Friggitoria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una friggitoria storica Carega, nel sestriere di Sottoripa a Genova dal 1942.
Vendita di panelle, arancine e di "Pani ca meusa" a Palermo.

La friggitoria (in ligure frizzitoria) è un locale dove si preparano e si vendono prodotti gastronomici prevalentemente fritti[1].

Le friggitorie sono locali tipici della tradizione napoletana, diffuse specialmente nel centro storico, dove si possono acquistare alcuni prodotti tra i quali le pastacresciute, gli scagliozzi ed i sciurilli, oltre alle melanzane fritte e ai piccoli crocchè di patate.

Le friggitorie sono diffuse anche nella tradizione ligure. Un tempo erano diffusissime nel sestriere di Sottoripa antistante il porto di Genova in cui tuttora ne restano alcune e in quella palermitana, dove friggitorie, anche ambulanti, preparano pietanze da gustare in strada, come le panelle.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Friggitoria in Vocabolario – Treccani, su treccani.it. URL consultato il 01/04/2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]