Futbol'nyj Klub Enisej

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
F.K. Enisej Krasnojarsk
Calcio Football pictogram.svg
Leoni (in russo: Львы - L'vy?)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px HEX-1D2B79 HEX-D31E26.svg Rosso, blu
Dati societari
Città Krasnojarsk
Nazione Russia Russia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Russia.svg RFU
Campionato PFN Ligi
Fondazione 1937
Proprietario Russia Territorio di Krasnojarsk
Presidente Russia Viktor Kerdašov
Allenatore Russia Aleksandr Alekseev
Stadio Stadio Centrale
(22 500 posti)
Sito web www.fc-enisey.ru
Palmarès
Dati aggiornati al 13 luglio 2019
Si invita a seguire il modello di voce

L'Enisej Krasnojarsk, ufficialmente Futbol'nyj Klub Enisej, (in russo: Футбольный клуб "Енисей"?) è una società di calcio con sede nella città siberiana di Krasnojarsk, in Russia. Milita in PFN Ligi, la seconda serie del campionato russo di calcio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società fu fondata nel 1937 con il nome di "Lokomotiv Krasnojarsk". Nel 1938 esordì nella Coppa dell'URSS e dal 1939 al 1947 giocò semplici tornei locali. Nel decennio successivo partecipò ai campionati minori e nel 1957, dopo varie rivendicazioni da parte dei vertici sportivi della città, fu ammessa nel girone dell'Estremo oriente russo di Klass B.

Per varie ragioni la squadra ha più volte cambiato nome nel corso della propria storia. Nel 1968 fu rinominata "Rassvet", due anni dopo "Avtomobilist", nel 1991 "Metallurg". Nel febbraio 2010 il club prese il nome di "Metallurg Enisej" e un anno dopo acquisì l'attuale denominazione.

Nel periodo sovietico La squadra di Krasnojarsk non ha mai giocato nella Vysšaja Liga: giocò in seconda serie per otto stagioni, in due periodi diversi. Dal 1970 al 1989 ha giocato sempre in terza serie, mentre trascorse gli ultimi due anni di esistenza del campionato sovietico di calcio in quarta serie. Da sottolineare l'ottimo cammino del club nella Coppa sovietica del 1958, quando la squadra raggiunse i quarti di finale[1]

Nonostante provenisse dalla quarta serie, con la nascita del campionato russo di calcio fu immediatamente collocato in seconda serie. Dopo appena due stagioni retrocesse. Da allora continuò a salire e scendere tra terza e seconda serie, con periodi mai più lunghi di quattro anni nella stessa categoria e ottenendo come miglior risultato è stato il nono posto nella Pervyj divizion 2001.

Dal 2011 i risultati sportivi cominciarono a migliorare con l'Enisej stabilmente in seconda serie, capace di raggiungere salvezza tranquille, fino ad arrivare a contendere la promozione: nel 2016-2017 finì terzo, giocandosi lo spareggio promozione con l'Arsenal Tula; nonostante la vittoria dell'andata per 2-1[2], la sconfitta di misura al ritorno[3], condannò l'Enisj, per la regola dei gol fuori casa ad un altro anno in seconda serie. L'anno successivo un nuovo terzo posto consentì alla squadra di disputare un nuovo spareggio, stavolta contro l'Anži: in questa occasione il perentorio 3-0 dell'andata[4], consentì al club di affrontare con maggiore tranquillità il ritorno e[4] e il 20 maggio 2018 la sconfitta di misura a Machačkala sancì la prima storica promozione in massima serie[5].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Enisej
  • 1937: fondazione del club col nome di Lokomotiv Krasnojarsk.
  • 1938: Quarti di finale nella Zona V di Coppa dell'URSS.

