Galassia Nana Irregolare dello Scultore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Galassia Nana Irregolare dello Scultore
Galassia nana irregolare
PGC 621 Hubble-WikiSky.jpg
La Galassia Nana Irregolare dello Scultore
Scoperta
ScopritoreLaustsen et al.
Data1976
Dati osservativi
(epoca J2000.0)
CostellazioneScultore
Ascensione retta00h 08m 13,3s
Declinazione-34° 34′ 42″
Distanza13,4 milioni a.l.
(4,1 milioni pc)
Magnitudine apparente (V)15,5
Dimensione apparente (V)1,1 × 0,9 minuti d'arco
Redshift221 ± 6
Caratteristiche fisiche
TipoGalassia nana irregolare
ClasseIBm
Altre designazioni
SDIG, ESO 349-031, PGC 621
Mappa di localizzazione
Galassia Nana Irregolare dello Scultore
Sculptor IAU.svg
Categoria di galassie nane irregolari

Coordinate: Carta celeste 00h 08m 13.3s, -34° 34′ 42″

La Galassia Nana Irregolare dello Scultore (o SDIG), da non confondersi con la Galassia Nana dello Scultore, è una galassia minore del gruppo dello Scultore.

Scoperta il 6 novembre 1976[1] analizzando un'immagine presa con il telescopio Schmidt dell'ESO, è una galassia nana posta in direzione della costellazione dello Scultore. Al pari della galassia nana UGCA 442 è una galassia satellite di NGC 7793.

Data la contemporanea presenza di giovani stelle blu e di vecchie stelle rosse si ritiene che la galassia abbia attraversato più fasi di formazione stellare. Non sono state identificate regioni H II di formazione stellare. L'indice di metallicità è basso e l'età media delle stelle di almeno 6 miliardi di anni per la maggior parte della popolazione.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Laustsen, S.; Richter, W.; van der Lans, J.; West, R. M.; Wilson, R. N. - A new dwarf irregular galaxy photographed with the ESO 3.6 m telescope. - Astronomy and Astrophysics, vol. 54, Gen. 1977, p. 639-640 Versione on-line.
  2. ^ GHeisler, Charlene A.; Hill, Tanya L.; McCall, Marshall L.; Hunstead, Richard W. - The Sculptor dwarf irregular galaxy SDIG: present and past - Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 285, n. 2, Feb. 1997, p. 374-386 - Versione on-line.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari