Gancio (sport da combattimento)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Gancio (pugilato))
Un gancio destro, eseguito dal pugile a destra, in un match di kickboxing.

Il gancio («hook» in inglese) è un tipo di pugno del pugilato.[1]

Esecuzione[modifica | modifica wikitesto]

È un pugno rotatorio, la cui forza è legata alla rotazione dell'anca e alla leva fornita dalla spalla.[1] Risulta maggiormente efficace a corta distanza, venendo infatti usato spesso da pugili con scarso rapporto tra statura e peso.[1] Si fa spesso ricorso ai ganci nel tentativo di infliggere un K.O.[1][2]

I ganci sono talvolta impiegati per aggirare la guardia dell'avversario, mirando a punti sensibili come il volto e il naso del pugile.[1]

Altri sport[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che nella boxe, è presente anche nel wrestling e nella kickboxing.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Claudio Ferretti e Augusto Frasca, Enciclopedia dello Sport - Le Garzantine, Garzanti Libri, 2008, p. 1670, ISBN 9788811505228.
  2. ^ Brutale ko, gancio rompi-mascella, video.gazzetta.it, 10 maggio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Pugilato Portale Pugilato: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pugilato