Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus
Fur Un ritratto immaginario di Diane Arbus.png
Una scena del film
Titolo originale Fur: An imaginary portrait of Diane Arbus
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 145 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Steven Shainberg
Soggetto Patricia Bosworth
Sceneggiatura Erin Cressida Wilson
Fotografia Bill Pope
Montaggio Keiko Deguchi
Musiche Carter Burwell
Scenografia Amy Danger
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Fur - Un ritratto immaginario di Diane Arbus è un film del 2006 diretto da Steven Shainberg, con Nicole Kidman. Ispirato al romanzo di Patricia Bosworth Diane Arbus: Una biografia, il film è un ritratto immaginario di Diane Arbus, una delle artiste più importanti del XX secolo, che sfidò le convenzioni sovvertendo il concetto di bello e brutto e innovando la fotografia.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Diane Arbus è una fotografa e artista americana che vive a New York con suo marito Allan e le sue due figlie. Durante i preparativi di una sfilata di vestiti progettati da lei, la vita di Diane cambia completamente a causa dell'arrivo di un nuovo vicino di casa di nome Lionel Sweeney. Diane rimane molto colpita da quest'uomo misterioso a tal punto che si reca nel suo appartamento, e comincia a frequentarlo assiduamente.

Durante i loro incontri i due si rivelano i propri segreti più profondi: Lionel le rivela di essere affetto da una rara malattia che causa la rapida crescita di peli in tutto il corpo, il quale è appunto coperto da una fitta "pelliccia" che gli copre ogni centimetro di pelle. Diane abbandona a sua monotona vita da casalinga per scoprire i nuovi luoghi e le nuove persone che Lionel la porta a visitare.

Un giorno però Lionel le rivela che la malattia lo sta portando alla morte, bloccandogli lentamente la respirazione e l'uso dei polmoni. Lionel, ormai innamorato di Diane e da lei ricambiato, si fa completamente radere per poi lasciarsi andare in un'intensa notte di passione con la sua amata. Ora che Diane sa finalmente ciò che da sempre ha rappresentato per Lionel, questi le dona una pelliccia fatta con i suoi peli e, dopo un triste addio, si lascia volontariamente annegare fra le onde dell'oceano.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Presentato nella sezione Première della Festa del Cinema di Roma 2006, è uscito nelle sale italiane il 20 ottobre 2006.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato globalmente quasi 2.5 milioni di dollari.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I primi ritratti di Diane Arbus, ilpost.it, 21 luglio 2016. URL consultato l'8 gennaio 2017.
  2. ^ (EN) Fur - An Imaginary Portrait of Diane Arbus, boxofficemojo.com. URL consultato l'8 gennaio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema