Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

František Hrubín

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search


Firma di František Hrubín

František Hrubín (Praga, 17 settembre 1910České Budějovice, 1º marzo 1971) è stato un poeta e scrittore ceco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hrubín trascorse la sua infanzia presso la famiglia materna a Lešany, dove frequentò la scuola elementare e visse quelle esperienze ed emozioni che rimasero impresse nella sua memoria e risultarono fonte di ispirazione per gran parte della sua vita letteraria, assieme alle immagini della campagna boema ed a quelle di Praga dal secondo dopoguerra fino alla sua morte.[1]

Hrubín ritornò a Praga per iscriversi alle scuole superiori e all'Università Carolina, presso la quale dal 1932, frequentò la facoltà di filosofia, che abbandonò prima di laurearsi.[2]

Nel 1934 si impiegò alla Biblioteca Comunale di Praga e successivamente al ministero dell'Informazione.[1]

Nel 1956 criticò, assieme a Jaroslav Seifert, il regime comunista che governava in quegli anni il suo Paese.[2]

La carriera di Hrubín si può suddividere in tre periodi creativi: il primo, dagli esordi fino alla metà degli anni trenta ed il terzo, dalla metà degli anni cinquanta in poi, si caratterizzarono per una maggiore propensione all'ottimismo, alla fiducia per la natura e per l'uomo, sottolineata dalle mirabili descrizioni di paesaggi naturali e da immagini sensuali.[3]

Nella fase poetica intermedia Hrubín, invece, venne influenzato dalla drammatica situazione politica, sociale, storica, causata dalle dittature europee e dalla seconda guerra mondiale, e dai conseguenti eventi ed episodi personali di vita luttuosa, tragica e disperata.[3]

Questa varietà e completezza contenutistica, unita ad uno stile melodioso e ritmico ed a peculiarità sintattiche e semantiche resero Hrubín uno dei più importanti letterati del suo Paese.[3]

Tra le sue opere più significative si possono citare: Zpíváno z dálky ("Cantato da lontano", 1933) e Krásná po chudobě ("Bella in povertà", 1935), entrambe incentrate sulle tematiche sociali, relazionali, affettive ed ambientali; Země po polednách ("La terra nei meriggi", 1937), invece si distinse per le innovazioni stilistiche e per le metafore; Včelí plást ("Il favo delle api", 1940), Země sudička ("La terra Parca", 1941), Mávnutí křídel ("Sventolio di ali", 1944), Cikády ("Cicale", 1944), Řeka nezapomnění ("Il fiume del non-oblio", 1946), Nesmírný krásný život ("L'immensa bella vita", 1947), Hirošima ("Hiroshima", 1948), sono intrise di rievocazioni belliche che ruotano attorno ai grandi temi quali la natura, l'amore, la morte; Můj zpěv ("Il mio canto", 1956) e Romance pro křídlovku ("Romanza per un filicorno", 1962), esaltano il trionfo dell'amore, del bene, della bontà sulla morte, distruzione e cattiveria umana.[4]

Sono da ricordare le collaborazioni di Hrubín con numerose riviste e la direzione di Malý čtenář ("Piccolo lettore", 1940–1941) e Mateřídouška ("Timo", 1945–1948), oltreché la sua attività di scrittore della letteratura per l'infanzia.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte di poesie[modifica | modifica wikitesto]

  • Zpíváno z dálky, 1933.
  • Krásná po chudobě, 1935.
  • Země po polednách, 1937.
  • Včelí plást, 1940.
  • Země sudička, 1941.
  • Mávnutí křídel, 1944.
  • Cikády, 1944.
  • Jobova noc, 1945.
  • Chléb s ocelí, 1945.
  • Hirošima, 1948.
  • Proměna, 1957.
  • Až do konce lásky, 1961.
  • Romance pro křídlovku, 1962.
  • Černá denice, 1968.
  • Lešanské jesličky, 1970.

Prosa[modifica | modifica wikitesto]

  • U stolu, 1958.
  • Zlatá reneta, 1964.

Drammaturgia[modifica | modifica wikitesto]

  • Srpnová neděle, 1958.
  • Křišťálová noc, 1961.
  • Oldřich a Božena, 1984.

Letteratura per l'infanzia[modifica | modifica wikitesto]

  • Říkejte si se mnou, 1943.
  • Nesu, nesu kvítí, 1951.
  • Špalíček veršů a pohádek, 1957.
  • Běží, ovce běží, 1957.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b František Hrubín - Básník, dramatik, překladatel a prozaik (Poeta, drammaturgo, traduttore e scrittore - in lingua ceca), su slovnikceskeliteratury.cz. URL consultato il 30 luglio 2016.
  2. ^ a b František Hrubín - (17.9.1910-1.3.1971): Romance pro básníka… (Romance per un poeta - in lingua ceca), su zivotopisyonline.cz. URL consultato il 30 luglio 2016.
  3. ^ a b c le muse, VI, Novara, De Agostini, 1964, p. 13.
  4. ^ František Hrubín, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 1º agosto 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (CS) Vladimír Forst, Lexikon české literatury, H-L, Praga, Academia, 1993.
  • (CS) Iva Málková, František Hrubín z archivních fondů, Ostrava, Filozofická fakulta Ostravské univerzity, 2011.
  • (CS) Iva Málková, Adresát František Hrubín, Ostrava, Filozofická fakulta Ostravské univerzity, 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24614627 · ISNI (EN0000 0000 8365 0981 · LCCN (ENn50069994 · GND (DE118775170 · BNF (FRcb12023629z (data)