Francesco I Moncada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco I Moncada

Francesco I Moncada de Luna di Paternò (15101566) è stato un politico siciliano del XVI secolo. Fu primo principe di Paternò, conte di Adernò, Caltanissetta e Sclafani, barone di Mompileri e Motta Sant'Anastasia, signore di Caltavuturo e Scillato.

COA Príncipe de Paternò - Casa de Moncada.svg

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Unico figlio maschio di Antonio e Giovanna Eleonora de Luna, succedette al padre nella signoria di Paternò nel 1531. Dopo aver intrapreso gli studi su imposizione paterna, nel 1532 sposò molto giovane la contessa Caterina Pignatelli, figlia di Camillo conte di Borrello, dalla cui unione nacquero sette figli.

Tra il 1550 e il 1557 ricevette varie investiture di contee e baronie, e si avviò alla carriera politica al servizio della Corona di Spagna. Fu vicario generale a Siracusa, Catania, Augusta e in Val di Noto, e deputato del Regno di Sicilia nel 1564 e 1566.

Nel 1565 ricevette l'investitura dal re Filippo II di Spagna di principe di Paternò, titolo che mantenne per appena un anno, poiché morì a Caltanissetta il 23 febbraio dell'anno successivo, e il primogenito Cesare, gli succedette nel trono del Principato. Fu padre anche di Fabrizio Moncada, governatore di Paternò

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. A. della Lengueglia - Ritratti della prosapia et heroi Moncadi nella Sicilia, parte I - Valenza, Sacco, 1627.
  • G. Savasta - Memorie storiche della città di Paternò - Catania, Galati, 1905.
  • V. Spreti - Enciclopedia storico-nobiliare italiana - Bologna, A. Forni, ed. varie.