Frank Loesser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Statuetta dell'Oscar Oscar alla migliore canzone 1950

Frank Henry Loesser (New York, 29 giugno 1910New York, 28 luglio 1969) è stato un compositore e librettista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato a New York nel 1910, è fratellastro di Arthur Loesser, pianista e insegnante. Nel 1930 si è avviato nell'attività di autore, collaborando negli anni seguenti con Irving Actman. Nel 1936 ha firmato un contratto per la Universal Pictures e ha scritto diverse canzoni per musical cinematografici. Nel corso dei successi trent'anni scrive le colonne sonore di oltre sessanta film[1] , tra cui "Il Favoloso Andersen" del 1952 con Danny Kaye con le canzoni "Wonderful Copenhagen" e Thumbelina" e " Guys and Dolls" (Bulli e Pupe) del 1955 con Marlon Brando, Frank Sinatra e Jean Simmons in cui emergono le canzoni " A Woman in Love", "Luck be a Lady" e "I've Never been in Love Before" .

Dopo la seconda guerra mondiale si è spostato da Hollywood nuovamente a New York per scrivere la produzione Dov'è Charley, musical che ha debuttato nel 1948. La hit Guys and Dolls ha avuto un grande successo. Ha lavorato a Broadway negli anni cinquanta e sessanta. Un altro successo è rappresentato dal musical "How to Succeed in Business Without Really Trying" Come far carriera senza lavorare (1961), interpretato da Robert Morse e Rudy Vallée a Broadway dal 14 ottobre 1961 al 6 marzo 1965 con 1417 rappresentazioni, che si aggiudicò sette Tony Awards e nel 1962 il premio Pulitzer per il teatro .

Ha ricevuto cinque volte la nomination all'Oscar alla migliore canzone, vincendo nel 1950 con Baby, It's Cold Outside (dal film La figlia di Nettuno , interpretato da Ester Williams, Red Skelton e Ricardo Montalban).

Nel corso della sua carriera ha collaborato con Burton Lane, Hoagy Carmichael, Jimmy McHugh e altri. È morto a soli 59 anni all'ospedale Mount Sinai di New York per un cancro polmonare. È inserito nella Songwriters Hall of Fame.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ songwritershalloffame.org. URL consultato il 31 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39567135 · ISNI (EN0000 0000 8118 776X · SBN CUBV092303 · Europeana agent/base/61503 · LCCN (ENn81133632 · GND (DE119181029 · BNE (ESXX1177415 (data) · BNF (FRcb139444888 (data) · NDL (ENJA001151704 · WorldCat Identities (ENlccn-n81133632