Gaio Fabio Dorso Licino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gaio Fabio Dorso Licino
Nome originaleCaius Fabius Dorso Licinus
Morte273 a.C.
FigliMarco Fabio Licino
GensFabia
Consolato273 a.C.

Gaio Fabio Dorso Licino [1] (in latino: Caius Fabius Dorso Licinus; ... – 273 a.C.) è stato un politico e militare romano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gaio era probabilmente nipote di Marco Fabio Dorsuo, console nel 345 a.C.; fu a sua volta eletto console nel 273 a.C. con Gaio Claudio Canina, al suo secondo consolato.

Gaio morì proprio durante l'anno del suo consolato. In tale anno furono fondate le colonie di Cosa e di Paestum; inoltre il re d'Egitto Tolomeo II Filadelfo inviò una ambasciata a Roma [2][3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Fasti consulares Successore Consul et lictores.png
Manio Curio Dentato III
e
Servio Cornelio Merenda
(273 a.C.)
con Gaio Claudio Canina II
Lucio Papirio Cursore II
e
Spurio Carvilio Massimo II