Gallerie d'Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Canova, Danza dei figli di Alcinoo
(Fondazione Cariplo)

Gallerie d'Italia è l'insieme degli spazi espositivi realizzati da Intesa Sanpaolo per rendere disponibile il proprio patrimonio artistico e architettonico, insieme alle collezioni provenienti dalla Fondazione Cariplo di Milano, altro partner del progetto.[1]

Sedi[modifica | modifica wikitesto]

Milano[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Gallerie di Piazza Scala.

La sede milanese è denominata Gallerie d'Italia - Piazza Scala o Gallerie di Piazza Scala e si trova in Piazza Scala, all'interno di Palazzo Anguissola Antona Traversi e di Palazzo Brentani. Lo spazio espositivo è stato inaugurato ufficialmente il 3 novembre 2011.

Vicenza[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Gallerie di Palazzo Leoni Montanari.

La sede di Vicenza è denominata Gallerie d'Italia - Palazzo Montanari o Gallerie di Palazzo Montanari.

Napoli[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Palazzo Zevallos.
Caravaggio, Martirio di Sant'Orsola capolavoro esposto alle Gallerie d'Italia - Palazzo Zevallos di Napoli.

La sede di Napoli è denominata Gallerie d'Italia - Palazzo Zevallos o Galleria di Palazzo Zevallos Stigliano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi scheda da gallerieditalia.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]