Fry il ritardatario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fry il ritardatario
Fry il ritardatario.png
Fry, Bender e il prof. nell'anno 1.000.000.000 d.C.
Titolo originale The Late Philip J. Fry
Serie Futurama
Stagione 06
Episodio n. 07
Trasmissione originale 29 luglio 2010
su Comedy Central
Trasmissione italiana 15 giugno 2012
su Italia 1
Durata 22 minuti circa
Interpreti e personaggi
Regista Peter Avanzino
Sceneggiatore Lewis Morton
Produzione n. 6ACV07
Cronologia
Ep. precedente Ep. successivo
Ispezione letale Thuban: operazione gatto

Fry il ritardatario (The Late Philip J. Fry) è il settimo episodio della sesta stagione della serie animata Futurama. La trasmissione negli Stati Uniti d'America avvenne il 29 luglio 2010 sull'emittente Comedy Central, mentre in Italia avvenne il 15 giugno 2012 sull'emittente Italia 1.

L'episodio fu vincitore di un Emmy Award nel 2011.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la notte, Fry non riesce a dormire per colpa di Bender, che se la spassa con una fem-bot facendo rumori assordanti e fastidiosi.

La mattina seguente, dopo una notte in bianco, Fry arriva in ritardo al lavoro e si dimentica che aveva invitato Leela ad uscire a pranzo per il suo compleanno; Leela, nel frattempo, pranza da sola mentre aspetta Fry, che arriva in ritardo, dicendo che questa non gliela farà passare liscia.

Per riparare all'uscita rovinata, vuole invitarla ad un ristorante chiamato "Caverna nel Verde", rifiutando di andare alla festa di addio al celibato di Edonista Bot con Bender; purtroppo, a causa del ritardo sul lavoro, il professor Farnsworth trattiene Bender e Fry per fargli collaudare la sua macchina del tempo che va solo nel futuro (affermando che viaggiare nel tempo provoca solo guai), così la collaudano andando avanti nel tempo solo di un minuto e Fry ne approfitta per registrare un biglietto vocale per Leela, ma per errore finiscono nell'anno 10.000 d.C., dove la civiltà è ormai allo sfascio e ci sono soltanto poche persone povere che vivono per strada. Fry, Bender e il Prof decidono, quindi, di andare avanti ulteriormente nel tempo, finché non troveranno un'epoca in cui è stata inventata una macchina del tempo capace di riportarli indietro.

Finiscono così per viaggiare inutilmente attraverso le epoche future: da un'altra era glaciale a un futuro in cui la terra è ricoperta dall'acqua, fino a un futuro (nell'anno un milione e mezzo) in cui le giraffe hanno schiavizzato l'umanità, arrivando ad un futuro dove l'umanità si è divisa in esseri intelligenti nano-rosei di superficie ed esseri cavernicoli sotterranei (promettono di costruire una macchina che possa andare indietro nel tempo in 5 anni, ma sfortunatamente, dopo che il gruppo avanza di cinque anni, hanno vinto i cavernicoli); arrivano poi, addirittura, in un'epoca dove i robot stile "Terminator" hanno quasi sterminato tutta la razza umana (epoca che piace molto a Bender); andando ancora avanti, arrivano in un'epoca piena di donne molto intelligenti, che hanno costruito una macchina per i viaggi temporali a ritroso, senza uomini (epoca che piace molto a Fry e al Prof, ma Bender guasta loro la festa e manda ancora avanti la macchina del tempo).

Nel frattempo, Leela sta aspettando inutilmente, alla Caverna nel Verde, che Fry venga all'appuntamento, perciò cena da sola e arrivata alla Planet Express scopre al telegiornale che, alla festa di addio al celibato di Edonista Bot, un robot è esploso, uccidendo tutti. Leela, non sapendo come gestire la situazione, si infuria e si dispera allo stesso tempo.

Con l'equipaggio che pensa che i tre siano andati alla festa e che siano morti, alla Planet Express passano gli anni e Leela assume il comando della ditta, (finendo per sposare Cubert, per sostituire la mancanza di Fry, e licenziare Zoidberg per la sua negligenza), ma nel 3050 Leela recupera il biglietto che Fry aveva perso nel tempo e scopre che in realtà non l'aveva abbandonata per andare alla festa.

Intanto, Fry, Bender e il professore continuano il viaggio nel tempo passando per vari futuri, ma alla fine arrivano nell'anno 1.000.000.000 d.C. dove ormai la vita non esiste più e si devono rassegnare. Fry, amareggiato per non essere vicino a Leela e di averla persa per sempre, entra in una oramai abbandonata Caverna nel Verde, scoprendo il messaggio lasciato da Leela per lui, capendo così che lei lo ricorderà per sempre e di averlo sempre amato.

Andando ancora più avanti, assistono alla fine dell'universo bevendo birra, ma ad un tratto scoppia un secondo Big Bang, che fa ricominciare l'universo da capo. Vanno avanti nel tempo, ripartendo dall'era preistorica, vedono gli eventi del passato, (addirittura il professore spara ad Hitler dal finestrino della navicella), ma quando sono quasi arrivati alla loro epoca, per sbaglio vanno di nuovo troppo avanti, dovendo di nuovo fare tutto il giro (il professore questa volta spara per sbaglio a Eleanor Roosvelt).

Alla fine, ritornano nel 3010 d.C, al momento in cui stavano per collaudare la macchina del tempo (anche se il nuovo universo è 3 metri più basso) e così ne approfittano per eliminare il paradosso.

Così, Fry riesce ad arrivare in tempo all'appuntamento con Leela, complimentandosi che è in anticipo. I due terminano la serata guardando il cielo e scambiandosi il loro reciproco amore, con un Bender sullo sfondo che sta sotterrando i corpi dei loro doppi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio è stato scritto da Lewis Morton e diretto da Peter Avanzino.

Riferimenti culturali[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrivati nell'anno 10.000 d.C. Fry trova le rovine della Statua della Libertà in diverse versioni (umana, scimmiesca, volatile, bovina e gasteropode) e maledice le specie raffigurate nelle diverse rovine delle statue, omaggio al celebre film Il pianeta delle scimmie.
  • In uno dei diversi futuri in cui passano l'umanità si è divisa in due specie, una che vive in superficie e l'altra che vive sottoterra, citazione al romanzo La macchina del tempo o al film The Time Machine.
  • In un altro futuro trovano i robot che si sono ribellati agli umani, ambientazione classica in molti libri e film di fantascienza (Terminator e Matrix).
  • In un altro futuro il mondo era sommerso dall'acqua e vi si trovavano pesci mutati, citazione al film Waterworld.
  • Lo scenario in cui la fine dell'universo, ormai vuoto e freddo, si trasforma in nuovo Big Bang è apparentemente identico alle teorie cosmologiche dell'universo oscillante.

Trasmissione e ascolti[modifica | modifica wikitesto]