Frankie Morello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frankie Morello
Logo
Stato Italia Italia
Fondazione 1999 a Milano
Sede principale Via Colletta 22, Milano
Persone chiave Anna Angela Ammaturo
Settore Moda
Prodotti
Sito web

Frankie Morello è un marchio di abbigliamento fondato nel 1999 a Milano dagli stilisti Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti.[1] La prima collezione di moda maschile è stata presentata nel 1999.[2]

Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti nel 2010

La filosofia della maison esprime il pensiero del difetto, visto come particolare artistico, l'imperfezione indossabile. L'abito viene vissuto come una miscela di tessuti, temi, colori e ambientazioni incongruenti tra loro, dove i piccoli dettagli diventano elementi artistici.

Presente nelle migliori vetrine del circuito moda e pubblicato su prestigiose testate mondiali, il brand è amato da numerose celebrities di fama internazionale.

Inizialmente specializzato nell'abbigliamento sportivo maschile, in seguito il marchio ha allargato la propria produzione anche al Prêt-à-porter maschile e femminile. Fra i personaggi ad aver indossato Frankie Morello si può citare la cantante australiana Kylie Minogue[3], Nicki Minaj, Lady Gaga, Jason Derulo, Lindsdey Lohan, Demi Lovato e molte dello star system italiano come Belen Rodriguez, Bianca Balti, Fedez, Mario Balotelli e Justin Mattera.

Dal 2006 è stata lanciata sul mercato la linea di costumi da bagno del marchio.[4], e dal 2010 la linea di abbigliamento per bambini[5].

Nel 2009 è stato inaugurato il primo negozio di bandiera del marchio, presso Corso Matteotti a Milano[6].
L'apertura del primo flagship store segna un passo importante per il consolidamento della cresita del Brand Frankie Morello Milan, punto di partenza di un progetto che ha già visto l'apertura di altre boutique a Doha, Hangzhou e Shanghai.

Nel 2014 Ludoil, sulla base di un progetto di Angela Ammaturo, investe nella moda e nel lusso per diversificare il business, fondando l’azienda FMM srl (precedentemente FMM SpA), azienda nata con l’obiettivo di acquisire partecipazioni in brand italiani dal grande potenziale di crescita, al fine di supportarne e accelerarne lo sviluppo a livello nazionale ed internazionale. FMM oggi possiede il 100% della proprietà del marchio Frankie Morello, per cui produce e distribuisce le linee uomo, donna e bambino ed ha dato vita ad un ulteriore marchio dedicato al bambino: Aygey, contraddistinto da un posizionamento prezzo più vicino al mass market. FMM è specializzata nella creazione di collezioni total look dai forti contenuti stilistici e svolge tutte le fasi tipiche del fashion business, dal design alla distribuzione. FMM dispone di un team interno di designers, modellisti e uomini prodotto. Il sistema produttivo è basato su un network di fornitori esterni affidabili e costantemente monitorati. Il sistema informativo è comune a tutte le fasi di produzione. L’organizzazione di vendita su scala mondiale è capillare e monitorata attraverso una consolidata organizzazione commerciale. Il customer service è organizzato internamente all’azienda ed è in costante collegamento con il magazzino esterno centralizzato cui è affidata la gestione della logistica.

Il nuovo progetto Frankie Morello, che prende avvio con la presentazione delle collezioni PE 17, è un’evoluzione della specie. Un’evoluzione come quella che avviene in natura, dove animali e piante mutano il loro aspetto e i loro colori in base all’habitat in cui vivono: alcuni cercano di mimetizzarsi con l’ambiente, altri di mettersi in mostra con colori sgargianti. Il progetto è stato portato avanti come un’evoluzione stilistico-grafica che si pone l’obbiettivo di attualizzare le caratteristiche distintive del brand evolvendole e rendendole attuali. Per evidenziare questa voglia di rinnovamento è stato inserito come nuovo pittogramma identificativo della maison: lo scarabeo. Sin dai tempi dell’antico Egitto l’animale è stato ritenuto un simbolo di vita, di buon auspicio, di protezione, di creatività e di rigenerazione: tutte caratteristiche che rispecchiano in toto la filosofia del nuovo progetto. Il pittogramma è presente in varie declinazioni all’interno della collezione, sia come ricamo che come stampa, come patch o come minuteria metallica, posizionato in parti specifiche dei capi per aumentarne l’iconicità. Una ricerca particolare è stata fatta anche per le stampe, sia a livello di stile che a livello di tecniche, cercando di andare incontro alle diverse richieste del mercato: tono su tono per chi cerca il dettaglio discreto e “mimetizzato”, colorate per chi invece è alla ricerca una maggiore visibilità. Tutto questo tenendo sempre ben chiaro il dna del brand ma attualizzandolo, facilitandone la vestibilità nell’uso quotidiano ma anche aumentandone la riconoscibilità.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]