Francisco Rufete

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francisco Rufete
Rufete2.jpg
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 178 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Carriera
Giovanili
1994-1995 Barcellona
Squadre di club1
1995-1996 Barcellona 1 (0)
1996-1997 Toledo 38 (5)
1998-1999 Maiorca 0 (0)
1999-2001 Malaga 85 (14)
2001-2006 Valencia 132 (13)
2006-2009 Espanyol 57 (2)
2009-2011 Hércules 46 (0)
Nazionale
2000 Spagna Spagna 3 (0)
???? Comunità Valenciana Comunità Valenciana  ? (?)
Carriera da allenatore
2020Espanyol
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 giugno 2020

Francisco Joaquín Pérez Rufete (Benejúzar, 20 novembre 1976) è un ex calciatore spagnolo, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nativo di Benejúzar, in provincia di Alicante, nella Comunità Valenciana, crebbe nel settore giovanile del Barcellona, con la cui prima squadra esordì, diciannovenne, il 26 maggio 1996, all'ultima giornata del campionato 1995-1996, nella partita pareggiata per 2-2 in casa del Deportivo.[1] Nel 1997-1998 militò, in prestito, nel Toledo, in Segunda División.

Passato al Maiorca nel 1998, non trovò spazio e nel gennaio 1999 fu ceduto al Malaga, in Segunda División, dove fu uno dei protagonisti della promozione del club, che da neopromosso ottenne il salto in massima serie, insieme a Catanha e José María Movilla.[2] Nel club andaluso disputò due annate e mezza molto buone.

Nel 2001 fu ingaggiato dal Valencia per 8,5 milioni di euro e il cartellino di Gerardo García. Nell'annata d'esordio con il club riuscì a risultare, con 8 reti, a pari merito con Juan Sánchez, il miglior marcatore della squadra, che vinse il titolo spagnolo trentuno anni dopo l'ultimo successo. Malgrado non fosse un titolare fisso della compagine allenata da Rafa Benítez, fu più volte decisivo per la squadra, con cui vinse nuovamente il titolo nazionale nel 2003-2004, la Coppa UEFA nel 2003-2004 e la Supercoppa europea nel 2004.

Nel luglio 2006, giunto a scadenza di contratto con il Valencia, passò al Espanyol, con cui giocò con costanza in Coppa UEFA nell'edizione 2006-2007, che vide i catalani sconfitti nella finale del torneo dai connazionali del Siviglia. Nel 2007-2008 fu vittima di alcuni infortuni che ne pregiudicarono il rendimento.

Nel luglio 2009, quasi trentatreenne, si accasò all'Hércules con contratto biennale.[3] Giocò con regolarità in Segunda División nel 2009-2010, annata chiusasi con il secondo posto e il conseguente ritorno del club in massima serie dopo tredici anni.[4]

Nell'ottobre 2011 il suo contratto con l'Hercules fu rescisso[5] e Rufete si ritirò di lì a poco dall'attività agonistica.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Conta 3 presenze con la nazionale spagnola, ottenute nel 2000.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Valencia: 2001-2002, 2003-2004

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Valencia: 2003-2004
Valencia: 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]