Garl Glittergold

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Garl Glittergold
Divinità di Dungeons & Dragons
Titolo(i)Il Burlone, L'Attento Protettore, La Gemma Senza Prezzo, L'Arguto
Piano di esistenzaBytopia
Divinità (Potere)Maggiore
AllineamentoNeutrale buono
Aree di influenzaHumour, acume, illusione, taglio delle gemme, gioiellieri
DominiBene, Inganno, Protezione

Garl Glittergold è una divinità immaginaria del gioco di ruolo fantasy Dungeons & Dragons. Il simbolo che rappresenta questa divinità è una grande pepita d'oro e suoi seguaci sono gnomi, illusionisti, gioiellieri e burloni.

Aspetto e attitudini[modifica | modifica wikitesto]

Garl Glittergold è la divinità degli gnomi e ha le sembianze di uno gnomo dalla pelle dorata con gemme luccicanti in luogo degli occhi. Ama vestirsi con abbigliamenti sontuosi e di solito si abbiglia con una giubba di seta a lunghe code e una calzamaglia, anch'essa in seta. È solito indossare molti gioielli e oggetti d'oro. Ama gli scherzi e frequenti sono i dispetti fatti alle altre divinità. Una volta ha fatto crollare la residenza (una caverna) del dio Kurtulmak e da quel momento i due sono acerrimi nemici.

Dogma[modifica | modifica wikitesto]

Garl mette in guardia dalla stupidità e dalla compiacenza e invita i suoi seguaci a utilizzare il cervello anziché i muscoli, e insegna che stordire o imbarazzare un nemico con un'illusione conta come batterlo in duello e ucciderlo.

Clero[modifica | modifica wikitesto]

I chierici di Glittergold istruiscono i giovani attraverso lo humour al fine di tenerli interessati e rendere migliore il loro apprendimento. I loro insegnamenti mettono in guardia dalle altre razze, in particolare da quella dei coboldi della quale Kurtulmak è il dio. I chierici di Garl sono anche i custodi di svariate pergamene e collezioni di libri che contengono incantesimi di illusione ma anche scherzi e modelli di trappole. Come il loro dio, i chierici amano abbigliarsi con vesti eleganti e si adornano di gioielli d'oro.

Templi[modifica | modifica wikitesto]

Nel culto del dio Glittergold è preferita la costruzione di santuari e cappelle a quella dei templi. Sia i santuari che le cappelle vengono erette solo nei luoghi dove gli gnomi vivono o si riuniscono. Nei santuari sono contenuti oggetti di straordinaria fattura e per proteggerli dai visitatori indisiderati i chierici hanno progettato delle trappole che spesso non sono letali ma bizzarre.

Avatar[modifica | modifica wikitesto]

Garl Glittergold manda i suoi avatar a visitare le terre degli gnomi con il compito di aiutarli sia negli scherzi che nell'artigianato. Ogni tanto gli avatar vengono incaricati di visitare anche i territori delle altre razze, a volte con l'intento di giocare brutti scherzi alle ambizioni di mortali troppo presuntuosi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]