Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Gam Gam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gam Gam è il titolo di una canzone scritta da Elie Botbol che riprende il quarto versetto del testo ebraico del Salmo 23.

Una lunga tradizione attribuisce la paternità del salmo a re Davide, in quanto anche nella Bibbia si afferma che egli stesso, da giovane, sia stato un pastore. Il testo viene tradizionalmente cantato dagli ebrei durante lo Shabbat.

Il testo[modifica | modifica wikitesto]

Traslitterazione della canzone:

Gam-Gam-Gam Ki Elekh
Be-Beghe Tzalmavet
Lo-Lo-Lo Ira Ra
Ki Atta Immadì (2v.)


Šivtekhà umišantekhà
Hema-Hema yenahmuni (2v.)
Testo ebraico:
גַּם כִּי-אֵלֵךְ
בְּגֵיא צַלְמָוֶת,
לֹא-אִירָא רָע
כִּי-אַתָּה עִמָּדִי


שִׁבְטְךָ וּמִשְׁעַנְתֶּךָ,
הֵמָּה יְנַחֲמֻנִי
Traduzione:
Anche se andassi
nella valle oscura
non temerei nessun male,
perché Tu sei sempre con me;


Perché Tu sei il mio bastone, il mio supporto,
Con Te io mi sento tranquillo.

Omaggi e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

La canzone fa parte della colonna sonora del film Jona che visse nella balena di Roberto Faenza. Nella pellicola il canto viene insegnato dalla maestra a Jona e agli altri bambini nel lager. È cantata dal coro franco-israeliano Chevatim e composta dal direttore Elie Botbolino. Nella versione resa famosa dal film, l'arrangiamento è in klezmer, uno stile musicale ritmato e con orchestrazione complessa, originario delle comunità ebraiche yiddish dell'Europa centro-nord-orientale.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]