Gaetano Chierici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gaetano Chierici (Reggio nell'Emilia, 24 settembre 1819Reggio nell'Emilia, 3 gennaio 1886) è stato un paleontologo ed etnologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gaetano Chierici nacque a Reggio Emilia il 24 settembre 1819 da Nicola e Laura Gallinari.

Insieme a Luigi Pigorini e Pellegrino Strobel, fu il fondatore e padre della paletnologia italiana: introdusse nello studio della preistoria il metodo degli scavi stratigrafici. Scoprì i primi villaggi dell'età della pietra (Appennino reggiano) e contribuì notevolmente allo studio delle terramare e all'identificazione dell'Età del Rame come periodo compreso tra Neolitico ed Età del Bronzo.

Gaetano Chierici ebbe un ruolo di primo piano nel clero liberale e nazionalista; aderì al movimento conciliatorista guidato dal Passaglia[1].

Fondò e diresse il Bullettino di paletnologia italiana ed istituì il Museo di storia patria di Reggio Emilia, di cui fu direttore.

Morì il 9 gennaio 1886 a Reggio Emilia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enciclopedia Treccani online, su treccani.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN50445882 · ISNI: (EN0000 0001 1333 5772 · GND: (DE135602246 · BNF: (FRcb131930788 (data) · CERL: cnp01143343