Frank Drebin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frank Drebin
Pallottola2.JPG
Frank Drebin, col volto di Leslie Nielsen
SagaUna pallottola spuntata
Autori
1ª app.1982 – 1994
1ª app. inQuelli della pallottola spuntata, episodio 1
Ultima app. inUna pallottola spuntata 33⅓ - L'insulto finale
Interpretato daLeslie Nielsen
Voce italianaSergio Rossi
SpecieEssere umano
SessoMaschio
ProfessionePoliziotto

Frank Drebin è il protagonista della fortunata serie televisiva Quelli della pallottola spuntata e della trilogia di film comici Una pallottola spuntata, creata da David Zucker, Jim Abrahams, Jerry Zucker (già autori del cult L'aereo più pazzo del mondo) e Pat Proft, iniziata nel 1988 e conclusa nel 1994. Si tratta del personaggio che ha consacrato definitivamente Leslie Nielsen come attore comico.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel serial televisivo e nel primo film Frank Drebin è un sergente e poi tenente di polizia, ma alla fine di quest'ultimo viene promosso come capitano. Del suo passato si sa che ha avuto una relazione finita male con una cantante (il cui nome è ignoto) e praticava il motocross prima di arruolarsi nella polizia; ha abbandonato quel tipo di vita pur di fare del mondo un posto migliore, senza più criminali.

Fisicamente è un uomo americano pressappoco sessantenne, con i capelli brizzolati e gli occhi azzurri. Nonostante l'apparenza innocua, Frank è sorprendentemente agile (celebre una sequenza del primo film, dove compie una serie di salti e capriole in casa propria). Sebbene sia anche maldestro e un po' ottuso (combina involontariamente moltissimi guai senza mai accorgersi di esserne la causa), è un uomo simpatico, gentile, coraggioso e onesto.

Drebin lavora in una squadra speciale di polizia a Los Angeles, sempre affiancato dai suoi migliori amici, il capitano Ed Hocken (George Kennedy) e l'agente Nordberg (O.J. Simpson). Il suo grande amore è Jane Spencer (Priscilla Presley), una donna bionda, affascinante e sensibile che conosce nel primo film, ex-segretaria del magnate Vincent Ludwig, che nel secondo film diventa sua moglie e nel terzo gli darà un figlio.

Nel terzo film Jane convince Frank a lasciare la polizia, ma poiché egli non riesce ad avere un rapporto sessuale serio come conseguenza, gli farà riavere il lavoro. In ogni film egli narra i fatti che gli accadono in prima persona al passato ma poi si scopre, sempre nel terzo che la voce narrante è ciò che pensa nel momento in cui accade.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della trilogia, Drebin affronta numerosi nemici.

Antagonisti principali:

  • Vincent Ludwig: antagonista del primo film, è un milionario pagato dalla lega anti-americana per uccidere la regina Elisabetta II. Apparentemente generoso e rispettabile, aveva lavorato come imprenditore edile prima di divenire uno dei cittadini più influenti di Los Angeles. L'attentato fallisce e Ludwig muore cadendo da una terrazza dello stadio per poi venire schiacciato in sequenza da un camioncino, da un rullo compressore e da una banda musicale.
  • Quentin Hapsburg: antagonista del secondo film, magnate dell'industria petrolifera. Per aumentare i fondi governativi forniti alla sua compagnia, la Hexagon Oil, fa rapire il dr. Albert Meinheimer, autorità nel campo dell'energia pulita, e lo fa sostituire da un sosia che durante un discorso ad una cena di gala raccomanderà l'uso dell'energia petrolifera, nucleare e carbonifera invece che solare, in modo da convincere il presidente lì presente a sostenerle. È anche il nuovo fidanzato di Jane e per questo Frank gli è immediatamente ostile. Quando il tenente di polizia riesce a liberare Meinheimer, Hapsburg cerca di far esplodere l'edificio in cui si tiene la conferenza con una piccola bomba atomica ma anche qui fallisce grazie a Frank. Tenta quindi di andarsene, ma viene divorato da un leone scappato (sempre a causa di Frank) dallo zoo.
  • Hector Savage: ex-pugile, sicario al soldo di Hapsburg. Rapisce il dr. Meinheimer e tenta di uccidere Jane, ma Frank lo ferma e lo fa accidentalmente scoppiare con un idrante.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema