Francesco I del Liechtenstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco I
Franz I ambassador.png
Francesco I del Liechtenstein in una fotografia d'epoca
Principe sovrano del Liechtenstein
Stemma
In carica 11 febbraio 1929 - 25 luglio 1938
Incoronazione 1929
Predecessore Giovanni II
Successore Francesco Giuseppe II
Nome completo Franz de Paula Maria Karl August
Altri titoli Duca di Troppau e Jägerndorf
Conte di Rietberg
Nascita Castello di Liechtenstein, Mödling, 28 agosto 1853
Morte Feldsberg, 25 luglio 1938
Sepoltura Cripta della chiesa della Natività della Vergine Maria, Wranau
Casa reale Liechtenstein
Padre Luigi II del Liechtenstein
Madre Franziska Kinsky von Wchinitz und Tettau
Consorte Elisabeth von Gutmann
Religione Cattolicesimo

Francesco I del Liechtenstein (Mödling, 28 agosto 1853Feldsberg, 25 luglio 1938) fu principe del Liechtenstein dal 1929 al 1938.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Francesco nacque nel 1853, secondo maschio ed ultimo dei figli del principe Luigi II del Liechtenstein e di sua moglie, la contessa Franziska Kinsky von Wchinitz und Tettau.

Egli iniziò la propria attività pubblica col prestare servizio nell'esercito dell'Impero Austro-Ungarico e studiò presso l'Università di Vienna e quella di Praga. Successivamente, sempre per conto del governo imperiale, divenne ambasciatore alla corte dello zar Nicola II a San Pietroburgo dove rimase dal 1894 al 1898, coltivando uno stretto rapporto col sovrano russo. Quando fece ritorno a Vienna, nel 1907 fondò l'Istituto per la storia dell'Europa orientale, donando alla stessa organizzazione una vasta biblioteca composta da testi acquistati prevalentemente in Russia. Nel 1914 divenne membro onorario della Accademia delle Scienze di Vienna e venne insignito del Toson d'oro nel 1917.

Divenuto principe del Liechtenstein dopo essere succeduto al fratello Giovanni II nel 1929, Francesco I continuò essenzialmente le riforme economiche intraprese dal fratello.

Come il fratello Giovanni II, Francesco I non ebbe eredi, sebbene avesse sposato Elisabeth von Gutmann, un'ebrea borghese benestante di Vienna, il 22 luglio del 1929. Suo nipote, il Principe Aloisio venne nominato suo erede, ma lo stesso principe ereditario si escluse dalla linea di successione in favore del figlio, Francesco Giuseppe, nel 1923.

Nel marzo del 1938 l'ormai anziano Francesco I ritenne opportuno affiancarsi al governo il pronipote Francesco Giuseppe. Anche se egli addusse come scusa la sua età avanzata, si ha oggi ragione di credere che egli temesse di rimanere solo sul trono qualora la Germania nazista avesse deciso di invadere il principato ed annetterlo al Reich.

Francesco I morì il 25 luglio 1938, e gli succedette Francesco Giuseppe, che divenne Principe col nome di Francesco Giuseppe II. Alla sua morte, come la maggior parte dei membri della casa principesca del Liechtenstein venne sepolto nella cripta della chiesa di Wranau, mentre sua moglie (morta nel 1960) verrà sepolta nella nuova cripta della casata a Vaduz, all'interno dei confini del principato.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Francesco Giuseppe I del Liechtenstein Emanuele del Liechtenstein  
 
Maria Anna Antonia di Dietrichstein-Weichselstädt  
Giovanni I Giuseppe del Liechtenstein  
Leopoldina di Sternberg Francesco Filippo di Sternberg  
 
Maria Leopoldina di Starhemberg  
Luigi II del Liechtenstein  
Joachim Egon di Fürstenberg-Weitra Ludwig Wilhelm August Egon di Fürstenberg-Weitra  
 
Maria Anna Gräfin Fugger von Kirchberg-Weissenhorn  
Giuseppa di Fürstenberg-Weitra  
Sophia Maria di Oettingen-Wallerstein Filippo Carlo di Oettingen-Wallerstein  
 
Carlotta Giuliana di Oettingen-Baldern  
Francesco I del Liechtenstein  
Joseph Ernst, IV principe Kinsky von Wchinitz und Tettau Franz de Paula, III principe Kinsky von Wchinitz und Tettau  
 
Maria Sidonia Teresa di Hohenzollern-Hechingen  
Franz de Paula Joseph Kinsky von Wchinitz und Tettau  
Maria Rosa von Harrach Ferdinand Bonaventura von Harrach  
 
Maria Rosa von Harrach  
Franziska Kinsky von Wchinitz und Tettau  
Rudolf von Wrbna und Freudenthal Eugen Václav Josef von Wrbna und Freudenthal  
 
Maria Theresia Kollonitz von Kollegrád  
Therese von Wrbna und Freudenthal  
Marie Theresia Aloisia von Kaunitz-Rietberg-Questenberg Dominik Andreas von Kaunitz-Rietberg-Questenberg  
 
Bernardina di Plettenberg-Wittem  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze del Liechtenstein[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine al merito del principato del Liechtenstein - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine al merito del principato del Liechtenstein
— 22 luglio 1937 (fondatore)
Medaglia del giubileo d'oro di Giovanni II - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia del giubileo d'oro di Giovanni II
— 12 novembre 1908

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro (Impero Austro-ungarico) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro (Impero Austro-ungarico)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero Austro-ungarico) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero Austro-ungarico)
Cavaliere di gran croce dell'Ordine Imperiale di Francesco Giuseppe (Impero Austro-ungarico) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine Imperiale di Francesco Giuseppe (Impero Austro-ungarico)
Croce al merito militare di III classe (Impero Austro-ungarico) - nastrino per uniforme ordinaria Croce al merito militare di III classe (Impero Austro-ungarico)
Balì cavaliere di gran croce di onore e devozione del Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta (SMOM) - nastrino per uniforme ordinaria Balì cavaliere di gran croce di onore e devozione del Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta (SMOM)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Wilhelm Karl Prinz von Isenburg: Stammtafeln zur Geschichte der europäischen Staaten. Band I. Die deutschen Staaten. 2.verbesserte Auflage. J.A.Stargardt Verlag, Marburg 1953, Tafeln 175-179.
  • Detlef Schwennicke (Hrsg.): Europäische Stammtafeln. Stammtafeln zur Geschichte der europäischen Staaten. Neue Folge (EST NF), Band III / 1. J.A.Stargardt Verlag, Marburg, (EST NF III/1) Tafeln 30-39.
  • Norbert Jansen: Franz Josef II. Regierender Fürst von und zu Liechtenstein. Festschrift zum 40.Regierungsjubiläum S.D. . Amtlicher Lehrmittelverlag, Vaduz 1978. (mehrsprachige Ausgabe deutsch-englisch-französisch).
  • Harald Wanger: Die regierenden Fürsten von Liechtenstein. Frank P.van Eck Verlagsanstalt, Triesen 1995, ISBN 3-905501-22-8.
  • Marija Wakounig: Ein Grandseigneur der Diplomatie. Die Mission von Franz de Paula Prinz von und zu Liechtenstein in St. Petersburg 1894–1898. Wien [u. a.] 2007, ISBN 978-3-7000-0742-5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Principe del Liechtenstein Successore Standard of the Prince of Liechtenstein.svg
Giovanni II 1929 - 1938
con Francesco Giuseppe del Liechtenstein dal marzo al luglio 1938
Francesco Giuseppe II
Predecessore Ambasciatore austro-ungarico in Russia Successore
Anton von Wolkenstein-Trostburg 1894-1898 Alois Lexa von Aehrenthal
Controllo di autoritàVIAF (EN84633750 · ISNI (EN0000 0000 6160 8643 · LCCN (ENno2008033032 · GND (DE119497638 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008033032
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie