Franco Sarnari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Franco Sarnari (Roma, 3 marzo 1933) è un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Franco Sarnari nasce a Roma il 3 marzo 1933. Autodidatta.

Nel 1964 a Roma, dopo aver visitato studi di artisti più o meno conosciuti, forma e organizza "Il Girasole", un collettivo autogestito da artisti, appartenenti a correnti espressive diverse. Negli anni a seguire viene invitato alla IX e X Quadriennale nazionale d'arte di Roma, al XVIII e XXV Salon de la Jeune Peinture, al Musée d'Art Moderne di Parigi; ancora alla II Biennale internazionale della giovane pittura a Bologna, alla Biennale Romana a Palazzo delle Esposizioni a Roma e alla Rassegna internazionale Alternative Attuali 3. Viene premiato a Milano al Premio Nazionale di Pittura Ramazzotti.

Alcuni studi critici sul suo lavoro, negli anni Settanta, sono di G. Di Genova, A. Del Guercio, D. Micacchi, D. Morosini, R. G. Kenedy, F. Solmi, E. Crispolti, L. Caramel, G. Cortenova, A. Trombadori, L. Trucchi, D. Buzzati, G. Giuffrè, T. Guerra, G. Carandente, L. Carluccio.

Nel marzo 1970 dipinge Il mare si muove opera di trentasei metri quadrati (18 metri per 2), che sarà al centro della mostra 5 anni di pittura, nella sezione Attività Visive di Palazzo dei Diamanti di Ferrara.

Nel 1971 si trasferisce in Sicilia, per continuare una ricerca più severa, lontano dai ridondanti salotti romani, e nel 1974 viene premiato alla V Biennale internazionale della grafica d'arte, a Palazzo Strozzi di Firenze, per la cartella di nove litografie intitolata Frammenti, con presentazione critica di Giovanni Carandente. Nel 1981, alla Galleria La Tavolozza di Palermo, espone per la prima volta con Sonia Alvarez, Carmelo Candiano, Piero Guccione e Franco Polizzi, con i quali costituirà un legame di lunga amicizia. Insieme verranno identificati, da Guttuso e dalla critica, come il Gruppo di Scicli, eterogeneo gruppo di artisti siciliani, accomunati da una scelta di vita e una matrice di chiaro impegno socio-culturale; cosa che negli anni ha plasmato il territorio attorno a loro.

Nel 1982 Lorenza Trucchi gli dedica un saggio monografico, edito da Le Nuove Edizioni Valsecchi di Firenze e negli anni immediatamente a venire si interessano del suo lavoro critici come: L. Barbera, L. Lambertini, C. Malberti, V. Apuleo, P. Nifosì, G. Nifosì, V. Sgarbi, R. Tassi, M. Goldin, M. Vallora, F. Caroli, F. D'Amico, D. Guzzi, G. Frazzetto.

Nel 1987 gli viene dedicata una retrospettiva con una sala personale alla XLIII Biennale d'Arte Internazionale di Venezia, l’anno seguente il Museu de Arte de Sao Paulo realizza una sua mostra antologica. Nel 1989 viene invitato a dirigere una cattedra di pittura all'Accademia di Belle Arti di Catania.

Nel febbraio del 1991 propone la bella mostra dal titolo " Frammenti " alla Galleria Basile di Palermo. Nell'autunno del 1994, a Palazzo Sarcinelli di Conegliano Veneto, Marco Goldin cura la grande mostra antologica Sarnari, opere 1957-1994 e nel 1997 presentata una mostra, con un’edizione saggio, sul nuovo ciclo Cancellazioni, una nuova epoca per l’infaticabile ricerca di Sarnari.

Nel febbraio 1999 a Palazzo Sarcinelli di Conegliano Veneto si apre la retrospettiva: Sarnari opere 1954-1970, e nello stesso anno viene invitato alla XIII Quadriennale d'Arte di Roma e, nella Galleria del Naviglio di Milano, in Ottobre, allestisce la sua prima installazione: La Palla Pazza.

Nel 2003 il Senato della Repubblica acquista un’opera di Sarnari, per inserirla, insieme ad altre del Gruppo di Scicli, nella collezione permanente di Palazzo Madama; e nel 2006 viene inserito nella collezione del Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia.

Nel 2005 in una personale al Piccolo Miglio in Castello a Brescia, a cura di Marco Goldin, propone un’opera di 2,5x10 metri che mostra, ancora una volta, una nuova ricerca: i “Neri”.

Dal lavoro di raccolta degli appunti di ricerca di una vita, e grazie alla collaborazione della figlia Barbara, è stato edito nel 2007: Stato di Necessità. Arte: equilibrio-annullamento Il Girasole Edizioni. Su invito di Giovanni Pratesi partecipa, con un’opera del ciclo dei “Neri”, alla Cinquantaquattresima Biennale Internazionale di Venezia del 2011. In Marzo 2012 le ultime sale della mostra Da Vermeer a Kandinsky, a Castel Sismondo di Rimini, ospitano una sua personale sulle Cancellazioni; in Ottobre David Gariff, critico e docente della National Gallery, presenta una sua mostra antologica all’Istituto Italiano di Cultura di Washington D.C.. In Aprile 2013, un saggio di Lorenzo Canova, presenta il percorso antologico completo del solo ciclo: Frammenti, in mostra alle FAM di Agrigento e nel 2016 le Quam di Scicli ospitano una mostra del solo ciclo: A Monet e Pollock; a riconferma della grande varietà nella ricerca e dell’attenzione tecnico-critica ai diversi cicli, che si sono susseguiti nei sessant’anni di lavoro dell’autore. Nonostante nel marzo 2013 abbia compiuto ottant’anni, nel 2014 ha dipinto un dittico di sei metri per tre, per la mostra Tutankhamon Caravaggio Van Gogh, allestita nella sala con Rothko, De Steal e altri grandi pittori dell’informale. Vive e lavora in Sicilia, iniziando tutte le giornate, prima di mettersi a lavoro, con la passeggiata sulla spiaggia di Sampieri.

(fonti: galleria Quam, autore)

Mostre personali[modifica | modifica wikitesto]

1965 Libreria Internazionale Terzo Mondo, Roma, 13 marzo. Galleria Il Girasole, Roma, 6 novembre. 1968 Galleria Odyssia, Roma, 11 maggio. Prestampe, Galleria La Colonna, Como, 26 ottobre. Prestampe, Galleria Vinciana, Milano, 9 novembre. 1969 Prestampe, Galleria Fant Cagnì, Brescia, 11 gennaio. Galleria Carbonesi, Bologna, 8 marzo. 1970 Il mare si muove, Galleria La Nuova Pesa, Roma, 23 marzo. Cinque anni di pittura, Palazzo Dei Diamanti, Ferrara, 23 aprile. Galleria Il Milione, Milano, 20 maggio. 1973 Galleria La Medusa, Roma, marzo. Galleria Del Naviglio, Milano, 11 aprile. Studio per i frammenti, Galleria Bon à Tirer, Milano, 19 aprile. Galleria Documenta, Torino, maggio. Galleria Centro d'Arte 74, Palermo, 24 novembre. 1974 Galleria Forni, Bologna, 9 marzo. 1975 Studio M. & C., Roma, 21 maggio. Frammenti, Galleria Il Nuovo Torcoliere, Roma, 27 ottobre. 1977 Galleria La Medusa, Roma, 21 aprile. 1978 Galleria La Spirale, Bari, 21 gennaio. 1979 Galleria Forni, Bologna, 21 aprile. Kunstmesse 1979 Basel (Galleria del Naviglio, Milano), Basilea, 13 giugno. Galleria L'Indicatore, Roma, 31 ottobre. 1980 Galleria Forni, Amsterdam, 9 febbraio. Galleria La Panchetta, Bari, 14 febbraio. Galleria Del Naviglio, Milano, 10 aprile. 1981 Aspetti di una ricerca, Galleria La Medusa, Roma, 28 maggio. 1982 Frammenti, Galleria Astrolabio, Messina 27 marzo. Galleria Comunale d'Arte Contemporanea, Arezzo, 21 novembre. 1983 L'immagine e il tempo, Galleria il Bisonte, Firenze, 14 aprile. 1984 Opere su carta, Studio Pao, Milano, 21 marzo. 1985 Galleria Forni, Bologna, 23 marzo. Galleria Davico, Torino, 2 maggio. 1986 Riflessioni di F.S., Studio Nuova Figurazione Ragusa, 8 febbraio. Appunti di una ricerca: progetto per una personale collettiva, Galleria Giulia, Roma, 21 marzo. L'opera e il tempo e Riflessioni di F.S. con Piero Guccione, Palazzo Mormino, Amministrazione Comunale di Scicli, Donnalucata (RG), 10 agosto. 1987 Aspetti di una ricerca: la Primavera, Galleria Andrea Cefaly, Catania, 23 aprile. 1988 Galleria La Diade, Bergamo, 3 giugno. XLIII Biennale internazionale d'Arte di Venezia, sala personale, Venezia, giugno. Antologica, Museo de Arte de São Paulo Assis Chateaubriand (M.A.S.P.), São Paulo, 7 luglio. Studio Nuova Figurazione, Ragusa, 19 novembre. Galleria Quadrifoglio, Siracusa, 15 dicembre. 1989 Galleria Astrolabio, Messina, 8 aprile. Galleria La Sanseverina, Parma, 16 dicembre. 1990 Expo Arte 1990, Galleria La Vite padiglione 34, Bologna, gennaio. Sull'amore. Riflessioni di F.S., Studio Nuova figurazione, Ragusa, 28 aprile. Galleria La vite, Catania, 27 ottobre. 1991 Galleria Basile, Palermo, 2 febbraio. Sala alla Fiera di Milano, Galleria La Vite, Milano, 12 aprile. Aspetti di una ricerca, Galleria del Naviglio, Milano, 19 dicembre. Aspetti di una ricerca, Galleria L'Approdo, Ragusa, 27 dicembre. 1992 Aspetti di una ricerca: cancellazioni, Galleria Giulia, Roma, 14 aprile. Cancellazioni, Palazzo dei Diamanti, Padiglione d'Arte contemporanea, Ferrara, 3 ottobre. 1993 Aspetti di una ricerca, Galleria Il Bisonte, Firenze, 29 aprile. Palazzo Mormino, Amministrazione Comunale di Scicli, Donnalucata (RG), 7 agosto. 1994 Opere 1957-1994, Palazzo Sarcinelli, Conegliano Veneto (TV), 29 ottobre. 1995 Galleria La Vite, Roma, 6 aprile. 1996 Sarnari, Villa Cosentino, provincia di Catania, Comune di Valverde (CT), 9 marzo. 1997 Cancellazioni, Villa Foscarini-Rossi, Stra (VE), 20 aprile. Franco Sarnari dai Frammenti alle Cancellazioni,Galleria Maggiore, Bologna, 15 novembre. 1998 L'immagine evasa, la pittura di Franco Sarnari, Galleria degli Archi, Comiso (RG), 3 marzo. 1999 Sarnari opere 1954-1970, Palazzo Sarcinelli, Conegliano Veneto (TV), 7 febbraio. Sarnari opere 1954-1970, Studio Nuova Figurazione, Ragusa, 27 marzo. Franco Sarnari, Galleria Il Gabbiano, Roma, 8 aprile. Sarnari. Progetto per la Palla Pazza, mostra-installazione alla Galleria Il Naviglio, Milano, 20 ottobre. Cancellazioni, Galleria Astrolabio, Messina, 30 ottobre. Sarnari. Fogli di Grafica, Movimento culturale “Vitaliano Brancati”, Scicli (RG), 19 dicembre. 2000 Colazione con l'Arte, Sarnari, Arte Club, Catania, 9 aprile. Aspetti di una ricerca, Galleria d'Arte 61, Palermo, 14 ottobre. 2001 Sarnari. Dintorni del mare e del tempo, Linea d'ombra Quadri, Conegliano Veneto (TV), 29 settembre. 2002 Franco Sarnari, Galleria 61, Palermo, 13 dicembre. 2004 Il giallo di Franco Sarnari, Ottica Spoto Modica e Studio Nuova Figurazione, Modica (RG), 21 aprile. Addizioni e sottrazioni in una ricerca, Galleria Giulia, Roma, 10 novembre. Addizioni e sottrazioni in una ricerca, Galleria degli Archi, Comiso (RG), 18 dicembre. 2005 Opere 1964-2004, Palazzo dei Sette, Comune di Orvieto (TR), 15 ottobre. Sarnari. Il Nero, Linea d'Ombra per Brescia Musei, Piccolo Miglio in Castello, Brescia, 20 ottobre. Studi per i neri e gli orizzonti, Galleria d'arte “Sotto le Stelle – Arte Contemporanea”, Brescia, 22 ottobre. Addizioni e sottrazioni in una ricerca, Galleria Maggiore, Bologna, 10 dicembre. 2006 Franco Sarnari. I colori del nero, Galleria 61, Palermo, 3 marzo. Incontro con Franco Sarnari, Teatro Agricantus, Palermo, 8 marzo. I colori del nero, Convento del Carmine, Marsala 31 marzo. Franco Sarnari in conversazione con Sergio Troisi, Convento del Carmine, 31 marzo. 2007 Sarnari. I Neri, Studio Nuova Figurazione, Ragusa, 3 marzo. Incontro con Franco Sarnari, Accademia Abadir, Catania, 17 novembre. 2008 Incontro con Franco Sarnari, Istituto Superiore Curcio, Ispica (RG), 3 marzo. “Stato di necessità” di Franco Sarnari, presentazione libro con l'autore, Palazzo Spadaro, Scicli, 17 maggio. Geometrie del Cielo, Auditorium dei Sibillini, Amandola (AP), 9 agosto. Sarnari. Appunti di una ricerca, Dir'Arte, Modica, 20 dicembre. 2009 Sarnari.Cancellazioni, Galleria Russo, Bologna Arte Fiera, Pad. 18 Stand C49 B49, 23 gennaio. Aspetti di una ricerca, Antica Centrale Elettrica, Vittoria (RG), 30 maggio. 2011 Sarnari, Galleria Quadrifoglio, Siracusa, 3 dicembre. 2012 Sarnari. Cancellazioni, Castel Sismondo, Rimini, 31 marzo. Sarnari, Istituto Italiano di Cultura, Washington D.C., 18 ottobre. 2013 Sarnari. Frammenti, FAM, Agrigento, 20 aprile. Sarnari. Sull’amore, Quam, Scicli, 3 agosto. 2015 Sarnari. Addizioni e Sottrazioni, Convento del Carmine, Marsala, 20 giugno. 2016 Sarnari. A Monet e Pollock, Quam, Scicli 19 marzo. 2017 Sarnari. Coni Ottici Paralleli, Quam, Scicli, 23 dicembre.

(fonte: Galleria Quam, autore)

Controllo di autoritàVIAF (EN96293725 · ISNI (EN0000 0000 7861 6295 · SBN IT\ICCU\RAVV\017642 · LCCN (ENno93021379 · GND (DE119263149 · ULAN (EN500084883
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie