Galium aparine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Galium aparine
Galium aparine01.jpg
Galium aparine
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Gentianales
Famiglia Rubiaceae
Genere Galium
Specie G. aparine
Nomenclatura binomiale
Galium aparine
L.
Nomi comuni

attaccamani
Attaccaveste
attaccaroba
azzeccamme
caglio asprello
erba taca
grappaela
pelalenghe
rasparella
reseghetta
ruggemone
scattalingula

Galium aparine è una pianta appartenente alla famiglia delle Rubiacee, inconfondibile al tatto a causa dei peli ruvidi simili a uncini che la rivestono in tutte le parti.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha il fusto quadrangolare. Ha foglie lineari od oblunghe disposte in verticilli. I fiori, minuscoli, hanno la corolla bianca formata da 4 petali e sono riuniti in infiorescenze ascellari. Il frutto, grande come un chicco di riso, è anch'esso coperto di spine uncinate che, rimanendo attaccate agli animali favoriscono la propagazione e diffusione della pianta.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È comune in Nord America ed Eurasia.

Cresce lungo i bordi stradali, nei campi incolti, dal livello del mare fino a 2500 metri di altitudine.

Usi[modifica | modifica sorgente]

Veniva usata per le sue proprietà contro alcune malattie cutanee. È anche commestibile ma solo i germogli primaverili lessati.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica