Liberi Elettori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Freie Wähler)

Liberi Elettori (Freie Wähler, FW o FWG) è un concetto tedesco in cui un'associazione di persone partecipa in un'elezione senza avere lo status di partito politico registrato. Solitamente è un gruppo degli elettori organizzato localmente sotto forma di un'associazione registrata (eV). Nella maggior parte dei casi, i Liberi Elettori sono attivi solo al livello di governo locale, concorrendo per consigli cittadini e come sindaco. I Liberi Elettori tendono ad essere di maggior successo nelle zone rurali della Germania meridionale, facendo appello più agli elettori conservatori che preferiscono le decisioni locali alla politica di partito. I gruppi dei Liberi Elettori sono attivi in tutti gli Stati tedeschi.

A differenza degli altri stati tedeschi, i Liberi Elettori della Baviera contestano anche le elezioni statali dal 1998. Nelle elezioni dello Stato della Baviera del 2008 i FW ottennero il 10,2% dei voti ed i primi 20 seggi nel Landtag.[1] I FW potrebbero essere stati aiutati dalla presenza nella loro lista di Gabriele Pauli, ex membro dell'Unione Cristiano-Sociale in Baviera.[2][3] Altri hanno suggerito che la causa e l'effetto potrebbero essere il contrario al riguardo.[4] Alle elezioni statali del 2013 i FW ripeterono il loro successo, ottenendo il 9.0% dei voti e 19 seggi.

Nelle elezioni europee del 2014, la lista dei Liberi Elettori ricevette l'1,46% del voto nazionale ed ottenne un unico MEP, Ulrike Müller,[5] che siede nel Gruppo ALDE.[6] L'associazione federale dei Liberi Elettori aderì al Partito Democratico Europeo nell'ottobre 2015.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ zdf.de, https://web.archive.org/web/20080930213042/http://www.zdf.de/ZDFmediathek/content/591286?inPopup=true. URL consultato il 28 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2008).
  2. ^ sueddeutsche.de, https://web.archive.org/web/20080803175400/http://www.sueddeutsche.de/bayern/artikel/490/181926/. URL consultato il 15 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2008).
  3. ^ http://www.bild.de/BILD/news/politik/2008/09/28/bayern-wahl-ist-gabriele-pauli/schuld-am-verlust-der-csu.html[collegamento interrotto]
  4. ^ Copia archiviata, su wdr5.de. URL consultato il 25 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2013).
  5. ^ Copia archiviata, su bundeswahlleiter.de. URL consultato il 23 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2015).
  6. ^ http://www.votewatch.eu/en/term8-ulrike-muller-2.html
  7. ^ http://www.freiewaehler.eu/presse-detail/?tx_ttnews%5Btt_news%5D=418&cHash=3589ad50a22f4184492951f0139cf5e6

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE4188816-9