Francesco Costa (giornalista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Costa

Francesco Costa (Catania, 21 aprile 1984) è un giornalista, blogger e saggista italiano.

È vicedirettore del giornale online il Post.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato a Catania nel 1984 e si è laureato in Scienze Politiche all'Università di Catania. Vive a Milano dal 2010.[1]

Attività giornalistica[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato a scrivere online nel 2003[2][3] e ha aperto il suo blog nel 2007[4]. Ha iniziato a lavorare come giornalista nel 2008 al quotidiano l'Unità[5][6] e alla rivista Internazionale, per poi lavorare al giornale online il Post fin dalla sua fondazione, nel 2010[7], diventandone vicedirettore nel 2016[8]. Ha collaborato con IL, il Foglio, l’Ultimo Uomo, Grazia, Rivista Studio, Donna Moderna e Undici. Nel 2016 ha curato i testi del programma La Casa Bianca, trasmesso da Rai 3.[9] È ospite frequente di Sky TG24 per commentare fatti di attualità, soprattutto statunitense. Conduce periodicamente Prima Pagina[10], la rassegna stampa di Rai Radio 3, e collabora con Roma Radio, la radio ufficiale della Roma[11]. Dal 2018 è responsabile del corso biennale di giornalismo presso la Scuola Holden di Torino.[12] Nel 2019 ha realizzato i podcast Milano Europa, un lungo reportage giornalistico sulla città di Milano[13] e The Big Seven, in cui racconta le storie di sette persone rilevanti nella società americana contemporanea[14]. Nel 2020 ha pubblicato per Mondadori il suo primo libro, intitolato Questa è l'America.[15]

Da Costa a Costa[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2015 è autore di Da Costa a Costa, un progetto giornalistico indipendente sulla politica, la società e la cultura statunitense.[16] Inizialmente composto da una newsletter, dal 2016 Da Costa a Costa è anche un podcast.[17] A giugno del 2020 la newsletter contava oltre 30.000 iscritti.[18] Il podcast di Da Costa a Costa è stato tra i primi podcast indipendenti italiani; è stato definito "la punta di diamante del podcasting italiano"[19] e "un programma imperdibile per chiunque voglia capire qualcosa in più sulla società statunitense"[20]. I contenuti di Da Costa a Costa sono offerti gratuitamente ai lettori della newsletter e agli ascoltatori del podcast, che sono invitati a contribuire alle spese attraverso donazioni facoltative. Costa ha dichiarato di aver raccolto grazie al crowdfunding circa 7.000 euro nel 2016[senza fonte] e altri 33.000 euro nel 2017[21], che ha investito nella realizzazione di sette viaggi-inchiesta negli Stati Uniti i cui reportage sono stati pubblicati poi su Da Costa a Costa. La formula del progetto ne ha fatto parlare come di un caso editoriale[22][23][24] – realizzato con "un livello di dettaglio inedito per il giornalismo italiano"[25] – e di "un nuovo modello di giornalismo"[26][27].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 – Premio Internazionale Spotorno Nuovo Giornalismo[28]
  • 2018 – Macchianera Internet Award per Da Costa a Costa come Miglior podcast italiano[29]
  • 2020 - Premio Giornalistico Amerigo - Categoria Social Networks[30]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Questa è l'America. Storie per capire il presente degli Stati Uniti e il nostro futuro, Mondadori, 28 gennaio 2020, ISBN 978-88-04-72246-5.
  • Una storia americana. Joe Biden, Kamala Harris e una nazione da ricostruire, Mondadori, 19 gennaio 2021, ISBN 978-8804739746.

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Joe Biden, Papà, fammi una promessa. Un anno di speranza, sofferenza e determinazione, traduzione di Francesco Costa, NR edizioni, 2018, ISBN 978-88-31912-01-3.

Antologie[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Coppola (a cura di), Atlante dei Mondiali: ventidue autori raccontano venti Coppe del mondo, Isbn edizioni, 2014, ISBN 978-88-7638-467-7.
  • Christian Rocca (a cura di), Gnam, i miei tre giorni a cuocere hamburger, in Non si può tornare indietro: Cronache brillanti dall'Italia che cambia, Marsilio, 8 ottobre 2015, ISBN 978-88-317-3996-2.

Prefazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Costa, Prefazione, in George Beahm, Trump contro tutti, traduzione di Giovanni Gladis Ubbiali, Rizzoli, 2016, ISBN 978-8817089555.
  • Francesco Costa, Prefazione, in John Lewis, March. La trilogia, illustrazioni di Andrew Aydin e Nate Powell, Mondadori, 2018, ISBN 978-88-04-70232-0.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi sono, su Francesco Costa. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 25 aprile 2020).
  2. ^ Costa, Francesco, su Festivaletteratura. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  3. ^ Progetto Mayhem, su bloggers.it/progettomayhem. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 25 giugno 2003).
  4. ^ Francesco Costa, su francescocosta.net. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  5. ^ L’Unità prima, l’Unità dopo, su Francesco Costa, 19 giugno 2011. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 27 maggio 2012).
  6. ^ Costa, Francesco, su FestivalGlocal. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  7. ^ Da dove è uscito il Post, su Il Post, 16 aprile 2020. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 22 aprile 2020).
  8. ^ Francesco Costa, vicedirettore del Post. Lo annuncia in un tweet in cui scrive: novità nella bio di twitter, su Prima Comunicazione, 26 gennaio 2016. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 2 agosto 2016).
  9. ^ Francesco Costa, su Prima Pagina. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 12 settembre 2018).
  10. ^ Francesco Costa, su Rai. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  11. ^ Roma Radio, su ASRoma. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 10 aprile 2020).
  12. ^ Scuola Holden, Eccolo qui, il nuovo Maestro del #CollegeReporting!, su Twitter, 14 giugno 2018. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  13. ^ Milano, Europa, su PianoP, 14 marzo 2019. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 24 maggio 2020).
  14. ^ L'inno che Beyoncé cantò due volte, su Il Post, 8 novembre 2019. URL consultato il 16 gennaio 2021.
  15. ^ Francesco Costa, Questa è l'America. Storie per capire il presente degli Stati Uniti e il nostro futuro, Mondadori, 28 gennaio 2020, ISBN 978-88-04-72246-5.
  16. ^ Da Costa a Costa, su dacostaacosta.net. URL consultato il 28 aprile 2020 (archiviato il 25 aprile 2020).
  17. ^ Podcast, su Da Costa a Costa. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 25 aprile 2020).
  18. ^ Francesco Costa, La newsletter di Da Costa a Costa ha superato i 30.000 iscritti., su Twitter, 28 giugno 2020. URL consultato l'8 luglio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  19. ^ Luigi Lupo, I migliori podcast italiani da ascoltare in vacanza, su Esquire, 21 agosto 2018. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  20. ^ Andrea Federica de Cesco, Audiolibri e podcast, dal romanzo dietro a «The Millionaire» alla storia di Zinédine Zidane, su Corriere della Sera, 6 febbraio 2020. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  21. ^ Un po’ di conti su un anno di Da Costa a Costa, su Francesco Costa, 20 gennaio 2018. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 25 aprile 2020).
  22. ^ Enrico Pitzianti, Francesco Costa: «Il giornalismo del futuro, finanziato dai lettori», su Esquire, 17 febbraio 2018. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  23. ^ Renato Nicassio, Questa è l'America, su Le parole e le cose², 23 aprile 2020. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 28 aprile 2020).
  24. ^ Massimo Mantellini, Travaglio, Sgarbi, Freccero, Scanzi, Cacciari, su manteblog, 27 aprile 2016. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 6 giugno 2017).
  25. ^ Matteo Bordone, Vincerà Hillary Clinton ma i giornalisti raccontano un’altra storia, su Internazionale, 14 ottobre 2016. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 9 novembre 2019).
  26. ^ Francesco. Costa. “Da Costa a Costa”. Un nuovo modello di giornalismo, su Raiscuola. URL consultato il 28 aprile 2020 (archiviato l'11 novembre 2019).
  27. ^ Francesco. Costa. “Da Costa a Costa”. Un nuovo modello di giornalismo, su Rai Scuola. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato l'11 novembre 2019).
  28. ^ Dal giornalismo e la politica nella storia della tv al giornalismo immersivo. Torna dal 16 al 18 settembre il Premio Internazionale Nuovo Giornalismo a Spotorno, su Prima Comunicazione, 9 settembre 2016. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 17 settembre 2016).
  29. ^ Festa della Rete, “Migliore Radio” va da Costa a Costa. Nessuna presenza ma un simpatico video che va in onda all’interno del Teatro Morlacchi. #FDR18 #MIA18, su Twitter, 10 novembre 2018. URL consultato il 25 maggio 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).
  30. ^ Premio Amerigo 2020, i premiati, su L'Osservatore, 11 dicembre 2020. URL consultato il 13 dicembre 2020 (archiviato il 29 dicembre 2020).