Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Gaio (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gaio è un nome proprio di persona italiano maschile.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Maschili: Caio
  • Femminile: Gaia

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal praenomen latino Gaius, di origine etrusca e dal significato ignoto[2], o forse riconducibile al greco antico Γαῖα (Gaia)[3]. Alcune fonti gli danno il significato di "felice"[6], una paretimologia provocata dall'associazione con il termine italiano "gaio", oppure con il latino gaudere, "gioire"[3].

Ai tempi dell'Antica Roma Gaius era abbreviato in "C."[5], ed era il praenomen più diffuso[2][3], tanto che veniva usato per recitare la formula matrimoniale Ubi tu Gaius, ego Gaia, cioè "Dove tu sarai, Gaio, vi sarò anch'io, Gaia"[3][6], e che la sua variante "Caio", in italiano, è arrivata a diventare un termine colloquiale per indicare una persona generica (assieme con Tizio, e analogamente all'inglese Jack). Venne usato in Gran Bretagna durante il periodo di dominazione romana, lasciando dietro di sé il nome gallese Kay (o Cai)[3], la cui origine però non è del tutto certa[1]. L'abbreviazione del praenomen Gaius in "C.", assai frequente nelle iscrizioni latine, è dovuta al fatto che la lettera G fu introdotta nell'alfabeto latino come segno distinto dalla C solo nei decenni finali del III sec. a.C.: i Romani continuarono dunque, per antica convenzione, ad abbreviare il prenome Gaius alla sola lettera C malgrado fosse a tutti chiaro che la corretta pronuncia implicasse la lettura del segno come una "G dura" (occlusiva velare sonora, [g]). Ne consegue che le traduzioni in italiano dei nomi antichi che non considerano tale fenomeno (come le forme Caio Giulio Cesare o Caio Cestio) sono da considerarsi del tutto erronee.

Il nome compare brevemente nel Nuovo Testamento, portato da almeno quattro diversi personaggi[3][7], ma la riemersione del nome nel XVI secolo è dovuta, più che a loro, ai personaggi storici dell'Antica Roma[3].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Diversi santi portano questo nome, e l'onomastico si può pertanto festeggiare in memoria di uno qualsiasi di loro, alle date seguenti:

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Gaio.

Variante Caio[modifica | modifica wikitesto]

Variante Caius[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Kay (2), su Behind the Name. URL consultato il 3 maggio 2013.
  2. ^ a b c d e (EN) Gaius, su Behind the Name. URL consultato il 3 maggio 2013.
  3. ^ a b c d e f g h i K. M. Sheard, Llewellyn's Complete Book of Names, su Llewellyn Publications, p. 241, ISBN 0-7387-2368-1.
  4. ^ Think Baby Names - Gaius: "... the meaning of Gaius is "happy". Probably the root of the word "gay", which used to mean "jolly"." Credit: Leslie Dunkling and William Gosling, authors of "The Facts on File Dictionary of First Names", Alfred J. Kolatch, author of "Dictionary of First Names", and E. G. Withycombe, author of "The Oxford Dictionary of Early English Christian Names".
  5. ^ a b c (EN) Caius, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 3 maggio 2013.
  6. ^ a b c d Alfonso Burgio, Dizionario dei nomi propri di persona, su Hermes Edizioni, Roma, 1992, p. 96, ISBN 88-7938-013-3.
  7. ^ (EN) GAIUS, su Bible History Online. URL consultato il 3 maggio 2013.
  8. ^ a b c d e f g h i Santi e beati di nome Caio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 3 maggio 2013.
  9. ^ Santi Fortunato, Gaio ed Ante, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 3 maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]