Francesco Remotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Remotti (Pozzolo Formigaro, 6 giugno 1943) è un antropologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Già direttore del Dipartimento di Scienze Antropologiche, Archeologiche e Storico-Territoriali dell'Università di Torino e presidente del Centro di Studi Africani (CSA), ha guidato una Missione Etnologica Italiana in Africa Equatoriale dal 1979 al 2004. Si è occupato di questioni teoriche, a partire dallo strutturalismo di Lévi-Strauss, e ha condotto ricerche sul campo in Congo, presso la popolazione baNande.

Coordinatore nazionale di progetti di ricerca in campo antropologico ed etnografico, è stato professore ordinario di Antropologia culturale, ha insegnato anche Etnologia dell'Africa ed è stato presidente del corso di laurea in Comunicazione interculturale presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell'Università di Torino.

Dal 2002 è socio corrispondente dell'Accademia delle Scienze di Torino.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • F. Remotti, Lévi-Strauss. Struttura e storia, Torino, Einaudi, 1971
  • F. Remotti, Etnografia Nande, Torino, Il Segnalibro, 1993
  • F. Remotti, Luoghi e corpi, Bollati Boringhieri, 1993.
  • Memoria, terreni, musei. Contributi di antropologia, archeologia, geografia, a cura di F. Remotti, Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2000
  • F. Remotti, Forme di umanità, Milano, Bruno Mondadori, 2002
  • F. Remotti, Prima lezione di antropologia, Roma-Bari, Laterza 2004
  • F. Remotti, Contro l'identità, Roma-Bari, Laterza, 1996
  • F. Remotti, Contro natura. Una lettera al Papa, Roma-Bari, Laterza, 2008
  • F. Remotti, Noi, primitivi: lo specchio dell'antropologia, Torino, Bollati Boringhieri, 2009
  • F. Remotti, L'ossessione identitaria, Roma-Bari, Laterza, 2010
  • F. Remotti, Cultura. Dalla complessità all'impoverimento, Roma-Bari, Laterza, 2011
  • F. Remotti, Fare umanità. I drammi dell'antropo-poiesi, Laterza, Roma-Bari, 2013
Controllo di autorità VIAF: (EN59111696 · LCCN: (ENn83019316 · SBN: IT\ICCU\CFIV\017744 · ISNI: (EN0000 0001 0905 4222 · GND: (DE143335502 · BNF: (FRcb120969696 (data) · BAV: ADV10035997
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie