Francesco Troccoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Troccoli alla manifestazione Stranimondi, Milano, 2016

Francesco Troccoli (Roma, 10 febbraio 1969) è uno scrittore e autore di fantascienza italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in farmacia, nel 2008 abbandona la carriera di dirigente in una multinazionale farmaceutica per dedicarsi alla scrittura di genere fantastico e all'attività di scrittura e traduzione in campo tecnico-scientifico[1], dopo aver esordito con alcuni racconti, tra i quali Profezia, con cui si aggiudica il Premio Apuliacon nel 2007.

Nel 2008 risulta secondo classificato al Trofeo RiLL e nel 2009 vincitore del Premio Speciale Lucca Comics & Games (permio SFIDA bandito da RiLL per i finalisti delle precedenti edizioni).

Nel 2013 il suo romanzo di esordio, Ferro sette è finalista al Premio Italia[2] e Vegetti[3]; nel 2017, il suo romanzo Mondi senza tempo è finalista del Premio Italia[4].

Carriera letteraria[modifica | modifica wikitesto]

Troccoli ha esordito sulla scena della fantascienza nel 2012 con l'uscita del romanzo Ferro Sette, edito dalla Armando Curcio Editore, al quale è seguito, sempre per Curcio, Falsi Dèi. I due romanzi, riproposti da Delos Books in formato elettronico (collana Delos Digital), sono ambientati nel cosiddetto "Universo Insonne", in cui si colloca anche Mondi senza tempo, edito in digitale da Delos. Sempre ambientati nell'Universo insonne il prequel Hypnos (racconto lungo) e il midquel La Repubblica dei Sogni, entrambi editi da Delos.

Al di fuori del ciclo dell'insonne ha pubblicato Domani Forse Mai (Wild Boar Edizioni, 2012), raccolta di racconti fantastici curata dall'associazione RiLL.

È stato membro della Carboneria Letteraria (laboratorio di scrittura collettiva fondato da Paolo Agaraff).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Ciclo dell'Universo insonne[modifica | modifica wikitesto]

Cartacei[modifica | modifica wikitesto]

Ebook[modifica | modifica wikitesto]

Altre pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Curatele[modifica | modifica wikitesto]

Come traduttore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista a Francesco Troccoli su La zona morta
  2. ^ Finalisti delPremio Italia 2013
  3. ^ Finalisti del Premio Vegetti 2013
  4. ^ Finalisti del Premio Italia 2017

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]