Galericinae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Galericini
Drawing of Echinosorex gymnura.jpg
Echinosorex gymnura
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Infraclasse Eutheria
Superordine Laurasiatheria
Ordine Erinaceomorpha
Famiglia Erinaceidae
Sottofamiglia Galericinae
Pomel, 1848
Generi

I Galericini (Galericinae (Pomel, 1848) sono una sottofamiglia, comprendente i gimnuri e il ratto lunare, della famiglia degli Erinaceidi.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Pur appartenendo alla stessa famiglia dei ricci, i gimnuri, che non hanno aculei, più che a loro assomigliano a dei grandi ratti con il muso appuntito. Occhi e orecchie sono ben sviluppati e l’olfatto è eccezionale. Grazie ai secreti di apposite ghiandole, possono emettere un forte e caratteristico odore che ha sia la funzione di marcare il territorio sia quella di allontanare i predatori.

Distribuzione ed ecologia[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le specie vivono nell'Asia sud-orientale. Si nutrono soprattutto di insetti e vermi, ma la dieta può occasionalmente includere sia piccoli vertebrati (anfibi, rettili e anche roditori) sia frutta e funghi. L'attività è prevalentemente, ma non esclusivamente, notturna.

Quattro delle otto specie esistenti sono considerate in pericolo (EN), cioè a rischio di estinzione, dall'IUCN.

Sistematica interna[modifica | modifica wikitesto]

La sottofamiglia comprende 8 specie, raggruppate in 5 generi:

Generi estinti
mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi