Francesco Maria Coppola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Maria Coppola
vescovo della Chiesa cattolica
Francesco Maria Coppola.jpg
Griffon Ulisse (1839), Ritratto del vescovo Francesco Maria Coppola
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Oppido Mamertina
 
Nato12 aprile 1773 a Nicotera
Consacrato vescovo21 aprile 1822 dal cardinale Giulio Maria della Somaglia
Deceduto11 dicembre 1851 a Oppido Mamertina
 

Francesco Maria Coppola (Nicotera, 12 aprile 1773Oppido Mamertina, 11 dicembre 1851) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque da una nobile famiglia di Nicotera ove fu rettore del seminario nonché canonico-teologo del capitolo della cattedrale[1]. Nel 1822 fu nominato vescovo di Oppido Mamertina succedendo alla guida della diocesi a mons. Ignazio Greco.

Uomo colto e pragmatico, costruì la nuova cattedrale di Oppido Mamertina che inaugurò, anche se ancora non del tutto completata, nel 1844[2].

Il suo nome è legato anche alla costruzione in Oppido dell'ospedale civile, l'attuale Ospedale Maria Pia di Savoia.

Morì nel dicembre 1851. Le sue spoglie mortali sono conservate nella cattedrale di Oppido Mamertina.

Queste le parole pronunziate dal vicario Grillo in occasione dell'orazione funebre:

«Mirate questo Tempio magnifico, che maestosi si estolle, emulatore delle più grandiose Chiese del Regno; esso è l'opera più pregevole delle sue mani ... Queste altissime Torri, che sorgono gigantesche, e le cui alte volte, novelle campane da lui consacrate allietano coi sonori lor tuoni ... Questa magnifica Ara di finissimi marmi, questi molteplici Altari ... Questi ornati, questi arredi ricchi, e preziosi, questi elegantissimi quadri, l'organo dei dolci, armonici e melodiosi concerti, il pavimento marmoreo, la magnifica sagrestia, il coro ...[3]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francesco Adilarti Di Paolo, Memorie storiche su lo stato fisico morale e giuridico della città e del circondario di Nicotera, Napoli 1838, pag. 107.
  2. ^ Archivio Segreto Vaticano, relationes..., vescovo F. M. Coppola, a. 1847 f. 111
  3. ^ Funebre Elogio dell'Illustriss. e Reverendiss. Monsignore Francesco M. Coppola Vescovo di Oppido scritto dall'Arcidiacono Giuseppe M. Grillo dottor d'ambe le leggi e Sacra Teologia e Pro-Vicario Generale, Reggio Cal. 1855, pp. 23-24.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]