Madaski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Franco Caudullo)
Jump to navigation Jump to search
Madaski
NazionalitàItalia Italia
GenereReggae
Dub
Periodo di attività musicale1981 – in attività
Gruppi attualiAfrica Unite
Dub Sync
Album pubblicati14
Studio10
Live2
Raccolte2

Madaski, noto anche come Mada, pseudonimo di Francesco Caudullo (Pinerolo, 12 marzo 1965), è un cantante, tastierista e produttore discografico italiano. Oltre a cantare, suona principalmente le tastiere, i sintetizzatori e il basso elettrico. Negli anni '80, usando ancora il suo nome di battesimo, fu membro del gruppo new wave Suicide Dada per poi fondare, assieme a Vitale "Bunna" Bonino, il gruppo reggae Africa Unite. Dal 1994 è attivo anche come solista con il nome Madaski.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizio carriera: Suicide Dada ed Africa United[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Caudullo è originario di Pinerolo (TO). La sua prima esperienza musicale di una certa rilevanza arriva nei primissimi anni ottanta quando, diplomato in pianoforte, suona nei Suicide Dada, gruppo darkwave torinese che pubblicò il brano Grida nella compilazione Osculum Infame (M.T.T. Records, 1985) curata da Teho Teardo ed il doppio split album uscito per la fanzine VM ed intitolato VM Cinque (Produzioni VM, 1986). Lo split era condiviso con i Destijl, gli Intolerance ed i Regard. Nel 1986 Caudullo venne ospitato nel secondo LP dei Diaframma Tre volte lacrime dove compare nei crediti con il suo nome di battesimo come pianista.

Nel 1981 però, Francesco Caudullo assieme a Vitale "Bunna" Bonino, sentirono già l'esigenza di rivolgere lo sguardo verso il reggae-dub formando i primissimi Africa United (poi Africa Unite), che sarà al centro della scena reggae e alternativa italiana per oltre vent'anni.

Esperienze soliste e da produttore[modifica | modifica wikitesto]

Parallelamente agli Africa Unite, Madaski porta avanti anche diversi progetti da solista, si diletta come produttore discografico e partecipa ai lavori di altri gruppi come Radio Rebelde, Reggae National Tickets, Persiana Jones, Mau Mau, B.R. Stylers, Lou Dalfin, SteelA, Eazy Skankers, Dub All Sense e The Dub Sync, progetto dub in collaborazione con Paolo Baldini e Papanico, entrambi membri degli Africa Unite. Durante il Festival di Sanremo 1999 è stato direttore d'orchestra per il brano del gruppo Dr. Livingstone[1][2]. Ha collaborato anche con artisti come Antonella Ruggiero, Franco Battiato e Jovanotti[2].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Con i Dub Sync[modifica | modifica wikitesto]

Africa Unite[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Madaski, l'uomo che fa ballare l'Italia, su archiviolastampa.it, archiviolastampa.it, 24 gennaio 1999.
  2. ^ a b Madaski: "In quel film i miei due volti", torino.repubblica.it, 18 febbraio 2016

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enciclopedia del Rock Italiano, a cura di Gianluca Testani, Arcana Editrice, 2007; alla voce Africa Unite, pagg. 26-27
  • Trent'anni in Levare: Storia della storia di Africa Unite, a cura di Bunna & Madaski, Chinaski edizioni, 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]