Frans Eemil Sillanpää

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Frans Eemil Sillanpää
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la letteratura 1939

Frans Eemil Sillanpää (pronuncia[?·info]; Hämeenkyrö, 16 settembre 1888Helsinki, 3 giugno 1964) è stato uno scrittore finlandese.

Nacque in un villaggio della Finlandia settentrionale da una famiglia di contadini. Nonostante ciò, riuscì a frequentare il liceo a Tampere e ad iscriversi alla facoltà di scienze naturali presso l'Università di Helsinki. Nella capitale ebbe modo di entrare a contatto con l'élite culturale del Paese (conobbe, tra gli altri, Eero Järnefelt, Jean Sibelius, Juhani Aho e Pekka Halonen).

Nel 1913 tornò al villaggio natio dove si dedicò appieno alla letteratura.

Esordì con alcune raccolte di novelle, Elämä ja aurinko ("La vita e il sole", 1916) e Ihmislapsia elämän saatossa ("I figli dell'uomo nel corteo della vita", 1917), anticipazioni dei futuri capolavori per alcuni aspetti, come la descrizione dei personaggi e la sensibilità lirica.

Del 1917 è il suo romanzo più famoso, Hurskas kurjuus ("Santa miseria", 1919), dove si notano le influenze se non i turbamenti scaturiti dagli avvenimenti del 1917-18. La fama internazionale gli venne da Nuorena nukkunut ("Addormentata da giovane" o "Silja", 1931), seguito da Miehen tie ("La strada dell'uomo", 1932). Dottore honoris causa nel 1936, nel 1939 gli fu conferito il premio Nobel per la letteratura, primo e fino ad oggi unico autore finlandese ad averlo ricevuto.

La sua popolarità fu proseguita dalla raccolta di racconti Poika eli elämäänsä ("Il figlio ha vissuto la sua vita", 1950). Gli è stato intitolato l'asteroide 1446 Sillanpää, scoperto dall'astronomo e fisico finlandese Yrjö Väisälä.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Elämä ja aurinko, (1916)
  • Ihmislapsia elämän saatossa, (1917)
  • Santa miseria (Hurskas kurjuus, 1919)
  • Rakas isänmaani, (1919)
  • Hiltu ja Ragnar, (1923)
  • Enkelten suojatit, (1923)
  • Omistani ja omilleni, (1924)
  • Maan tasalta, (1924)
  • Töllinmäki, (1925)
  • Rippi, (1928)
  • Kiitos hetkistä, Herra..., (1930)
  • Nuorena nukkunut, (1931)
  • Miehen tie, (1932)
  • Virranpohjalta, (1933)
  • Ihmiset suviyössä, (1934)
  • Viidestoista, (1936)
  • Elokuu, (1941)
  • Ihmiselon ihanuus ja kurjuus, (1945)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Premio Nobel per la letteratura - nastrino per uniforme ordinaria Premio Nobel per la letteratura
«Per la sua profonda comprensione dei contadini del proprio paese e la squisita arte con la quale ha ritratto il loro modo di vivere e la relazione con la natura»
— Oslo, 1939

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN147277 · ISNI (EN0000 0000 8079 3960 · Europeana agent/base/59982 · LCCN (ENn50025908 · GND (DE118797204 · BNF (FRcb13091985c (data) · BNE (ESXX1012497 (data) · BAV (EN495/335099 · NDL (ENJA00526198 · WorldCat Identities (ENlccn-n50025908