  • 1957: 5º nel Girone Est di Klass B.
  • 1958: 9º nel Girone Est di Klass B.
Quarti di finale in Coppa dell'URSS.
  • 1959: 1º nel Girone 7 di Klass B, perde lo spareggio per accedere al girone promozione.
Sedicesimi di finale in Coppa dell'URSS.
Finali nella Zona VI russa di Coppa dell'URSS.
  • 1962: 6º nel Girone 5 di Klass B. Retrocesso in Klass B che diventa la terza serie.
Finale nella Zona V russa di Coppa dell'URSS.
Semifinale nella Zona V russa di Coppa dell'URSS.
Terzo turno in Coppa dell'URSS.
  • 1965: 16º nel Girone 6 di Klass B.
Secondo turno in Coppa dell'URSS 1965.
Quarti di finale nella Zona 6 russa di Coppa dell'URSS 1965-1966.
  • 1966: 1º nel Girone 6 di Klass B, 3º nel Girone Semifinale di Tula.
Semifinale nella Zona 6 russa di Coppa dell'URSS.
  • 1967: 8º nel Girone 6 di Klass B. Ripescato in Vtoraja Gruppa A.
Semifinale nella Zona 6 russa di Coppa dell'URSS.
  • 1968: il club cambia nome in Rassvet Krasnojarsk.
18º nel Girone 4 di Vtoraja Gruppa A.
  • 1969: 11º nel Girone 1 di Vtoraja Gruppa A, 18º posto finale. Retrocesso in Vtoraja Gruppa A che diventa la terza serie.
Terzo turno in Coppa dell'URSS.
  • 1970: il club cambia nome in Avtomobilist Krasnojarsk.
18º nel Girone 3 di Vtoraja Gruppa A.
Secondo turno in Coppa dell'URSS.
7º nel Girone 10 di Vtoraja Nizšaja Liga. Collocato nella neonata Pervaja liga.

Terzo turno in Coppa di Russia.
Ottavi di finale in Coppa di Russia.
Secondo turno in Coppa di Russia.
Sedicesimi di finale in Coppa di Russia.
Primo turno in Coppa di Russia.
Secondo turno in Coppa di Russia.
Quarto turno in Coppa di Russia.
Quinto turno in Coppa di Russia.
Quinto turno in Coppa di Russia.
Quarto turno in Coppa di Russia.
Quarto turno in Coppa di Russia.
Terzo turno in Coppa di Russia.
Quarto turno in Coppa di Russia.
Terzo turno in Coppa di Russia.
Quinto turno in Coppa di Russia.
Ottavi di finale in Coppa di Russia.
Quarto turno in Coppa di Russia.
Terzo turno in Coppa di Russia.
  • 2010: il club è rinominato Metallurg-Enisej.
1º nel Girone Est di Vtoroj divizion. Promosso in PFN Ligi.
Secondo turno in Coppa di Russia.
10º nella prima fase di PFN Ligi, 10º posto finale.
Sedicesimi di finale in Coppa di Russia.
Quarti di finale in Coppa di Russia.
Quarto turno in Coppa di Russia.
Sedicesimi di finale in Coppa di Russia.
Sedicesimi di finale in Coppa di Russia.
Ottavi di finale in Coppa di Russia.
Ottavi di finale in Coppa di Russia.
Ottavi di finale in Coppa di Russia.
in Coppa di Russia.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Gioca le partite casalinghe presso lo stadio Stadio Centrale, un complesso sportivo utilizzato anche dalla nazionale russa di rugby.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del F.K. Enisej

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.K. Enisej

È il club in cui esordì come calciatore Oleg Romancev, ex commissario tecnico della nazionale di calcio della Russia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1995, 1998, 2005, 2010

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 2016-2017, 2017-2018

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Russia P Yuri Nesterenko
2 Kirghizistan D Valerij Kičin
3 Russia D Dmitri Yatchenko
4 Russia D Šamil' Gasanov
5 Russia D Pavel Komolov
6 Russia C Dmitrij Torbinskij
7 Russia C Aleksandr Zotov
8 Nigeria C Fegor Ogude
9 Austria A Darko Bodul
10 Russia C Mikhail Komkov
11 Armenia A Artur Sarkisov
13 Russia D Aleksej Gricaenko
14 Russia C Maksim Semakin
15 Russia C Azim Fatullaev
N. Ruolo Giocatore
21 Russia C Egor Ivanov
26 Serbia D Rade Dugalić
27 Russia C Pavel Rozhkov
33 Russia D David Mildzikhov
47 Russia P Mikhail Filippov
48 Russia A Aleksandr Kut'in
55 Russia P David Yurchenko Captain sports.svg
63 Russia D Ali Gadžibekov
70 Albania C Enis Gavazaj
77 Russia C Mikhail Kostyukov
83 Russia C Aleksandr Kharitonov
91 Serbia A Marko Obradovic
Russia A Aleksandr Sobolev

