Francesco Caetani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il cardinale, vedi Francesco Caetani (cardinale).
Heraldic Crown of Spanish Dukes (Variant 1).svg
Francesco Caetani, VIII duca di Sermoneta
Francesco Caetani.PNG
Ritratto di Francesco Caetani, VIII duca di Sermoneta
Duca di Sermoneta Marchese di Cisterna
Viceré di Valencia Viceré di Sicilia
Stemma
In carica 20 dicembre 1614 –
9 ottobre 1683
Predecessore Filippo Caetani, VII duca di Sermoneta
Successore Gaetano Francesco Caetani, IX duca di Sermoneta
Trattamento Don
Altri titoli Principe di Caserta ex uxor. Signore di Bassiano, Ninfa, Norma, Cisterna e San Donato
Nascita Napoli, 11 marzo 1613
Morte Napoli, 9 ottobre 1683
Dinastia Caetani
Padre Filippo Caetani, VII duca di Sermoneta
Madre Camilla Caetani d’Aragona
Coniugi Anna Acquaviva d'Aragona
Leonor Mencia Pimentel Moscosa y Toledo
Figli Filippo II, principe di Caserta
Maria Isabella
Andrea Matteo
Religione Cattolicesimo

Francesco Caetani, VIII duca di Sermoneta, ex uxor principe di Caserta (Napoli, 11 marzo 1613Roma, 9 ottobre 1683), è stato un generale e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da un ramo della nobile famiglia romana dei Caetani, Francesco era figlio di Filippo Caetani, VII duca di Sermoneta e di sua moglie, Camilla Caetani d'Aragona dei duchi di Traetto. Venne inviato in Spagna all'età di 10 anni presso suo il tutore suo zio, il cardinale Antonio Caetani, venendo integrato a corte col titolo di paggio e rimanendovi sino al 1626 per poi divenire gentiluomo di camera del re Filippo IV. Nominato viceré di Valencia nel 1660, non riuscì ad occupare il posto perché venne subito trasferito al governo del Ducato di Milano dal marzo di quello stesso anno, rimanendo in carica sino al settembre del 1662. Il 24 settembre 1662 venne nominato viceré di Sicilia, ove rimase sino al 9 aprile 1667.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Caetani sposò il 23 giugno 1623 la nobildonna Anna Acquaviva d’Aragona, principessa di Caserta. Dopo la morte della prima moglie, si risposò nel 1661 con la nobildonna spagnola Leonor Mencía Pimentel Moscoso y Toledo, figlia del marchese di Tavara.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Caetani, VIII duca di Sermoneta Padre:
Filippo Caetani, VII duca di Sermoneta
Nonno paterno:
Onorato Caetani, V duca di Sermoneta
Bisnonno paterno:
Bonifacio Caetani, IV duca di Sermoneta
Trisnonno paterno:
Camillo Caetani, III duca di Sermoneta
Trisnonna paterna:
Beatrice Caetani d'Aragona
Bisnonna paterna:
Caterina Pio di Savoia
Trisnonno paterno:
Alberto III Pio di Savoia, signore di Carpi
Trisnonna paterna:
Cecilia Orsini di Monterotondo
Nonna paterna:
Agnesina Colonna
Bisnonno paterno:
Ascanio I Colonna, II duca di Paliano
Trisnonno paterno:
Fabrizio I Colonna, I duca di Paliano
Trisnonna paterna:
Agnese di Montefeltro
Bisnonna paterna:
Giovanna d'Aragona
Trisnonno paterno:
Ferdinando d'Aragona, duca di Montalto
Trisnonna paterna:
Castellana de Cardona
Madre:
Camilla Caetani d'Aragona
Nonno materno:
Luigi Caetani d'Aragona, IV duca di Traetto
Bisnonno materno:
Scipione Caetani d'Aragona, III duca di Traetto
Trisnonno materno:
Luigi Caetani d'Aragona, II duca di Traetto
Trisnonna materna:
Lucrezia di Montalto
Bisnonna materna:
Camilla Zurlo
Trisnonno materno:
Giacomo Zurlo
Trisnonna materna:
Cassandra di Capua
Nonna materna:
Cornelia Carafa della Stadera
Bisnonno materno:
Fabrizio Carafa della Stadera
Trisnonno materno:
Antonio Carafa della Stadera, I duca di Mondragone
Trisnonna materna:
Ippolita di Capua
Bisnonna materna:
Girolama Carafa
Trisnonno materno:
Giovanni Tommaso Carafa, IV conte di Cerreto
Trisnonna materna:
Dianora Caracciolo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\MUSV\011712