Friedrich Pinter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Friedrich Pinter
Nazionalità Austria Austria
Altezza 186 cm
Peso 80 kg
Sci nordico Nordic combined pictogram.svg
Specialità Biathlon, sci di fondo
Squadra Union Rosenbach
SC St. Ulrich am Pillersee
Palmarès
Mondiali 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al marzo 2014

Friedrich Pinter detto Fritz (Villaco, 22 febbraio 1978) è un biatleta ed ex fondista austriaco.

È fratello di Jürgen, a sua volta fondista di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fino alla stagione 1999-2000 ha gareggiato nello sci di fondo; in Coppa del Mondo ha esordito il 29 dicembre 1999 a Kitzbühel (63°). Nel 2000 è passato al biathlon; in Coppa del Mondo ha esordito il 14 marzo 2002 a Lahti (66°), ha ottenuto il primo podio il 16 dicembre 2007 a Pokljuka (3°) e la prima vittoria il 21 dicembre 2008 a Hochfilzen.

In carriera ha preso parte, gareggiando nel biathlon, a due edizioni dei Giochi olimpici invernali, Torino 2006 (26° nell'individuale, 17° nella staffetta) e Soči 2014 (9° nella staffetta mista), e a sei dei Campionati mondiali, vincendo una medaglia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Biathlon[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 16º nel 2008
  • 10 podi (3 individuali, 7 a squadre), oltre a quello conquistato in sede iridata e valido anche ai fini della Coppa del Mondo:
    • 2 vittorie (a squadre)
    • 2 secondi posti (1 individuale, 1 a squadre)
    • 6 terzi posti (2 individuali, 4 a squadre)
Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]
Data Località Nazione Spec.
21 dicembre 2008 Hochfilzen Austria Austria RL
(con Daniel Mesotitsch, Tobias Eberhard e Christoph Sumann)
8 gennaio 2009 Oberhof Germania Germania RL
(con Daniel Mesotitsch, Dominik Landertinger e Christoph Sumann)

Legenda:
RL = staffetta

Campionati austriaci[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profilo su Sports-reference.com, su sports-reference.com. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  2. ^ Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.
  3. ^ ÖSV-Siegertafel, su oesv.at. URL consultato il 18 aprile 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]