Franz Karl Alter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Franz Carl Alter inciso da Anton Wachsmann

Franz Karl Alter (Engelsberg, 27 gennaio 1749Vienna, 29 maggio 1804) è stato un gesuita e filologo austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ricevette la sua prima formazione nel ginnasio di Olomouc. Nel 1766 entrò nella Compagnia di Gesù e dopo lo scioglimento di quest'ultima si trasferì a Vienna. Infine studiò sia Storia del cristianesimo che le lingue greca ed ebraica presso l'Università di Praga, per poter insegnare in un ginnasio locale. Dopo che infine era divenuto insegnante presso il collegio gesuita Theresianum, nel 1779 divenne collaboratore scientifico presso la biblioteca dell'Università di Vienna. Dal 1777 al 1779 fu insegnante nel comune di Sant'Anna. Allo stesso tempo teneva presso l'Università conferenze in tema di diplomazia. Egli dominava sia le lingue orientali che quelle slave e si occupò anche di ellenismo. Il suo talento linguistico emerge chiaramente dalle sue opere. In una di queste egli parla di 165 opere completate. Morì a Vienna il 29 maggio 1804.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Novum Testamentum ad codicem Vindobonensem graece expressum: varietatem lectionis addidit F. C. Alter (1786)
  • Cicero, de finibus bonorum et malorum et de fato (Wien 1786)
  • Ueber Georgianische Litteratur (Wien 1798)
  • Philologisch-kritische Miscellaneen (Wien 1799)
  • Beitrag zur praktischen Diplomatik für Slaven (Wien 1801)
  • Beitrag zur Diplomatik (1801)
Controllo di autorità VIAF: (EN56620125 · LCCN: (ENn82092056 · ISNI: (EN0000 0001 1370 0039 · GND: (DE100010385 · BNF: (FRcb12007393s (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie