Francesco Lorenzi (cantautore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Lorenzi
The-Sun-band-gruppo-musicale-live-Francesco-Lorenzi-Ph-S.-Dalle-Carbonare.jpg
Francesco Lorenzi nel 2015
NazionalitàItalia Italia
GenerePunk rock[1][2]
Melodic hardcore punk[1][3]
Pop punk[4][5]
Rock[6][7]
Pop rock[8][9]
Christian rock[10][11]
EtichettaIndipendente
(2015-attuale)

Sony Music
(2010-2015)

Rude Records
(2003-2008)

Agitato Records
(2000-2002)
Gruppi attualiThe Sun
Album pubblicati11
Studio7
Raccolte2
Logo ufficiale
Sito ufficiale

Francesco Lorenzi (Schio, 21 novembre 1982) è un cantautore, musicista, produttore discografico, scrittore e blogger italiano, membro e fondatore della rock band The Sun.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi musicali con i Sun Eats Hours[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Lorenzi è nato il 21 novembre 1982 a Schio e ha trascorso l'infanzia e la giovinezza nella vicina Thiene, in provincia di Vicenza[12].

All'età di quindici anni, il 4 dicembre 1997[13], insieme agli amici d'infanzia Riccardo Rossi e Marco Auriemma ha fondato i Sun Eats Hours, punk band con la quale si è esibito tra il 1998 e il 2008 in numerosi stati tra Europa e Giappone e supportando diverse band internazionali del calibro di The Cure, Muse, Misfits, AFI, NOFX, Pennywise, Ska-P, The Vandals, OK Go[14]. Nel 2004 ha ricevuto insieme al gruppo il premio come "Miglior punk band italiana all'estero" da parte del M.E.I[15]. Lorenzi, oltre ad essere cantante e chitarrista del gruppo, è l'autore e compositore, nonché produttore di tutte le canzoni pubblicate dalla band vicentina[16], più di cinquanta brani autoprodotti[17].

La svolta spirituale e i The Sun[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del 2007, dopo aver firmato quattro album, uno split e una raccolta dei Sun Eats Hours e al termine della tournée in promozione all'album The Last Ones, la band è sul punto di sciogliersi a causa degli eccessi sperimentati durante gli ultimi due anni di tour. I litigi e i problemi personali legati ai singoli componenti dei portano il gruppo ad una fase di rottura. In questo periodo di difficoltà Francesco Lorenzi intraprende un nuovo percorso di ricerca interiore[18] che lo porta a riscoprire la fede e a rileggere la propria vita alla luce dei valori cristiani. Grazie alla condivisione di questo nuovo cammino con il resto della band, e grazie all'ascolto e fiducia dei suoi amici, ricostituisce il gruppo. I cambiamenti in atto diventano una vera e propria svolta che si riflette anche sul nome della band e sulle modalità di composizione: non più "Sun Eats Hours" ma "The Sun" (indicando in Gesù Cristo il sole del nome[19]), mentre lo stile va oltre l'hardcore melodico verso un rock più solare ed i testi iniziano ad essere più immediati, tratti dalle sue esperienze personali e scritti in italiano[20].

Nel gennaio 2008 Lorenzi inaugura a Marostica quella che viene ribattezzata "Casa della creatività": un'abitazione per lui e il batterista Riccardo Rossi, oltre che sala prove, studio di registrazione, spazio per comporre e luogo di ritrovo per il gruppo[21].

Nel 2010 pubblica con i The Sun, per Sony Music l'album in italiano Spiriti del Sole.

Nel 2012 esce Luce e torna a suonare anche all'estero, raggiungendo Brasile, Portogallo, Svizzera e Israele.

Francesco Lorenzi e i The Sun in concerto a Betlemme

Il 6 febbraio 2013, presso l'Università LUMSA di Roma, in occasione dell'apertura dell'assemblea plenaria sulle culture giovanili del Pontificio consiglio della cultura, su invito del cardinale Gianfranco Ravasi, Lorenzi espone i risultati di una ricerca sul tema "I giovani e la Fede: cosa avvicina e cosa allontana un giovane dalla Chiesa". I risultati dello studio condiviso in quella occasione a cardinali, vescovi, ambasciatori ed esponenti della cultura provenienti da tutto il mondo mettono in luce una serie di aspetti ed esigenze di cambiamento sulle difficoltà che il mondo religioso incontra nell'avvicinamento al mondo dei giovani. In quell'occasione il gruppo si è esibito ed ha raccontato la propria testimonianza; infine è stato ricevuto in udienza privata da papa Benedetto XVI[22]. Il 20 marzo, in occasione dell'incontro internazionale dei giovani per la giustizia sociale, presso la Pontificia Università Lateranense, Lorenzi e i The Sun vengono invitati per esporre nuovamente i risultati del loro lavoro con i giovani.

A luglio ha suonato insieme al gruppo in occasione della Giornata mondiale della gioventù 2013 a Rio de Janeiro[23]. Il 30 ottobre 2013, durante l'udienza generale di papa Francesco, incontra il pontefice e gli dona una copia del CD di Luce[24]. Il 4 ottobre suonano ad Assisi in occasione della visita pastorale di papa Francesco[25].

La strada del Sole[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 maggio 2014 viene pubblicato per Rizzoli La strada del Sole, libro autobiografico con la prefazione del cardinale Gianfranco Ravasi. Il libro viene presentato il 9 maggio al Salone internazionale del Libro di Torino[26]. Seguiranno dieci ristampe[27], una seconda edizione[28] e traduzioni in otto paesi[29].

Nel 2015, per il terzo album in italiano (Cuore aperto), Lorenzi sceglie di tornare all'autoproduzione[30] e, dopo un lungo discernimento, sceglie insieme a tutta la band di lanciare il nuovo album attraverso Le case di Mosul, canzone sulle persecuzioni dei cristiani da parte dell'ISIS[31]. La stessa canzone ha ricevuto nel 2016 la candidatura al premio “Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty 2016” di Amnesty International[32].

Francesco Lorenzi e i The Sun in concerto a Cracovia

Il 31 luglio 2016, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia, Francesco Lorenzi, dopo l'esibizione dei The Sun presso il Campus Misericordiae, legge la prima lettura durante la messa del Papa, trasmessa in mondovisione[33][34].

A dicembre dello stesso anno, nell'ambito del premio delle Pontificie Accademie, Lorenzi ha ricevuto la Medaglia del Pontificato per «il contributo dato allo sviluppo dell'umanesimo cristiano e delle sue espressioni artistiche nel mondo»[35].

Francesco Lorenzi in concerto coi The Sun ad Abbiategrasso

Nel 2017, in occasione dei vent'anni del gruppo, la band ha ricevuto un riconoscimento speciale al premio "Città di Thiene" per i meriti conseguiti in ambito musicale ed umanistico, in quanto «ambasciatrice nel mondo del messaggio cristiano»[36]. L'8 dicembre, in occasione del ventesimo anno di attività con i The Sun, Lorenzi produce la collection “20”, un doppio album che racchiude 40 brani dei The Sun, di cui 38 firmati dallo stesso Lorenzi, con 10 inediti, tra i quali anche tracce in inglese e spagnolo[37].

I segreti della Luce[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 novembre 2018 viene pubblicato I segreti della Luce. 21 passi per la felicità (Rizzoli Editore), seconda opera letteraria di Francesco Lorenzi con la prefazione del Cardinale Luis Antonio Tagle, arcivescovo metropolita di Manila e presidente della Caritas Internationalis. Il libro debutta al primo posto della classifica Amazon nella categoria Teologia Cristiana e viene presentato il 16 novembre presso la Sala d'Onore della Triennale di Milano, in occasione dell'evento "Book City"[38][39].

A gennaio 2019 Francesco Lorenzi ha tenuto una rubrica giornaliera per il quotidiano Avvenire nella quale ha raccontato giorno per giorno l'esperienza vissuta, insieme ai The Sun alla Giornata Mondiale della Gioventù di Panama[40]. Il 24 gennaio Francesco Lorenzi durante i saluti trasmessi in mondovisione per l'arrivo di Papa Francesco a Panama, ha rappresentato l'Italia e l'Europa cantando l'Emmanuel, canzone scritta da Marco Mammoli in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù di Roma del 2000[41].

Nel 2020 ha firmato la prefazione del libro Sulle strade assolate di Leonardo Capitanelli, resoconto dell'esperienza vissuta in Terrasanta durante il pellegrinaggio di "Un invito poi un viaggio" 2016 proposto dall'Officina del Sole e dai The Sun[42].

Francesco Lorenzi è autore anche di editoriali apparsi su quotidiani nazionali come Avvenire, settimanali come Credere, mensili come Luoghi dell'Infinito[43] e vari altri. Oltre all'attività con i The Sun, partecipa a dibattiti e conferenze come ospite o relatore su tematiche legate al mondo giovanile[44]. Attualmente vive a Marostica[45].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2016 Francesco Lorenzi viene insignito, nell'ambito del premio delle Pontificie Accademie, della Medaglia del Pontificato per «il contributo dato allo sviluppo dell'umanesimo cristiano e delle sue espressioni artistiche nel mondo»[35].

Con i Sun Eats Hours/The Sun[modifica | modifica wikitesto]

Con i Sun Eats Hours nel 2004 ha ricevuto il premio come "Miglior punk band italiana all'estero" da parte del Meeting delle etichette indipendenti[15].

Con i The Sun nel 2010 partecipa al Summer Music Festival in Sicilia[46], ricevendo il premio come "Band rivelazione"[47].

Il 19 dicembre il gruppo riceve un premio da parte dell'amministrazione comunale della città natale, Thiene, «per gli splendidi successi ottenuti» in ambito musicale[48].

Nel novembre del 2013 i The Sun hanno ricevuto il premio "all'impegno d'impresa per il bene comune" da parte della Fondazione Segni Nuovi, in occasione del Festival della Dottrina Sociale di Verona[25].

A febbraio 2016 Le case di Mosul riceve la candidatura da Amnesty International Italia al premio "Voci per la libertà - Una canzone per Amnesty"[49].

Nel 2017, in occasione dei vent'anni del gruppo, la band ha ricevuto un riconoscimento speciale al premio "Città di Thiene" per i meriti conseguiti in ambito musicale ed umanistico, in quanto «ambasciatrice nel mondo del messaggio cristiano»[50].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Lorenzi e i The Sun a Bratislava per la pubblicazione di Cesta Slanka, traduzione slovacca de La strada del Sole
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei The Sun.

Sun Eats Hours[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Album di cover[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

The Sun[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Album di cover[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • 2017 – 20

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gabriele Squillace, SUN EATS HOURS, su Punkadeka - Punk web Magazine, 23 novembre 2006. URL consultato il 15 luglio 2020.
  2. ^ Sun Eats Hours - Tour all over, su Rockit.it. URL consultato il 15 luglio 2020.
  3. ^ Marcello Tortorici, Sun Eats Hours: la rinascita dell'hardcore melodico, su Balarm.it, 30 aprile 2004. URL consultato il 22 novembre 2020.
  4. ^ (ES) Entrevista a Sun Eats Hours, su todopunk, 20 giugno 2008. URL consultato il 19 novembre 2020.
  5. ^ The Sun - SPIRITI DEL SOLE, su Rockol, 28 giugno 2010. URL consultato il 15 novembre 2020.
  6. ^ “20”, The Sun, su Space Stars, 6 maggio 2018. URL consultato il 14 novembre 2020.
  7. ^ THE SUN: Spiriti del sole, su Punkadeka - Punk web Magazine, 31 dicembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2020.
  8. ^ Emanuele Lombardini, A Terni la sfida dei The Sun, che cantano la Fede a ritmo di rock, su lanotiziaquotidiana.it, 29 marzo 2017.
  9. ^ Esce oggi "Cuore aperto" dei The Sun: la Fede va a ritmo di rock, su Euromusica - Dove c'è Musica, 16 giugno 2015. URL consultato il 12 novembre 2020.
  10. ^ Antonella Luppoli, The Sun, ecco di cosa si nutre il christian rock, su Formiche.net, 9 agosto 2015. URL consultato il 15 luglio 2020.
  11. ^ Milena Castigli, The Sun, il rock che avvicina i giovani a Dio, su Interris.it, 7 luglio 2019. URL consultato il 15 luglio 2020.
  12. ^ Francesco Lorenzi, Il videomessaggio. Natale con il Covid: perché rispondere alle domande dei giovani, su www.avvenire.it, 12 dicembre 2020. URL consultato il 2 febbraio 2021.
  13. ^ Lorenzi, p. 21.
  14. ^ The Sun Eats Hours, su www.mtv.it. URL consultato il 2 febbraio 2021.
  15. ^ a b Punk band 2009, su Punkadeka.it. URL consultato il 2 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  16. ^ The Sun, sul palco per cantare la forza della fede, su Famiglia Cristiana, 10 agosto 2018. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  17. ^ Biografia The Sun, su www.musictory.it. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  18. ^ Sacchi, A., Canta, Prega, Ama, in La Lettura - Corriere della Sera, 3 dicembre 2017.
  19. ^ Giuseppe Ritucci, Musica che diventa testimonianza: in tanti al concerto dei ’The Sun’, su Zonalocale, 22 settembre 2014. URL consultato l'8 dicembre 2020.
  20. ^ Silvia Boscariol, The Sun testimonianza di una "trasgressione" positiva, su qualbuonvento.com, 23 giugno 2016.
  21. ^ Daniela Dalmeri, Monaci metropolitani, in Il Margine, n. 9, 2014. URL consultato il 3 febbraio 2021.
  22. ^ "Noi" la rock band che suona per il Papa, su lastampa.it. URL consultato l'8 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2018).
  23. ^ The Sun, una rockband alla GMG, in Credere, n. 19, 11 agosto 2013. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  24. ^ Campagna Tende, il rock dei The Sun per il lancio in Veneto, su www.avsi.org, 10 dicembre 2013. URL consultato il 13 dicembre 2020.
  25. ^ a b A Varazze si esibiscono i "The Sun", il concerto il 22 giugno, su 104 News, 19 giugno 2016. URL consultato il 2 febbraio 2021.
  26. ^ “La Strada del Sole”, il percorso verso la fede dei The Sun | Bookblog, su bookblog.salonelibro.it. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  27. ^ La strada del Sole giunge alla decima edizione, su thesun.it, 6 marzo 2020. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  28. ^ Le coincidenze che ti cambiano la vita, su il Giornale delle Buone Notizie, 21 novembre 2020. URL consultato il 30 novembre 2020.
  29. ^ La Strada del Sole, scheda del libro di Francesco Lorenzi, su THE SUN. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  30. ^ D'angelo F., Francesco Lorenzi e i The Sun vole in classifica senza etichetta né radio, in Libero Quotidiano, 4 luglio 2015.
  31. ^ The Sun: il singolo “Le case di Mosul” è stato ispirato dalla storia del professore Mohmaud Al Asalì, su Aleteia.org - Italiano, 31 ottobre 2016. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  32. ^ Gianmarco Regaldi, I 10 Big Candidati Al Premio AMNESTY 2016, su allmusicitalia.it, 18 febbraio 2016. URL consultato il 9 dicembre 2020.
  33. ^ THE SUN, UNA ROCKBAND ALLA GMG, su agensir.it.
  34. ^ The Sun "il nostro rock si alimenta di Luce, quella vera", su repubblica.it.
  35. ^ a b Paolo Rodari, The Sun e le opportunità che ho perso: è la nostra esortazione per chi può ancora scegliere, su repubblica.it, 29 dicembre 2016. URL consultato il 2 febbraio 2021.
  36. ^ Marialuisa Duso, The Sun, un ritorno da “profeti” Musica e parole al Comunale, su www.ilgiornaledivicenza.it, 25 ottobre 2019. URL consultato il 3 gennaio 2021.
  37. ^ Iondini M., "20" di speranza, in Avvenire, 12 dicembre 2017.
  38. ^ Il libro. Francesco Lorenzi (The Sun), dal rock ai ventuno passi per la felicità, su avvenire.it.
  39. ^ Le confessioni di Francesco, su ilgiornaledivicenza.it.
  40. ^ Il diario di viaggio dei The Sun a Panama, su avvenire.it.
  41. ^ L'emozione di condividere il palco con Papa Francesco, su avvenire.it.
  42. ^ LEONARDO CAPITANELLI, "SULLE STRADE ASSOLATE" DI TERRA SANTA, su Radio Gold, 26 luglio 2020. URL consultato il 7 dicembre 2020.
  43. ^ Lorenzi, F., Un incontro che ha generato un concerto di luce, in Luoghi dell'Infinito, 223/5 del 2017.
  44. ^ Convegno Uffici Catechistici Diocesani (PDF), su catechistico.chiesacattolica.it.
  45. ^ Sabrina Cottone, Dopo sesso, droga e punk sono diventati la "band di Dio", su ilGiornale.it, 21 settembre 2018. URL consultato il 3 febbraio 2021.
  46. ^ Paola Ciaramella, Summer Music Festival: il 6 agosto a San Vito Lo Capo con Jarabe de Palo, su Music Fanpage. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  47. ^ Eventi in collaborazione, su collaborazionepapaluciani.it. URL consultato il 2 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2020).
  48. ^ Filmato audio THE SUN official profile, The Sun - Premio della cittadinanza di Thiene, su YouTube, 21 dicembre 2010. Modifica su Wikidata
  49. ^ Musica e diritti umani: al via i premi 2016 di Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty, su Amnesty International Italia, 16 febbraio 2016. URL consultato il 25 dicembre 2020.
  50. ^ Marialuisa Duso, The Sun, un ritorno da “profeti” Musica e parole al Comunale, su www.ilgiornaledivicenza.it, 25 ottobre 2019. URL consultato il 3 gennaio 2021.
Controllo di autoritàVIAF (EN125091920 · ISNI (EN0000 0000 8640 5041 · BNE (ESXX5470368 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-125091920
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie