Gabriele Perico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gabriele Perico
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Virtus Ciserano Bergamo
Carriera
Giovanili
2000-2003 Atalanta
Squadre di club1
2003-2004 Prato12 (0)
2004-2006 AlbinoLeffe9 (0)
2006-2007 Monza36 (0)
2007-2010 AlbinoLeffe67 (10)[1]
2010-2014 Cagliari78 (0)
2014-2016 Cesena56 (3)
2016-2018 Salernitana36 (1)
2018Livorno 10 (0)
2019Chiasso17 (0)
2019-Virtus Ciserano Bergamo0 (0)
Nazionale
2000-2001 Italia Italia U-16-15 10 (0)
2002 Italia Italia U-18 6 (1)
2002-2003 Italia Italia U-19 10 (2)
2004 Italia Italia U-20 6 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Oro Liechtenstein 2003
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 maggio 2018

Gabriele Perico (Bergamo, 11 marzo 1984) è un calciatore italiano, difensore della Virtus Ciserano Bergamo.

È stato soprannominato Pereg nel suo periodo al Cagliari[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio d'arte, dato che il padre Eugenio fu un noto giocatore attivo tra gli anni settanta e ottanta, soprattutto con la maglia di Atalanta e Ascoli[3]. È sposato con Alessandra, dalla quale ha avuto un figlio, Cristiano, nato il 30 dicembre 2012[4].

È nota l'amicizia con i calciatori Davide Astori e Lorenzo Ariaudo, i quali nell'agosto 2012 crearono una fan-page sul social network Facebook volta a celebrare il calciatore bergamasco[2].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore di fascia destra, in grado di giocare sia in una difesa a cinque che in una a quattro, abile a trovare la via del gol avanzando sulle battute dei calci da fermo[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nelle giovanili dell'Atalanta, squadra della sua città. Compie l'esordio da professionista in Serie C1 con il Prato, squadra in cui viene mandato in prestito nella stagione 2003-2004 dove raccoglie 12 presenze. La stagione successiva passa all'AlbinoLeffe, nella quale colleziona 9 presenze in due anni di B, di cui una sola nel secondo anno. Lo scarso impiego convince la società seriana a mandarlo in prestito al Monza in Serie C1[5]. Il primo anno colleziona 10 presenze, e l'anno successivo la società brienzola chiede e ottiene il rinnovo del prestito per un'altra stagione. Nella seconda stagione con la maglia del Monza Perico diventa un perno della difesa, collezionando 31 presenze.[6]

Il ritorno all'AlbinoLeffe[modifica | modifica wikitesto]

Nel campionato 2007-2008 Perico torna all'AlbinoLeffe e disputa 16 gare, trovando anche il suo primo gol in Serie B. Nel campionato successivo le presenze sono 22 e le reti realizzate 3. Le prestazioni del calciatore migliorano di partita in partita, trovando spesso spazio tra i titolari e diventando capitano della squadra bergamasca; chiude la stagione con 30 presenze e 6 gol realizzati che, per stessa ammissione del calciatore, sono merito della grande cura della squadra per gli schemi sui calci piazzati ed anche merito del modulo adottato da Emiliano Mondonico che gli consente di andare a saltare spesso nell'area avversaria.[6]

Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

Il calciatore attira l'attenzione di club come Torino[6], Atalanta, Bari e Lecce[7], ma nell'agosto 2010 viene acquistato dal Cagliari con la formula della compartecipazione firmando un contratto quadriennale[8]. Esordisce in Serie A nella quarta giornata, Cagliari-Sampdoria (0-0); durante la stagione parte spesso da titolare per via degli infortuni del pari ruolo Francesco Pisano[9].

Nella stagione 2011-2012, invece, vede il campo solo 15 volte entrando spesso a partita in corso[10].

Nel calciomercato estivo successivo il Cagliari esercita l'opzione di diritto di riscatto acquistando il giocatore definitivamente dall'AlbinoLeffe[11]. Nella partita di Coppa Italia Juventus-Cagliari (1-0) del 12 dicembre 2012 indossa per la prima volta la fascia di capitano della squadra rossoblu[12]. Conclude la stagione con 16 presenze in campionato.

Nella stagione 2013-2014, l'ultima in maglia rossoblu, trova una certa continuità sul campo riuscendo a collezionare 20 presenze in campionato, complici i problemi fisici di Pisano[13]. Lascia la squadra dopo 4 stagioni, con un totale di 84 presenze tra campionato e coppa nazionale.

Cesena[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 luglio 2014 passa a titolo definitivo al Cesena, neopromosso in Serie A, firmando un biennale[14].

