Francesco Saverio Cavallari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Busto in gesso di Francesco Saverio Cavallari

Francesco Saverio Cavallari, conosciuto in Messico come Javier Cavallari (Palermo, 2 marzo 1809Palermo, 1º ottobre 1896), è stato un architetto, pittore, archeologo e professore italiano.

Ha progettato una nuova facciata di quel palazzo. Lui ha anche disegnato l'arco all'ingresso del attuale parco Parque Lira.[1]

Dopo il 1826 venne assunto dal Duca di Serradifalco per eseguire delle esplorazioni archeologiche in Sicilia. Attivo a Città del Messico da 1857 al 1864[2] dov'era professore nella Academia de San Carlos. Successivamente venne nominato direttore delle antichità siciliane e per questa ragione poté esplorare Selinunte, Agrigento, Siracusa, Camarina, ecc.; poi diresse del museo archeologico di Siracusa dal 1884 e gli scavi della Sicilia orientale, fra cui quelli di Megara Hyblaea. Nel 1891 riuscì a rendere il museo di Siracusa un museo nazionale.

Fu lui a rinvenire il Sarcofago di Adelfia presso le catacombe di San Giovanni a Siracusa e il ginnasio romano di Siracusa nel 1864.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • La topografia archeologica di Siracusa (Palermo 1888), in collaborazione con A. Holm e col figlio Cristoforo C.;
  • La topografia storica di talune città siciliane;
  • Scavi di Megara Iblea, in collaborazione con P. Orsi, in Monumenti antichi dei Lincei, I.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Tacubaya, in Mexico Desconocido.
  2. ^ (ES) Francisco Vidargas e Mario Sartor (a cura di), Dos architectos de transición: Cavallari y Boari, in Artisti italiani in America latina. Presenze, contatti, commerzi, nº 63, 1997, p. 73-89.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69712888 · ISNI (EN0000 0000 6121 576X · SBN IT\ICCU\PALV\016837 · LCCN (ENno2004019766 · GND (DE117649317 · BNF (FRcb10649845c (data) · ULAN (EN500331461 · CERL cnp00390902