Francesco Caetani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il cardinale, vedi Francesco Caetani (cardinale).

Francesco IV Caetani dell’Aquila (Napoli, 11 marzo 1613Roma, 9 ottobre 1683) è stato un generale e politico italiano, duca di Sermoneta.

Stemma Caetani

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da un ramo della nobile famiglia romana dei Caetani, Francesco era figlio di Filippo I Caetani dell'Aquila e di sua moglie, Camilla Gaetani dell'Aquila d'Aragona dei duchi di Traetto. Venne inviato in Spagna all'età di 10 anni presso suo il tutore suo zio, il cardinale Antonio Caetani, venendo integrato a corte col titolo di paggio e rimanendovi sino al 1626 per poi divenire gentiluomo di camera del re Filippo IV.

Nominato viceré di Valencia nel 1660, non riuscì ad occupare il posto perché venne subito trasferito al governo del Ducato di Milano dal marzo di quello stesso anno, rimanendo in carica sino al settembre del 1662. Il 24 settembre 1662 venne nominato viceré di Sicilia, ove rimase sino al 9 aprile 1667.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Caetani sposò il 23 giugno 1623 la nobildonna Anna Acquaviva d'Aragona, principessa di Caserta ed ultima erede di questo ramo degli Acquaviva. A seguito del matrimonio, i Caetani acquisiranno il titolo di principi di Caserta, poi scambiato nel secolo successivo con quello di principi di Teano.

Dopo la morte della prima moglie, si risposò nel 1661 con la nobildonna spagnola Leonor Mencía Pimentel Moscoso y Toledo, figlia del marchese di Tavara.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\MUSV\011712