Frankie Darro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frankie Darro

Frankie Darro, all'anagrafe Frank Johnson (Chicago, 22 dicembre 1917Huntington Beach, 25 dicembre 1976), è stato un attore statunitense, noto soprattutto per i suoi ruoli come attore bambino e adolescente negli anni Venti e Trenta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1917, Frank Johnson crebbe in una famiglia di acrobati (The Flying Johnsons), che lo educarono fin da piccolissimo alle arti circensi. Dopo che i genitori persero il lavoro nel 1922, il bambino iniziò a lavorare nel cinema sin dall'età di 6 anni, divenendo di fatto il principale sostegno economico della famiglia.[1] Come attore bambino Darro interpretò numerosissimi film tra il 1924 e il 1932. La sua naturalezza davanti alla macchina da presa, ma soprattutto le sue doti acrobatiche e di cavallerizzo e la sua abitudine al lavoro, lo rendevano una presenza affidabile in ogni tipo di film. In un'epoca in cui il lavoro minorile, anche nel cinema, non era certo ben tutelato, il bambino fu sottoposto a ritmi e condizioni di lavoro che oggi sarebbero inimmaginabili.[2]. Tra le decine e decine di film cui prese parte in quegli anni, Darro girò tra il 1925 e il 1929 ben 26 western per la serie Tom Tyler and His Pals, quasi tutti sotto la direzione di Robert De Lacey. In essi Darro creò il modello di un partner giovanile associato a vario titolo all'eroe protagonista (in questo caso il celebre attore Tom Tyler), modello destinato ad essere ripetuto con successo più volte nel cinema western (e non solo) da altri attori bambini, a cominciare da Andy Shuford, Tommy Cook, Robert Blake, Don Reynolds a molti altri.[3]. Oltre che nel western Darro si cimentò indifferentemente anche in ruoli drammatici e sentimentali, talora al fianco di celebrità come John Gilbert e Greta Garbo in Flesh and the Devil (1926). Ebbe anche parti da protagonista in Little Mickey Grogan (1927) e The Circus Kid (1928), senza tuttavia mai raggiungere lo status di star dei più famosi attori bambini dell'epoca come Jackie Coogan, Baby Peggy o Philippe De Lacy[4].

Il piccolo Frankie Darro (a destra) con Betty Compson ed Eddie Dowling in Blaze o' Glory (1929)

Darro affrontò la transizione dal muto al sonoro senza alcun problema, apparendo già nel 1929 in due dei primi film sonori, Rainbow Man and Blaze O' Glory. Anche il contemporaneo passaggio dall'infanzia all'adolescenza fu superato con lo stesso entusiasmo. Dopo soltanto una breve pausa (nel 1929-30), Darro tornò ai consueti intensi ritmi di lavoro, ricevendo anzi da adolescente alcuni dei suoi ruoli migliori, in The Mad Genius (1931), Way Back Home (1931), Public Enemy (1931), Major of Hell (1933), Selvaggi ragazzi di strada (1933) (il suo film più famoso), No Greater Glory (1934), e Little Man (1935). Grazie alla sua corporatura minuta, continuò a lungo ad impersonare con naturalezza ruoli di ragazzo, ancora in Phantom Empire (1935).

Dal 1936 iniziò la transizione a ruoli più da adulti, anche se Darro, per le sue caratteristiche fisiche e le sue abilità equestri, si trovò numerose volte relegato a impersonare parti di fantino. In Irish Luck (1939) inaugurò un promettente sodalizio con il comico afro-americano Mantan Moreland, con il quale formò un duo di successo per una serie di film umoristici incentrati sulle avventure di due detective dilettanti, tra i quali il più riuscito è probabilmente Up in the Air (1940)[5]. Nel 1940 prestò la voce al personaggio di "Lucignolo" nel Pinocchio della Disney, un ruolo che ricopri anche alla radio nella presentazione della storia il giorno di Natale 1939.

La scoppio della seconda guerra mondiale interruppe bruscamente la carriera dell'attore. Darro servì nei servizi ospedalieri della Marina, ammalandosi egli stesso di malaria. Al suo ritorno nel dopoguerra gli si offrì solo l'opportunità di recitare nuovamente ruoli di giovane ribelle nella serie The Bowery Boys (1948-49). Con la guerra e la malattia era venuta aggravandosi anche una progressiva dipendenza all'alcol che, nonostante ogni sforzo di Darro, cominciò a condizionare pesantemente la sua carriera e la sua affidabilità come attore. Nel 1951 Darro aprì anche un pub ("Try Later") sul Santa Monica Boulevard. I ruoli si diradarono: lo si ricorda come l'attore che operava Robby il robot nel classico di fantascienza Il pianeta proibito (1956), uno schiavo ebreo ne I dieci comandamenti (1956), e l'infermiere Dooley del sommergibile Sea Tiger, in Operazione sottoveste (1958). Negli anni Sessanta e Settanta Darro continuò a lavorare occasionalmente in piccole parti per la televisione.

Nel 1943, divorziò dall'attrice Aloha Wray, che aveva sposato quattro anni prima, per risposarsi nello stesso con Betty Marie Morrow, dalla quale ebbe una figlia e da cui divorziò nel 1951. Circa un anno dopo si risposò con Dorathy Carroll, con cui rimase per il resto della sua vita[6].

Morì nel 1976, il giorno di Natale, tre giorni dopo aver compiuto 59 anni, a causa di un arresto cardiaco, mentre visitava la figlia. Dopo la cremazione, le sue ceneri furono sparse nell'Oceano Pacifico.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Frankie Darro's Biography.
  2. ^ John Holmstrom, The Moving Picture Boy, Norwich, 1996
  3. ^ Alfred E. Twomey e Arthur F. McClure, The Versatiles: A Study of Supporting Character Actors and Actresses in the American Motion Picture, 1930-1955", South Brunswick, New York e Londra, 1969
  4. ^ Photoplay (July 1928), p.75
  5. ^ Search My Trash
  6. ^ Frankie Darro Biography

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alfred E. Twomey e Arthur F. McClure, The Versatiles: A Study of Supporting Character Actors and Actresses in the American Motion Picture, 1930-1955", South Brunswick, New York e Londra, 1969.
  • George A. Katchmer, A Biographical Dictionary of Silent Film Western Actors and Actresses, McFarland, 2002, pp. 85-86.
  • John Holmstrom, The Moving Picture Boy: An International Encyclopaedia from 1895 to 1995, Norwich, Michael Russell, 1996, pp. 87-88.
  • David Dye, Child and Youth Actors: Filmography of Their Entire Careers, 1914-1985. Jefferson, NC: McFarland & Co., 1988, pp. 50-51.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN48289480 · ISNI: (EN0000 0001 1636 8078 · LCCN: (ENn87847864 · BNF: (FRcb146753812 (data)