Francisco Govinho Lima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francisco Govinho Lima
Nazionalità Brasile Brasile
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2017 - calciatore
Carriera
Squadre di club1
1990-1994 Ferroviário-CE ? (?)
1994-1996 San Paolo 6 (0)
1996-1998 Gaziantepspor 58 (3)
1998-1999 Zurigo 32 (7)
1999-2000 Lecce 32 (1)
2000-2001 Bologna 29 (0)
2001-2004 Roma 88 (0)
2004-2006 Lokomotiv Mosca 41 (0)
2006 Qatar SC ? (?)
2006 Dinamo Mosca (7) (0)
2007-2008 Brescia 56 (3)
2008 S.J. Earthquakes 14 (0)
2009 Taranto 14 (0)
2009-2010 Flag blue HEX-0082D6.svg Racale ? (?)
2010 Nacional-AM ? (?)
2010 Rio Negro ? (?)
2011 São Raimundo-AM ? (?)
2016 Otranto ? (?)
2017 non conosciuta Atletico Aradeo ? (?)
Carriera da allenatore
2018-2019 non conosciuta Uggiano Calcio
2019 non conosciuta Deghi Calcio
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Francisco Govinho Lima (Manaus, 17 aprile 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore brasiliano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista maggiormente dotato dal punto di vista fisico che non tecnico.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con il San Paolo con cui gioca 6 partite nel Brasilerao fino al 1996, quando passa al Gaziantepspor. In Turchia resta fino al 1998 giocando 58 partite e segnando 3 gol, prima di trasferirsi allo Zurigo. In Svizzera colleziona 32 presenze e 7 reti.

Per la stagione 1999-00 è acquistato dal Lecce: nel campionato d'esordio in Italia, mette a segno un gol nella vittoria contro la Juventus per 2-0.[2] Il 17 ottobre 1999, nella gara con la Reggina, sostituisce tra i pali Chimenti dopo l'espulsione.[3]

Dopo un’annata al Bologna, si trasferisce alla Roma vincendo subito la Supercoppa italiana.[1] Rimane nella capitale per un quadriennio, venendo spesso impiegato come titolare da Capello.[1] L'esperienza romana è tuttavia segnata anche da un grave episodio, risalente all'estate 2003: il giocatore rimane infatti coinvolto in un incidente stradale[4], attribuito al suo presunto stato di ebbrezza.[5] Il fatto spinse la società a cercarne la cessione, addirittura a titolo gratuito: malgrado un principio d'accordo con il Kaiserslautern, l'offerta non si concretizzò.[1]

A 33 anni passa al Lokomotiv Mosca con cui vince il Campionato russo di calcio (2004) e la Supercoppa di Russia (2005) giocando 41 partite di campionato.

A gennaio 2006 viene mandato in prestito al Qatar Sports Club, dove resta fino all'estate dello stesso anno prima di trasferirsi a parametro zero alla Dinamo Mosca con cui gioca solamente 7 partite di campionato. Rimasto senza squadra dopo qualche mese, a gennaio 2007 ha firmato un contratto di sei mesi con il Brescia, rinnovato la stagione successiva con cui ottiene ben 56 presenze e segna 3 gol.

Nella sessione estiva del calciomercato 2008 ha lasciato il Brescia dopo la scadenza del contratto per accasarsi ai San Jose Earthquakes negli Stati Uniti d'America con cui gioca 14 partite.

Da gennaio 2009 si inizia ad allenare con il Taranto che ne ufficializza l'ingaggio il 20 gennaio (ottiene 14 presenze). Nell'agosto 2009 firma per il Racale, società di promozione pugliese.

Nel gennaio 2010 fa ritorno in patria al Nacional-AM, poi in altre due squadre di Manaus, il Rio Negro e il Sao Raimundo, prima del ritiro all'età di 40 anni.

Nella stagione 2016-2017 torna a calcare i campi di calcio con la maglia dell'FC Otranto[6], club di Eccellenza pugliese rappresentante l'omonima cittadina del Salento, terra alla quale è rimasto molto legato dopo l'esperienza da calciatore del Lecce.

Sempre in Puglia, nel 2018, fa la sua prima esperienza da allenatore. L'annuncio arriva nel mese di giugno da parte dell'Uggiano Calcio, club militante nel campionato di Promozione pugliese[7].

Nel giugno 2019 gli viene affidata la panchina della Deghi Calcio, squadra esordiente nel campionato di Eccellenza pugliese[8], l'incarico termina però con un esonero nel settembre dello stesso anno[9].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Roma: 2001
Lokomotiv Mosca: 2004
Lokomotiv Mosca: 2005

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Ferroviário-CE: 1994

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

San Paolo: 1994
San Paolo: 1994
San Paolo: 1996
Lokomotiv Mosca: 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Stefano Boldrini, Lima sbanda solo per la Roma, su gazzetta.it, 6 ottobre 2003.
  2. ^ Il Milan vola la Juve piange, su repubblica.it, 25 settembre 1999.
  3. ^ Il Lecce ringrazia Lima, portiere dell'ultim'ora Il centrocampista sostituisce Chimenti e difende la vittoria sulla Reggina, in La Nuova Sardegna, 18 ottobre 1999, p. 1.
  4. ^ Marino Bisso e Francesca Ferrazza, La carambola di Lima auto-scontro a Marconi, in la Repubblica, 1º agosto 2003, p. 3.
  5. ^ Luc.Col., La posizione di Lima dopo l'incidente d'auto avuto due notti fa sembra diventare più grave del previsto., su iltempo.it, 2 agosto 2003.
  6. ^ OTRANTO - Lima, un giovanotto di 45 anni: "Ancora mi diverte andare in campo" • SalentoSport, in SalentoSport, 8 ottobre 2016. URL consultato l'8 ottobre 2016.
  7. ^ Uggiano, scelto il nuovo tecnico: a guidare i gialloblù sarà Francisco Lima, in DilettantiPuglia24, 23 giugno 2018. URL consultato il 23 giugno 2018.
  8. ^ Deghi, ufficializzato il nuovo tecnico per l’Eccellenza: panchina affidata a mister Lima, in DilettantiPuglia24, 19 giugno 2019. URL consultato il 19 giugno 2019.
  9. ^ Deghi, termina l’avventura di mister Lima sulla panchina orange. Le motivazioni, in DilettantiPuglia24, 16 settembre 2019. URL consultato il 16 settembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]