Frank Harris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Frank Harris fotografato da Alvin Langdon Coburn

Frank Harris (Galway, 14 febbraio 1856Nizza, 26 agosto 1931) è stato uno scrittore irlandese.

Emigrò dapprima in Inghilterra, dove diresse Vanity Fair e fondò il settimanale The Candid Friend (nel 1901), poi negli USA, quale direttore del Pearson's Magazine.

Sospeso perché favorevole alla Germania durante la prima guerra mondiale, emigrò nel 1922 nel Sud della Francia, dove morì nel 1931. È sepolto a Nizza.

È conosciuto soprattutto per il romanzo La bomba (1908), per le memorie La mia vita e i miei amori (in diverse edizioni rimaneggiate fino al 1963) e per varie biografie di autori letterari, in particolare di Oscar Wilde, William Shakespeare (romanzata) e George Bernard Shaw.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Frank Harris nel 1931
  • Montes, the Matador (1930)
    • trad. e introduzione di Stefania Bruno, Montes, il matador, Palermo: Sellerio, 1992
  • The Bomb (1908)
  • Contemporary Portraits (1915)
  • Oscar Wilde, His Life and Confessions (1916)
  • The Man Shakespeare and His Tragic Life Story (1923)
  • My Life and Loves (1922-1927, 1931, 1954, 1963)
    • trad. Maria Vasta Dazzi, prefazione di Enrico Emanuelli, La mia vita e i miei amori, 2 voll., Milano: Longanesi, 1964
  • Latest Contemporary Portraits (1927)
  • My Reminiscences as a Cowboy (1930)
  • Confessional (1930)
  • Pantopia: A Novel (1930)
  • Bernard Shaw (1931)
    • trad. Mario Borsa, Vita e miracoli di G. B. Shaw, Milano: Mondadori, 1934
  • The Short Stories of Frank Harris (a cura di Elmer Gertz, 1975)
  • The Playwright and the Pirate: Bernard Shaw and Frank Harris: A Correspondence (a cura di Stanley Weintraub, 1982)

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Frank Harris, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 25-8-2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN120702927 · ISNI (EN0000 0001 1526 4664 · LCCN (ENn50024951 · GND (DE118639501 · BNF (FRcb126772036 (data) · NLA (EN35173190 · BAV ADV11609743