Francesco Di Mariano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Di Mariano
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, centrocampista
Squadra Palermo
Carriera
Giovanili
2010-2013Lecce
2013-2015Roma
Squadre di club1
2012-2013Lecce2 (0)
2013-2015Roma0 (0)
2015-2016Ancona10 (1)
2016Monopoli16 (3)[1]
2016-2018Novara53 (4)
2018-2020Venezia41 (8)
2020Juve Stabia13 (1)
2020-2021Venezia32 (2)[2]
2021-2022Lecce29 (5)
2022-Palermo4 (0)
Nazionale
2011-2012Italia Italia U-169 (1)
2012-2013Italia Italia U-1713 (1)
2018Italia B Italia3 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 settembre 2022

Francesco Di Mariano (Palermo, 20 aprile 1996) è un calciatore italiano, attaccante o centrocampista del Palermo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il nipote dell'ex calciatore Salvatore Schillaci.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Palermo e Lecce[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella scuola calcio Ribolla di Palermo dello zio materno Salvatore Schillaci,[3] all'età di 13 anni viene acquistato dal Lecce, che lo inserisce nel proprio settore giovanile.[3] Compie il proprio esordio professionistico il 9 settembre 2012, nella partita di Lega Pro Prima Divisione vinta per 1-2 in casa del Cuneo, mandato in campo dal tecnico Franco Lerda all'88º minuto di gioco al posto di Cosimo Chiricò.[4]

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 luglio 2013 viene acquistato per 350.000 euro dalla Roma,[5] con cui disputa due stagioni nel campionato Primavera.

Ancona e Monopoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2015 passa in prestito all'Ancona, restando con la squadra dorica fino al gennaio successivo, quando si trasferisce, sempre a titolo temporaneo, al Monopoli.[6] Pochi giorni dopo esordisce, subentrando negli ultimi venti minuti, nel match perso per 1-2 contro l'Akragas. Il 21 febbraio parte da titolare e segna la prima rete con la squadra pugliese realizzando la rete dell'1-1 contro il Benevento, partita poi persa per 3-2. Si ripete la settimana successiva segnando la terza rete stagionale, seconda con i pugliesi, nella vittoria per 4-1 contro il Melfi.

Novara[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 luglio 2016 viene acquistato a titolo definitivo dal Novara, club militante in Serie B.[7] Il 4 settembre esordisce nella serie cadetta subentrando negli ultimi 25 minuti contro il Pisa al posto di Simone Corazza. Due settimane più tardi segna la prima rete con la maglia dei piemontesi, siglando il gol della bandiera all'86º minuto nella sconfitta con il Cittadella per 3-1. In due anni totalizza 53 presenze e 4 gol con i novaresi in serie cadetta.

Venezia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la retrocessione del Novara in Serie C, l'11 luglio 2018 si trasferisce al Venezia, con cui sottoscrive un contratto quadriennale.[8] Segna il primo gol con i veneti il 22 settembre, alla quarta di campionato sul campo del Lecce (vittorioso per 2-1).[9]

Juve Stabia[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 gennaio 2020 passa in prestito con obbligo di riscatto, in caso di salvezza, alla Juve Stabia.[10][11] Il 3 marzo seguente segna il suo primo gol con i campani, nella sconfitta in casa del Pordenone (2-1); resterà la sua unica rete con la Juve Stabia in 13 presenze.

Ritorno a Venezia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la retrocessione dei campani, torna al Venezia.[12] Conclude la stagione successiva con 38 presenze e 3 gol tra campionato e Coppa Italia, segnando la rete decisiva per la vittoria della finale di andata dei play-off contro il Cittadella (1-0 per il Venezia) e contribuendo attivamente al ritorno dei lagunari in Serie A dopo 19 anni.

Apre la nuova stagione segnando uno dei tiri di rigore con cui il Venezia elimina il Frosinone dalla Coppa Italia al Paolo Mazza. Qualche giorno dopo, il 22 agosto 2021, esordisce in Serie A allo stadio Diego Armando Maradona di Napoli, giocando da titolare la gara persa per 2-0 dal Venezia.[13]

Ritorno a Lecce e Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 agosto 2021 torna al Lecce, con cui firma un contratto triennale.[14][15] Sigla i primi gol in maglia leccese il 21 settembre, realizzando una doppietta in occasione della vittoria per 3-0 sul campo del Crotone.[16] Con i salentini centra la promozione in Serie A, contribuendo al primo posto e alla conseguente vittoria della Coppa Nexus con 5 gol in campionato.

Il 16 agosto 2022, dopo aver disputato con il Lecce una partita di Coppa Italia 2022-2023, torna nella sua città natale, venendo acquistato dal Palermo, neopromosso in Serie B.[17] Esordisce nella sconfitta interna per 2-3 contro l’Ascoli, partita valida per la terza giornata.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 settembre 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Italia Lecce 1D 2 0 CI+CI-LP 0+1 0 - - - - - - 3 0
2015-gen. 2016 Italia Ancona LP 10 1 CI+CI-LP 0+2 0 - - - - - - 12 1
gen.-giu. 2016 Italia Monopoli LP 16+2[18] 3 - - - - - - - - - 18 3
2016-2017 Italia Novara B 16 1 CI 1 0 - - - - - - 17 1
2017-2018 B 37 3 CI 1 0 - - - - - - 38 3
Totale Novara 53 4 2 0 - - - - 55 4
2018-2019 Italia Venezia B 29 8 CI 1 0 - - - - - - 30 8
2019-gen. 2020 B 12 0 CI 0 0 - - - - - - 12 0
gen.-giu. 2020 Italia Juve Stabia B 13 1 CI - - - - - - - - 13 1
2020-2021 Italia Venezia B 31+5 2+1 CI 2 0 - - - - - - 38 3
ago. 2021 A 1 0 CI 1 1 - - - - - - 2 1
Totale Venezia 73+5 10+1 4 1 - - - - 82 12
2021-2022 Italia Lecce B 29 5 CI 1 0 - - - - - - 30 5
ago. 2022 A 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Lecce 31 5 3 0 - - - - 34 5
ago. 2022-2023 Italia Palermo B 4 0 CI - - - - - - - - 4 0
Totale carriera 207 25 11 1 - - - - 218 26

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Lecce: 2021-2022

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 18 (3) se si comprendono le presenze nei play-out.
  2. ^ 37 (3) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ a b c Di Mariano: "Caro zio Totò, sono io lo Schillaci del Duemila", La Repubblica, 3 ottobre 2017.
  4. ^ Lega Pro di calcio Lecce supera a Cuneo l’«esame» trasferta lagazzettadelmezzogiorno.it
  5. ^ Roma, in arrivo Di Mariano dal Lecce: è il nipote di Schillaci gazzetta.it
  6. ^ Calciomercato Monopoli, Di Mariano in prestito dalla Roma corrieredellosport.it
  7. ^ UFFICIALE: FRANCESCO DI MARIANO IN AZZURRO novaracalcio.com
  8. ^ Mercato Venezia, ufficiale anche l’arrivo di Di Mariano: foto e comunicato, trivenetogoal.it, 11 luglio 2018.
  9. ^ Lecce, prima vittoria in casa Rimonta e batte il Venezia 2-1, su lagazzettadelmezzogiorno.it. URL consultato il 29 gennaio 2020.
  10. ^ Ufficiale: Francesco Di Mariano alla Juve Stabia, 29 gennaio 2020.
  11. ^ Francesco Di Mariano è un giocatore della SS Juve Stabia, su ssjuvestabia.it, 29 gennaio 2020. URL consultato il 29 gennaio 2020.
  12. ^ Mercato Venezia, niente riscatto per Di Mariano alla Juve Stabia: gli aggiornamenti, su trivenetogoal.it, 11 agosto 2020. URL consultato il 22 agosto 2020.
  13. ^ Napoli-Venezia 2-0: Osimhen espulso, ma Insigne e Elmas trascinano gli azzurri, su repubblica.it, 22 agosto 2021. URL consultato il 27 agosto 2021.
  14. ^ Di Mariano ceduto al Lecce, su veneziafc.it. URL consultato il 30 agosto 2021.
  15. ^ Di Mariano a titolo definitivo, su uslecce.it. URL consultato il 27 agosto 2021.
  16. ^ Francesco Buja, Il Lecce travolge il Crotone, doppietta di Di Mariano, poi Strefezza: finisce 0-3, su quotidianodipuglia.it, 21 settembre 2021. URL consultato il 16 agosto 2022.
  17. ^ Cessione Di Mariano, accordo con il Palermo FC, su uslecce.it, 16 agosto 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  18. ^ Play-out.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]