Francisco Govinho Lima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lima
Nome Francisco Govinho Lima
Nazionalità Brasile Brasile
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Carriera
Squadre di club1
1990-1994 Ferroviário-CE ? (?)
1994-1996 San Paolo 6 (0)
1996-1998 Gaziantepspor 58 (3)
1998-1999 Zurigo 32 (7)
1999-2000 Lecce 32 (1)
2000-2001 Bologna 29 (0)
2001-2004 Roma 88 (0)
2004-2006 Lokomotiv Mosca 41 (0)
2006 Qatar SC ? (?)
2006 Dinamo Mosca (7) (0)
2007-2008 Brescia 56 (3)
2008 S.J. Earthquakes 14 (0)
2009 Taranto 14 (0)
2009-2010 Azzurro2.png Racale ? (?)
2010 Nacional-AM ? (?)
2010 Rio Negro ? (?)
2011 São Raimundo-AM ? (?)
2016- Otranto ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Francisco Govinho Lima (Manaus, 17 aprile 1971) è un calciatore brasiliano, centrocampista dell'FC Otranto.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Il brasiliano è un instancabile faticatore di centrocampo: tanta corsa e piedi ruvidi che rinnegano le sue origini, difatti solitamente i brasiliani hanno molta tecnica che Lima non aveva. Centrocampista di quantità più che di qualità.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il brasiliano si divertiva molto nelle serate, bevendo anche un po' troppo e finendo spesso sulle pagine dei giornali. Un incidente automobilistico gli accadde all'alba del 31 agosto 2003, poche prima della partenza per la tournée per il Messico. Lima fece un bel filotto, si procurò qualche contusione e rimase a casa. Fu, quello, il momento peggiore di Lima a Roma. La sua storia giallorossa sembrava finita. La Roma era disposta a cederlo pure gratis. Si parlò di un trasferimento al Kaiserslautern. I tedeschi, però, si spaventarono leggendo le pagine di cronaca e Lima è rimasto e con Capello giocò anche molto partite da titolare nel periodo seguente a tale incidente.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gioca con il San Paolo con cui gioca 6 partite nel Brasilerao fino al 1996, quando passa al Gaziantepspor. In Turchia resta fino al 1998 giocando 58 partite e segnando 3 gol, prima di trasferirsi allo Zurigo. In Svizzera gioca 32 partite di campionato segnando 7 gol.

Nell'estate del 1999 è acquistato dal Lecce, in Serie A. Con i giallorossi gioca per una stagione (32 presenze e 1 gol) venendo poi ceduto al Bologna con cui ottiene 29 presenze in campionato. In Lecce-Reggina del 17 ottobre termina la partita fra i pali per sostituire l'espulso Antonio Chimenti, rendendosi autore di alcuni interventi decisivi.[2][3]

Nel 2001 è tesserato dalla Roma dove vince la Supercoppa Italiana 2001 e resta nella capitale per tre stagioni, giocando in tutto 88 partite in campionato e partendo titolare spesso con il tecnico Fabio Capello, soprattutto nella seconda parte della sua permanenza a Roma.

A 33 anni passa al Lokomotiv Mosca con cui vince il Campionato russo di calcio (2004) e la Supercoppa di Russia (2005) giocando 41 partite di campionato.

A gennaio 2006 viene mandato in prestito al Qatar Sports Club, dove resta fino all'estate dello stesso anno prima di trasferirsi a parametro zero alla Dinamo Mosca con cui gioca solamente 7 partite di campionato. Rimasto senza squadra dopo qualche mese, a gennaio 2007 ha firmato un contratto di sei mesi con il Brescia, rinnovato la stagione successiva con cui ottiene ben 56 presenze e segna 3 gol.

Nella sessione estiva del calciomercato 2008 ha lasciato il Brescia dopo la scadenza del contratto per accasarsi ai San Jose Earthquakes negli Stati Uniti d'America con cui gioca 14 partite.

Da gennaio 2009 si inizia ad allenare con il Taranto che ne ufficializza l'ingaggio il 20 gennaio (ottiene 14 presenze). Nell'agosto 2009 firma per il Racale, società di promozione pugliese.

Nel gennaio 2010 fa ritorno in patria al Nacional-AM, poi in altre due squadre di Manaus, il Rio Negro e il Sao Raimundo, prima del ritiro all'età di 40 anni.

Nella stagione 2016/2017 torna a calcare i campi di calcio con la maglia dell'FC Otranto [4], club di Eccellenza Pugliese rappresentante l'omonima cittadina del Salento, terra alla quale è rimasto molto legato dopo l'esperienza da calciatore dell'U.S. Lecce.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Roma: 2001
Lokomotiv Mosca: 2004
Lokomotiv Mosca: 2005

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

San Paolo: 1994
San Paolo: 1994
San Paolo: 1996
Lokomotiv Mosca: 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gazzetta dello Sport - Lima sbanda solo per la Roma, su www.gazzetta.it. URL consultato il 19 giugno 2016.
  2. ^ L'Inter affonda, Lippi come Simoni archiviostorico.corriere.it
  3. ^ Il Lecce stoppa la Reggina con il numero 1 "inventato" archiviostorico.corriere.it
  4. ^ OTRANTO - Lima, un giovanotto di 45 anni: "Ancora mi diverte andare in campo" • SalentoSport, in SalentoSport, 8 ottobre 2016. URL consultato l'8 ottobre 2016.