Galatina Negroamaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Galatina
Dettagli
Stato Italia Italia
Resa (uva/ettaro) 150 q
Resa massima dell'uva 70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,0%
Estratto secco
netto minimo
22,0‰
Riconoscimento
Tipo DOC
Istituito con
decreto del
24/04/1997  
Gazzetta Ufficiale del 07/05/1997,
n 104
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Galatina Negroamaro è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Lecce.

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: rosso rubino più o meno intenso con eventuali riflessi tendenti al rosso mattone se invecchiato
  • odore: caratteristico, gradevole ed intenso
  • sapore: pieno, elegante, armonico

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La coltivazione di questo vino così particolare risale almeno all'epoca della colonizzazione greca (VII secolo a.C.). Fino a non molto tempo fa, la viticoltura pugliese era orientata soprattutto alla produzione di vini da taglio (ovvero vini da unire ad altri), il Negroamaro era molto ricercato per dare colore ai vini del Nord o a quelli francesi.

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Carni rosse, di manzo e di maiale, arrosto o alla brace; selvaggina e gustosi piatti di pesce.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • nessun dato disponibile