una posizione intermedia tra le due città; il nuovo sito prese il nome di Garland[3].

Nel 1890, Garland possedeva una popolazione di 478 abitanti, quattro chiese, tre mulini per cereali, tre sgranatrici di cotone a vapore, un laminatoio e diversi hotel, oltre ad altre aziende. Durante gli anni 1880, la città ricevette l'illuminazione a gas, e nel 1888 fu costruita una nuova scuola superiore, chiamata Garland College. Garland fu incorporata il 21 aprile 1891. Il primo sindaco era M. Davis Williams, un mercante locale, e il maresciallo della città era Tobe Ethridge. La prima banca, la Citizens Bank, venne fondata nel 1895. La città possedeva congregazioni battiste, metodiste, cristiane e presbiteriana Cumberland, e nel 1892, i logge massoniche "Odd Fellows" e "Knights of Honor" possedevano una sala ciascuno. Nel 1899, un incendio distrusse ventisette delle trenta aziende di Garland, tra cui gli uffici del quotidiano Garland Daily News. Dopo la distruzione della sezione aziendale, Garland fu ricostruita intorno ad una piazza cittadina. Alla fine, furono aggiunti i marciapiedi della plancia e un abbeveratoio per cavalli. Nel 1904, la popolazione era di 819 abitanti[3].

Nel 1914, la comunità possedeva due banche, tre sgranatrici di cotone, telefono e connessioni telefoniche, tre ristoranti, un impresario di pompe funebri, e molti negozi, tra cui quelli che vendevano gioielli, farmaci e finimenti. Alla metà degli anni 1920, la popolazione di Garland era di più di 1.400 abitanti. La Texas Power and Light posizionò quattro luci elettriche intorno alla piazza nel 1915, rendendolo uno dei pochi posti in cui la nuova elettricità era utilizzata. Più tardi un gruppo di abitanti di Garland acquistò un generatore e istituì la Garland Power and Light Company. Un prestito di $100.000 fu votato nei primi anni 1920 per finanziare un pozzo di 2.300 piedi e un serbatoio di ricambio in modo che le case e le aziende potessero avere acqua corrente. In precedenza ogni casa possedeva il proprio pozzo e il suo gabinetto esterno. Le prime concessionarie di automobili aprirono negli anni 1920. Il 9 maggio 1927, un tornado distrusse gran parte della città e uccise diciassette persone, tra cui un ex sindaco, S. E. Nicholson. Sei anni dopo, la Nicholson Memorial Library fu aperta in suo onore[3].

Alla fine degli anni 1930, la società alimentare Craddock, che produceva sottaceti, e la fabbrica di cappelli Byer-Rolnick, che negli anni 1990 produceva cappelli Resistol, si trasferirono in città. Nel 1937, la torre radio KRLD (Dallas) fu costruita a Garland. Nel 1940, la popolazione di Garland era di 2.233 abitanti. Durante la seconda guerra mondiale erano operativi diversi impianti aerei nell'area di Garland. Dopo la guerra, la Kraft Foods acquisì la Continental Motors Plant per ritornare alla sua fabbricazione. Il primo parco di Garland, Central Park, fu acquistato nel 1948, e la Carver School for Negroes fu costruita nello stesso anno. Essendo dotata di una stazione di scambio ferroviario fra due strade ferrate, Garland era un importante luogo di spedizione di cipolle negli anni 1940[3].

Nel 1950, la popolazione era di 10.571 abitanti. Il sito della città comprendeva 6.832 acri nel 1954 e 8.000 nel 1957. Alla fine degli anni 1960, Garland possedeva quindici parchi, ottanta chiese, due ospedali, quattro banche e ventiquattro scuole. Nel 1969, possedeva una popolazione stimata di 72.000 abitanti e 1.000 aziende.

Nei primi anni 1980, Garland possedeva uno dei tassi di povertà più bassi delle città del paese. Nel 1990, possedeva una popolazione di 180.650 abitanti e 2.227 aziende, rendendola la seconda città più grande della contea di Dallas e la decima più grande dello stato. Garland possedeva una varietà di industrie, tra cui elettronica, fabbricazione d'acciaio, equipaggiamento del campo petrolifero, pressofusione in alluminio, produzione di cappelli, latticini e processori alimentari. Nel 2000, la popolazione era 215.768 abitanti con 6.085 aziende[3].

Nel 1990, Garland possedeva cinquanta scuole con 36.158 studenti, due ospedali con 329 letti, 130 chiese, settanta parchi, tre campi da golf, nove piscine pubbliche e 327 ristoranti. La struttura Wet 'N Wild Water Recreation e il Firewheel Golf Park attiravano visitatori da tutta l'area di Dallas e Fort Worth. Il Landmark Museum presentava la storia di Garland e l'Octoberfest era un evento annuale. Il Garland Civic Chorus, il Ballet Classique, il Texas Baroque Ensemble, e il Northview Observatory erano popolari tutto l'anno. La città impiegava più di 400 poliziotti e pompieri[3].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento[4] del 2010, la popolazione era di 226.876 abitanti.

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dal 57,46% di bianchi, il 14,54% di afroamericani, lo 0,82% di nativi americani, il 9,41% di asiatici, lo 0,04% di oceanici, il 14,41% di altre razze, e il 3,32% di due o più etnie. Ispanici o latinos di qualunque razza erano il 37,81% della popolazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mapei. Crescita premiata., in La Chimica & l'Industria, nº 9, Società Chimica Italiana, Novembre 2009, p. 12.
  2. ^ US Gazetteer files: 2010, 2000, and 1990, United States Census Bureau. URL consultato il 21 settembre 2017.
  3. ^ a b c d e f (EN) «Garland, Texas» dall'Handbook of Texas online, TSHA-Texas State Historical Association
  4. ^ American FactFinder, United States Census Bureau. URL consultato il 21 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Texas Portale Texas: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Texas