Gabriel Pontello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gabriel Pontello
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Capelli castani
Dati professionali
Altri pseudonimi Jean Lacroix, Giovanni, Gabriel P., G. Pontello, Pontello, Gabi Ponti, Gabriela Ponti, Gabriella Ponti, Gabriel Ponti, Gabriel Poutello, Gabriel Rivera
Film girati 153 (Imdb)

Gabriel Pontello (...) è un attore pornografico e regista francese di film e fotoromanzi pornografici, attivo particolarmente negli anni settanta ed ottanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Reso famoso in Italia, prima che dalle sue interpretazioni in pellicole a luci rosse, da una serie di fotoromanzi (in bianco e nero, molto curati dal punto di vista della fotografia) che lo vedeva nei panni del "porno-extraterrestre" Supersex, è ricordato anche per l'urlo di battaglia: «Ifix tcen tcen» gridato alla liberazione del fluido seminale (eiaculazione). Ha interpretato inoltre un'altra serie di fotoromanzi, sempre a tema hard, stavolta a colori, Erotik, sulla falsariga di una parodia del più celebre Diabolik. È ricordato soprattutto perché, oltre ad essere stato l'idolo adolescenziale di Rocco Siffredi, lo ha anche lanciato nel mondo dell'hard presentandolo a Marc Dorcel e Ricaud.

Nei primi anni ottanta, visto il grande successo europeo della rivista di fotoromanzi Supersex, si è girata una pellicola ad essi ispirata nella quale si è potuto anche ascoltare l'Ifix tcen tcen urlato da Pontello durante l'orgasmo, grido ripreso in Vattene amore, canzone di Elio e le Storie Tese. Tra il 1991 ed il 2006, col curioso pseudonimo femminile di Gabriela Ponti, ha diretto una cinquantina di film, soprattutto per il mercato tedesco, a contenuto estremo (BDSM, fisting, pissing).

Filmografia (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]