Francisco Pinto Balsemão

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francisco Pinto Balsemão
Pinto Balsemao.jpg

Primo ministro del Portogallo
Durata mandato 9 gennaio 1981 –
9 giugno 1983
Predecessore Diogo Freitas do Amaral
Successore Mário Soares

Presidente del Partito Social Democratico
Durata mandato 5 dicembre 1981 –
25 febbraio 1983
Predecessore Francisco Sá Carneiro
Successore Nuno Rodrigues dos Santos

Ministro degli Affari Sociali del Portogallo
Durata mandato 3 agosto 1981 –
4 settembre 1981
Predecessore João Morais Leitão
Successore Carlos Macedo

Ministro aiutante del Primo ministro
Durata mandato 3 gennaio 1980 –
9 gennaio 1981
Capo del governo Francisco Sá Carneiro
Diogo Freitas do Amaral
Predecessore Manuel da Costa Brás
Successore Basílio Horta

Dati generali
Partito politico Partito Social Democratico

Francisco José Pereira Pinto Balsemão (Lisbona, 1º settembre 1937) è un politico portoghese, ex Primo ministro dal 9 gennaio 1981 al 9 giugno 1983. Fa parte del Partito Social Democratico, di cui fu fondatore insieme a Francisco Sá Carneiro.

Sposato, laureato in Giurisprudenza all'Università di Lisbona. Oltre all'attività politica, è stato giornalista fondando il settimanale Expresso.

Attualmente è imprenditore e presiede la holding dell'informazione Impresa, quotata nella Borsa di Lisbona nel paniere PSI-20, proprietaria tra l'altro, della rete televisiva privata Sociedade Independente de Comunicação (SIC), la prima nel suo genere in Portogallo, anch'essa da lui fondata nel 1992, e di altre attività nei media.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze portoghesi[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Cristo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Cristo
— 8 giugno 1983
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique
— 5 gennaio 2006
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Libertà - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Libertà
— 25 aprile 2011

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Italia)
— 23 ottobre 1981[1]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Belgio) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Corona (Belgio)
— 23 novembre 1981
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Nazionale della Croce del Sud (Brasile)
— 25 novembre 1981
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Bandiera della Repubblica ungherese (Ungheria) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Bandiera della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 26 novembre 1982
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Piano (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Piano (Santa Sede)
— 15 marzo 1983
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della bandiera jugoslava (Iugoslavia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della bandiera jugoslava (Iugoslavia)
— 8 giugno 1983
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 12 dicembre 1987[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàVIAF (EN116867185 · ISNI (EN0000 0001 1700 4807 · LCCN (ENn82142728 · GND (DE1117500292
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie