Francesca Montinaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Francesca Montinaro (Roma, 1965) è un'artista e scenografa italiana.

Francesca Montinaro-Sanremo 2019

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea all'Accademia di Belle Arti di Roma nel 1988 e inizia ben presto a ottenere successo per le sue creazioni visive. Dagli anni ottanta a oggi ha collaborato con tutti i maggiori network televisivi italiani, quali Rai, Mediaset, LA7, All Music, curando l'immagine delle trasmissioni più innovative, dai talk-show all'informazione. Ha insegnato allo IED di Roma e dal 2010 è stata docente all'Accademia di Belle Arti di Roma e all'Accademia di Belle Arti di Carrara.

È nota al pubblico per aver innovato il concetto di scenografia nella televisione italiana, avendo progettato le scene delle trasmissioni televisive italiane più importanti. I suoi progetti scenici possono essere definiti dei veri e propri luoghi emozionali, come certo lo è stato "il fondale logoro" del palco del Festival di Sanremo 2013 che ha rotto la consuetudine della scena luccicante e "televisiva" esibendo invece un fondale strappato, ispirato ad Alberto Burri. Sempre della Montinaro altro luogo emozionale è il filtro immateriale di Vieni via con me per Fabio Fazio e Roberto Saviano su Rai 3, la foresta vergine de Le invasioni barbariche di Daria Bignardi e l'incombenza di Piazzapulita di Corrado Formigli su LA7. Ha scelto la televisione come mezzo visivo immediato, democratico e macina di vanità umana, per creare delle atmosfere che sono anzitutto delle suggestioni visive. Nell'ambito dell'arte contemporanea, lavora sui temi della manipolazione e del consenso, ideando delle installazioni interattive che non rappresentano un'esperienza, ma costringono l'osservatore a viverla. Nel 2011 ha esposto alla 54ª Biennale di Venezia - Padiglione Italia a Torino.

Scenografie televisive più rappresentative[modifica | modifica wikitesto]

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

  • "I am a monster", Ca' Foscari, Venezia 2015
  • "Veil of freedom", MUA, Alicante in Spagna 2014
  • "Ritratto continuo mod.", GNAM, Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea, Roma 2013
  • "Wonderful", video installazione interattiva, opera che dà il nome all'evento benefico "it's Wonderful" collegato al Torino Film Festival, 2012
  • "Digital life", per Romaeuropa Festival al Macro Testaccio, 2012
  • Audience, Cartiere Vannucci - Magazzini dell'arte, Milano, 2010; poi 54ª Biennale di Venezia - Padiglione Italia, Torino, 2011
  • Stratificazioni, TV2000, 2010
  • Mirror, installazione per la riapertura del Vittoriano, Presidenza della Repubblica e Rai 1, 2000
  • Smart bag, Contenitorio, Triennale di Milano 1998.
  • Buoniecattivipensieri, galleria Slobs, Milano, 1999.

Interior design[modifica | modifica wikitesto]

  • LA7, sede di Roma.
  • Radio Deejay, sede di Milano.
  • Repubblica Radio TV, sedi di Roma e Milano.
  • Bluedit, sede di Roma.
  • Cycleband, immagine del brand.
  • TAD, sede di via Montenapoleone a Milano.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

versione epub

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]