Francisco Farinós

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francisco Farinós
Farinós en el ayuntamiento de Alicante tras el ascenso en 2010 cropped.JPG
Nome Francisco Javier Farinós Zapata
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 172 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo (ex centrocampista)
Ritirato giocatore - 11 febbraio 2014
Carriera
Giovanili
1994-1996 Valencia
Squadre di club1
1996 Valencia Mestalla 15 (3)
1997-2000 Valencia 115 (10)
2000-2003 Inter 33 (1)
2003 Villarreal 22 (2)
2003-2004 Inter 16 (1)
2004-2006 Maiorca 46 (4)
2006-2011 Hércules 147 (22)
2011-2012 Levante 30 (1)
2012-2014 Villarreal 11 (1)
Nazionale
1995-1996 Spagna Spagna U-18 15 (2)
1997 Spagna Spagna U-20 6 (2)
1997-2000 Spagna Spagna U-21 17 (5)
1999-2000 Spagna Spagna 2 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-18
Oro Grecia 1995
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Romania 1998
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 febbraio 2014

Francisco Javier Farinós Zapata (Valencia, 29 marzo 1978) è un ex calciatore spagnolo, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce da diciottenne nella squadra della sua città, il Valencia, guadagnandosi il posto da titolare in mezzo al campo. Con la squadra valenciana conquistò una Coppa del Re e una Supercoppa Spagnola nel 1999, con Claudio Ranieri come allenatore. Partecipò al grande cammino della sua squadra verso la finale di Champions League 1999-2000, dove la formazione allenata da Héctor Cúper perse contro i connazionali del Real Madrid per 3-0 a Parigi.

Dopo tre anni in cui si guadagna l'attenzione di molti club europei, nel 2000 viene notato dall'Inter, che lo acquista a titolo definitivo per 36 miliardi di lire.[1] Nel ritorno dei quarti di finale di Coppa UEFA 2001-2002, giocati tra Inter e Valencia, si è infilato i guantoni ed è subentrato per esaurimento cambi come portiere al posto dell'espulso Francesco Toldo, difendendo l'1-0 firmato Nicola Ventola. L'Inter verrà poi eliminata dal Feyenoord in semifinale.[2] Rimane all'Inter per tre anni e mezzo, inframezzati da mezzo anno di prestito al Villarreal nella stagione 2002-2003.[3]

Nel 2004 viene ingaggiato dal Mallorca. Nel 2006 firma con l'Hércules, club di Segunda División. Nel 2009 vince il premio BBVA al fair-play.

Nel 2006-07, dopo essere stato liberato dal Maiorca, venne preso in prova dal Charlton Athletic, in Inghilterra, ma non venne ingaggiato. Farinós firmò quindi per l'Hércules, squadra militante in Segunda División. Vittima di due infortuni, segna solo 15 volte nel solo nelle prime tre stagioni con gli spagnoli. Nel 2009 vince il premio BBVA al fair-play.

Nel 2010 la squadra di Alicante è promossa nella Liga, e Farinos torna nel massimo campionato spagnolo. La prima parte della stagione 2010-11 fu segnata da un infortunio, che lo fa rimanere fermo per fino a gennaio. Il 29 gennaio torna a giocare contro il Barcellona. In questa partita viene espulso per doppia ammonizione. Il 13 febbraio 2011, nella partita vinta 2-1 contro il Real Saragozza segna il gol del pareggio e fornisce l'assist a David Trezeguet per il gol della vittoria.

Nel 2011-2012 passa al Levante, dove gioca 30 partite e aiuta la squadra ad ottenere il record di punti in Primera División. Il Levante si qualifica in Europa League, ma Farinós a fine stagione rimane svincolato.

Nel dicembre 2012 passa al Villarreal, sua ex squadra, in Segunda División[4][5], contribuendo a ottenere la promozione alla massima serie per la seconda volta nella sua carriera.

Nel febbraio 2014 Farinós decide di ritirarsi, a causa dei numerosi infortuni.[6][7]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha fatto parte in passato della Nazionale spagnola Under-20, partecipando al Mondiale 1997 di categoria, e di quella maggiore, totalizzando due presenze. Ha peraltro messo a referto 17 presenze per la selezione Under-21, segnando cinque gol e vincendo il campionato europeo 1998.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Totale
Campionato Presenze Reti Presenze Reti
gen.-giu. 1996 Spagna Valencia Mestalla SDB 2 0 2 0
lug.-dic. 1996 SDB 15 3 15 3
Totale Valencia Mestalla 17 3 17 3
gen.-giu. 1997 Spagna Valencia PD 18 1 18 1
1997-1998 PD 31 2 31 2
1998-1999 PD 32 2 32 2
1999-2000 PD 34 5 34 5
Totale Valencia 115 10 115 10
2000-2001 Italia Inter A 21 1 21 1
2001-2002 A 10 0 10 0
2002-gen. 2003 A 2 0 2 0
Totale Inter 33 1 33 1
gen.-giu. 2003 Spagna Villarreal PD 22 2 22 2
2003-2004 Italia Inter A 16 1 16 1
2004-2005 Spagna Maiorca PD 29 3 29 3
2005-2006 PD 17 1 17 1
Totale Maiorca 46 4 46 4
2006-2007 Spagna Hércules SD 28 1 28 1
2007-2008 SD 31 6 31 6
2008-2009 SD 41 8 41 8
2009-2010 SD 35 6 35 6
2010-2011 PD 12 1 12 1
Totale Hércules 147 22 147 22
2011-2012 Spagna Levante PD 30 1 30 1
dic. 2012-2013 Spagna Villarreal SD 11 1 11 1
2013-feb. 2014 PD 0 0 0 0
Totale Villarreal 11 1 11 1
Totale carriera 437 45 437 45

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Valencia: 1998
Valencia: 1998-1999
Valencia: 1999

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1995
1998

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Milan perde il derby: Farinos all'Inter, in Corriere della Sera, 10 giugno 2000. URL consultato il 15 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il ).
  2. ^ Matteo dalla Vite, Come Farinos, in La Gazzetta dello Sport, 19 dicembre 2012, p. 9.
  3. ^ Ufficiale: Farinos dall'Inter al Villareal - TUTTOmercatoWEB.com.
  4. ^ Sms, in Extra Time, 18 dicembre 2012, p. 12.
  5. ^ UFFICIALE: Villarreal, ecco Farinos - TUTTOmercatoWEB.com.
  6. ^ Redazione CalcioNews24, Ufficiale, Villarreal: l’ex Inter Farinos si ritira - Calcio News 24, in Calcio News 24, 11 febbraio 2014.
  7. ^ Villarreal, Farinos lascia il calcio: "Decisione difficile, ma giusta" - TUTTOmercatoWEB.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]