Galleria d'arte moderna (Genova)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Galleria d'Arte Moderna (Genova))
Galleria d'arte moderna
Genova, gam, 01.jpg
Ingresso del museo a villa Saluzzo Serra
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Genova
Indirizzo via Capolungo 3, Nervi
Caratteristiche
Tipo pittura, scultura
Sito web

La Galleria d'arte moderna - GAM è uno dei musei che fanno parte del polo museale di Nervi.

Inaugurata nel 1928, ha sede in via Capolungo 3, all'interno dei parchi comunali, nella cinquecentesca Villa Saluzzo Serra e comprende parte della collezione Wolfson (The Wolfson Collection) proveniente dalla vicina galleria Wolfsoniana.

Le opere d'arte - sia scultoree che pittoriche - raccolte al piano terra e nei due piani superiori della galleria nerviese sono articolate sulla base di un nucleo di pregiati pezzi artistici donati dal principe Oddone Eugenio Maria di Savoia. Tale nucleo base è stato poi arricchito con il frutto di lasciti successivi e recenti campagne di acquisizione.

La sede della galleria - nella quale vengono organizzate anche mostre estemporanee a tema - ospita oltre duemilasettecento tra sculture, pitture, incisioni e disegni. Tutto il materiale - raccolto a partire dal 1850 - è databile tra l'inizio dell'Ottocento e l'epoca contemporanea.

Tra gli artisti rappresentati figurano fra gli altri Ernesto Rayper, Tammar Luxoro, Cesare Viazzi (La ragazza delle ciliegie un gioiello di campagna), Rubaldo Merello, Angiolo Del Santo, Renato Guttuso (di cui è presente un dipinto del 1951 raffigurante agricoltori al lavoro)[1], Filippo de Pisis (L'archeologo)[2], Francesco Messina (Pugilatore in riposo alle corde)[3] (Ofelia)[4], Arturo Martini (La Convalescente)[5], Aligi Sassu (La mattanza)[6], Arturo Tosi (La mietitura, 1935)[7],

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GAM | Musei di Genova, su www.museidigenova.it. URL consultato il 09 aprile 2017.
  2. ^ Sito web - Italia per Turisti - Pagina della Galleria d'arte moderna di Genova, italiaperturisti.it. URL consultato il 26 giugno 2012.
  3. ^ GAM | Musei di Genova, su www.museidigenova.it. URL consultato il 09 aprile 2017.
  4. ^ GAM | Musei di Genova, su www.museidigenova.it. URL consultato il 09 aprile 2017.
  5. ^ GAM | Musei di Genova, su www.museidigenova.it. URL consultato il 09 aprile 2017.
  6. ^ GAM | Musei di Genova, su www.museidigenova.it. URL consultato il 09 aprile 2017.
  7. ^ GAM | Musei di Genova, su www.museidigenova.it. URL consultato il 09 aprile 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Bibliografia su Genova.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]