Salernitana e Livorno[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto firma un contratto biennale con la Salernitana.[15]

Il 31 gennaio 2018 si trasferisce al Livorno[16], con cui però non rinnova a fine stagione, rimanendo svincolato. Nel gennaio 2019 si accasa invece al Chiasso.

Virtus Ciserano Bergamo[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 luglio 2019 la Virtus Ciserano Bergamo, squadra di Serie D ufficializza Perico tramite i propri canali social.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 fa parte della spedizione azzurra al Campionato europeo Under-19 in Liechtenstein, vincendo la competizione dopo aver battuto in finale la selezione portoghese[6][17].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 maggio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Italia Prato C1 12 0 CI-C - - - - - - - - 12 0
2004-2005 Italia AlbinoLeffe B 8 0 CI 0 0 - - - - - - 8 0
2005-gen. 2006 B 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2006 Italia Monza C1 7+3[18] 0 - - - - - - - - - 10 0
2006-2007 C1 29+1[18] 0 CI-C 1 0 - - - - - - 31 0
Totale Monza 36+4 0 1 0 - - - - 41 0
2007-2008 Italia AlbinoLeffe B 16+4[18] 2 CI 0 0 - - - - - - 20 2
2008-2009 B 22 3 CI 2 0 - - - - - - 24 3
2009-2010 B 30 6 CI 1 0 - - - - - - 31 6
Totale AlbinoLeffe 77+4 11 3 0 - - - - 84 11
2010-2011 Italia Cagliari A 27 0 CI 1 0 - - - - - - 28 0
2011-2012 A 15 0 CI 2 0 - - - - - - 17 0
2012-2013 A 16 0 CI 2 0 - - - - - - 18 0
2013-2014 A 20 0 CI 1 0 - - - - - - 21 0
Totale Cagliari 78 0 6 0 - - - - 84 0
2014-2015 Italia Cesena A 21 0 CI 1 0 - - - - - - 22 0
2015-2016 B 35 3 CI 3 0 - - - - - - 38 3
Totale Cesena 56 3 4 0 - - - - 60 3
2016-2017 Italia Salernitana B 32 1 CI - - - - - - - - 32 1
2017-gen. 2018 B 4 0 CI 1 0 - - - - - - 5 0
Totale Salernitana 36 1 1 0 - - - - 37 1
gen.-giu. 2018 Italia Livorno C 10 0 CI+CI-C - - - - - SC 1 0 11 0
Totale carriera 305+8 15 15 0 - - 1 0 329 15

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta: 2002-2003

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livorno: 2017-2018 (girone A)

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Liechtenstein 2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 71 (10) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ a b Cagliari, i social network e il fenomeno "Pereg", tuttocagliari.net. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  3. ^ a b Cagliari, presentati Perico e Laner, calcionews24.com. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  4. ^ Perico diventa papà, nasce il piccolo Cristiano, tuttocagliari.net, 30 dicembre 2012. URL consultato il 13 gennaio 2013.
  5. ^ UFFICIALE: Perico dall'Albinoleffe al Monza, tuttomercatoweb.com. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  6. ^ a b c d Talent scout, il volto nuovo della B: Gabriele Perico[collegamento interrotto], solosalerno.it. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  7. ^ Perico: «Atalanta? Fa piacere, ma la A..», tuttomercatoweb.com. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  8. ^ Calcio: Cagliari, acquistati Perico e Laner, su ilsussidiario.net. URL consultato il 10 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2014).
  9. ^ Unione Sarda - Pisano nuovo forfait, Perico scalpita, tuttocagliari.net, 10 marzo 2011. URL consultato il 17 luglio 2014.
  10. ^ Statistiche su Transfermarkt.it [collegamento interrotto], su transfermarkt.it. URL consultato il 10 dicembre 2012.
  11. ^ Cagliari, ufficiale: Riscattato Perico, calciomercato.com. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  12. ^ La prima di capitan Pereg, tuttocagliari.net. URL consultato il 13 dicembre 2012.
  13. ^ Gabriele Perico – I pagelloni di CagliariNews24 (cagliarinews24.com), 30 maggio 2014. URL consultato il 17 luglio 2014.
  14. ^ Gabriele Perico in bianconero (cesenacalcio.it), 16 luglio 2014. URL consultato il 17 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2015).
  15. ^ Della Rocca, Perico, Marchi e Ronaldo sono giocatori granata. Moro alla Cremonese, su ussalernitana1919.it, 31 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016 (archiviato il 31 agosto 2016).
  16. ^ Perico nuovo acquisto del Livorno livornocalcio.it
  17. ^ A tu per tu con ... Simon Laner, albinoleffe.com. URL consultato il 13 dicembre 2012.
  18. ^ a b c Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]