Freie Universität (Thielplatz) (metropolitana di Berlino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
U-Bahn.svg Freie Universität (Thielplatz)
già Thielplatz
Ubhf Thielplatz.jpg
Il fabbricato viaggiatori
Stazione della metropolitana di Berlino
Gestore BVG
Inaugurazione 1913
Stato in uso
Linea U3
Localizzazione Berlino-Dahlem
Tipologia stazione in trincea, passante
Dintorni Università libera di Berlino
Mappa di localizzazione: Berlino
Freie Universität (Thielplatz)
Freie Universität (Thielplatz)
Metropolitane del mondo

Coordinate: 52°27′04″N 13°16′56″E / 52.451111°N 13.282222°E52.451111; 13.282222

La banchina

La stazione di Freie Universität (Thielplatz) è una stazione della metropolitana di Berlino, sulla linea U3.

È posta sotto tutela monumentale (Denkmalschutz).[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, in origine denominata “Thielplatz”, fu progettata come capolinea meridionale della cosiddetta “Dahlemer Schnellbahn”, ovvero la diramazione della metropolitana ideata per incentivare lo sviluppo edilizio nella zona di Dahlem; tale tratta venne aperta all’esercizio il 12 ottobre 1913[2][3].

Dopo la prima guerra mondiale, a causa dell’urbanizzazione sempre crescente dell’area, la linea venne ulteriormente prolungata fino al nuovo capolinea di Krumme Lanke; tale tratta entrò in servizio il 22 dicembre 1929[4].

L’11 dicembre 2016 la stazione venne ridenominata “Freie Universität (Thielplatz)”, per segnalare la vicinanza all’Università libera di Berlino[5].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, posta in trincea, conta due binari serviti da una banchina centrale ad isola.

Nei primi anni di esercizio era annesso alla stazione un piccolo deposito-officina, abbandonato con il prolungamento della linea nel 1929[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) U-Bahnhof Thielplatz mit nördlichem Empfangsgebäude, Vorplatz und Brücke, su stadtentwicklung.berlin.de. URL consultato il 17 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2016).
  2. ^ Lemke, Poppel, op. cit., p. 35
  3. ^ (DE) Die Dahlemer Schnellbahn, su berliner-untergrundbahn.de (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2013).
  4. ^ Lemke, Poppel, op. cit., p. 48
  5. ^ (DE) Neuer Name nach 103 Jahren, su tagesspiegel.de.
  6. ^ Lemke, Poppel, op. cit., p. 37

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Ulrich Lemke, Uwe Poppel, Berliner U-Bahn, 3ª ed., Düsseldorf, Alba, 1992, ISBN 3-87094-346-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Capolinea Fermata precedente Linea U3 Fermata successiva Capolinea
Warschauer Straße TriangleArrow-Left.svg Dahlem-Dorf Pfeil links.svg Freie Universität (Thielplatz) Pfeil rechts.svg Oskar-Helene-Heim TriangleArrow-Right.svg Krumme Lanke