Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba
Diricksen-feria.jpg
30 dicembre 1587 – 12 gennaio 1634
Nato aGuadalajara (Messico)
Morto aMonaco di Baviera
Cause della morteepidemia tifoidea
ReligioneCattolica
Dati militari
Paese servitoFlag of Cross of Burgundy.svg Impero spagnolo
Anni di servizio1624 - 1634
Gradogenerale
Guerre
Battaglie
Comandante di
Decorazioni
Altre cariche
  • Ambasciatore a Roma
  • Ambasciatore in Francia
  • Governatore del Ducato di Milano
  • fonti nel testo
    voci di militari presenti su Wikipedia

    Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba, conosciuto come il Gran Duca di Feria (Guadalajara, 30 dicembre 1587Monaco di Baviera, 12 gennaio 1634), è stato un generale e diplomatico spagnolo.

    Nel 1633, l'armata spagnola al comando di Don Gómez Suárez de Figueroa, Duca di Feria, prese possesso della città svizzera di Rheinfelden, nell'intento di collegare i Paesi bassi spagnoli con quelli del Ducato di Milano. Il dipinto che raffigura l'accaduto è ad opera di Vincenzo Carducci (noto in Spagna come Vicente Carducho), Museo del Prado.

    Era il figlio di secondo letto di Lorenzo IV Suárez de Figueroa y Córdoba, secondo Duca di Feria e secondo Marchese di Villalba.

    Biografia[modifica | modifica wikitesto]

    Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba viene ricordato come il "Gran Duca di Feria" per le sue abilità militari e può essere considerato a pieno titolo uno degli ultimi valenti capitani militari al servizio dell'impero spagnolo.

    Iniziò la carriera politica come Ambasciatore Speciale del re di Spagna a Roma nel 1607 ed in Francia nel 1610, quando portò alla regina Maria de' Medici le condoglianze di Filippo III per la morte del marito Enrico IV. Consigliere di Stato, nel 1618 venne nominato Viceré di Valencia e nel 1618 Governatore del Ducato di Milano. Nel 1624, allo scoppio della guerra nel Monferrato (invasione francese della Valtellina), Feria si mise a capo delle truppe che cinsero d'assedio Verrua. Ebbe poi parte significativa nella guerra per la successione al Ducato di Mantova. Nel 1629 venne designato Viceré di Catalogna. Nel 1630 il duca di Feria tornò a Milano come viceré per presiedere alle operazioni belliche spagnole sul suolo germanico (Guerra dei trent'anni). Nel 1632, don Gómez guidò in Germania un esercito contro gli svedesi, riuscendo a liberare dall'assedio la città di Costanza e, l'anno successivo (1633), conquistò il forte di Brisach. Durante la sua permanenza a Monaco, il duca di Feria contrasse una febbre tifoidea e morì il 13 gennaio del 1634.

    Matrimoni e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

    Don Gómez aveva sposato in prime nozze Francisca Cardona y Córdoba e successivamente Ana Fernández de Córdoba y Figueroa, che gli diede un figlio, Gaspar Lorenzo Suárez de Figueroa y Córdoba (1629-1634), quarto Duca di Feria e terzo Marchese di Villalba alla morte del nonno e del padre (1634). Il bambino morì però nel medesimo anno del padre, all'età di 5 anni, e il titolo passò al figlio di suo nonno materno, il Marchese di Priego.

    Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba in letteratura[modifica | modifica wikitesto]

    Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba viene citato dal Manzoni nel Capitolo I de I promessi sposi, come autore della "grida" del 6 ottobre 1627 con la quali si bandivano da Milano i "bravi", l'ultima che precedette l'inizio delle vicende narrate nel romanzo.

    Stemma[modifica | modifica wikitesto]

    Image Stemma
    Orn ext Duke.png
    Blason Pedro Ier Fernández de Córdoba y Figueroa (1518†1552) 4e Comte de Feria.svg
    Gómez Suárez de Figueroa y Córdoba
    Duca di Feria

    Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

    • Romano Canosa, Milano nel Seicento: grandezza e miseria nell'Italia spagnola, Mondadori, Milano 1993.
    • Juan Carlos Rubio Masa (2001), El Mecenazgo Artístico de la Casa Ducal de Feria, Editora Regional de Extremadura. ISBN 84-7671-605-2.

    Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

    Successioni[modifica | modifica wikitesto]

    Predecessore Viceré di Valencia Successore Flag of the Land of Valencia (official).svg
    Luis Carrillo de Toledo 1615-1618 Antonio Pimentel y Toledo
    Predecessore Governatore del Ducato di Milano Successore Flag of Milan.svg
    Pedro Álvarez de Toledo y Colonna 1618-1625 Gonzalo Fernández de Córdoba (1585-1635)
    Predecessore Viceré di Catalogna Successore Flag of Catalonia.svg
    Miguel Santos de San Pedro 1629-1630 Enrique de Aragón Folc de Cardona y Córdoba
    Predecessore Governatore del Ducato di Milano Successore Flag of Milan.svg
    Álvaro de Bazán 1631-1633 Cardinale-Infante Ferdinando d'Asburgo
    Predecessore Duca di Feria Successore Estandarte real de 1556-1580 y 1668-1700.svg
    Lorenzo Suárez de Figueroa, II duca di Feria 1604-1634 Gaspar Suárez de Figueroa, III duca di Feria
    Predecessore Marchese di Villalba Successore Estandarte real de 1556-1580 y 1668-1700.svg
    Lorenzo Suárez de Figueroa, II duca di Feria 1604-1634 Gaspar Suárez de Figueroa, III duca di Feria
    Controllo di autoritàVIAF: (EN19792420 · ISNI: (EN0000 0001 1439 1442 · LCCN: (ENn83050567 · GND: (DE143510029 · BNF: (FRcb125496735 (data)