Rosa 2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Russia P Sergej Čepčugov
2 Kirghizistan D Valerij Kičin
6 Russia D Azim Fatullaev
7 Russia A Serder Serderov
8 Lettonia C Vladimirs Kamešs
10 Russia C Mikhail Komkov
11 Armenia A Artur Sarkisov
12 Russia D Aleksandr Novikov
14 Russia C Maksim Semakin
15 Russia C Timur Sakharov
16 Russia P Ruslan Yunusov
18 Russia D Alexander Petrovskiy
19 Russia D Konstantin Garbuz
20 Russia A Maksim Rudnev
21 Russia C Egor Ivanov
27 Russia C Pavel Rozhkov
N. Ruolo Giocatore
30 Russia C Evgeni Pesikov
32 Russia D David Mildzikhov
36 Russia C Stanislav Matyash
38 Russia A Artur Maloyan
39 Russia D Maksim Vasiljev
40 Russia D Valeri Ganus
44 Russia D Nikita Čičerin
47 Russia P Mikhail Filippov
48 Russia A Aleksandr Kutjin
55 Russia C Aleksey Isaev
77 Russia C Vadim Steklov
83 Russia C Aleksandr Kharitonov
90 Russia C Aleksandr Lomakin
92 Russia D Pyotr Ten
97 Russia A Ilya Karpuk

Rosa 2015-2016[6][modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Russia P Mikhail Borodjko
2 Russia D Sergey Kositsin
3 Russia D Denis Magadiev
4 Russia D Evgenij Cačan
7 Russia C Azer Aliev
8 Russia C Vladimir Lešonok
9 Russia A Eldar Nizamutdinov
10 Argentina A Juan Lescano
11 Russia A Vitali Galysh
13 Russia C Samir Yusifov
14 Russia C Azim Fatullaev
17 Russia C Ernest Lukiv
18 Russia D Kirill Marushchak
19 Russia C Musa Ibragimov
N. Ruolo Giocatore
20 Russia A Maksim Rudnev
21 Russia C Egor Ivanov
22 Russia D Ildar Šabaev
23 Russia D Maksim Vasiljev
24 Russia D Igor Klimov
25 Russia P Mikhail Oparin
27 Russia A Aleksandr Radchenko
35 Russia P Vasili Azarov
41 Russia D Sergey Tsukanov
44 Russia C Aleksandr Manukovskiy
46 Russia D Albert Tskhovrebov
55 Russia C Aleksey Isaev
77 Russia C Aleksey Khrushchev
90 Russia C Aleksandr Lomakin

Rosa 2012-2013[6][modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Russia P Sergej Borodin
2 Russia D Aleksandr Koževnikov
4 Russia D Evgenij Cačan
5 Russia D Sergej Pjatikopov
7 Russia A Oleg Kožanov
8 Russia C Vladimir Lešonok
9 Russia C Rais Sitdikov
10 Russia C Pavel Rožkov
11 Russia C Jurij Rodenkov
14 Russia C Azim Fatullaev
15 Russia A Vjančeslav Čadov
16 Russia P Michail Borodko
N. Ruolo Giocatore
17 Russia C Roman Surnev
18 Russia C Aleksej Bazanov
19 Russia C Sergej Lužkov
20 Russia D Vasilij Pjančenko
22 Russia D Ildar Šabaev
23 Lettonia C Oļegs Laizāns
24 Russia D Timofej Margasov
27 Russia C Stanislav Lebamba
30 Bielorussia A Aljaksej Kučuk
35 Russia D Vasel' Abdel'fattach
44 Russia D Aleksej Nikitin
79 Russia P Aleksandr Plotnikov

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]