Francesca Gallello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesca Gallello (Cirò Marina, 29 settembre 1963) è una scrittrice e poetessa italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce in Calabria a Cirò Marina, esordisce nel 1988 con un romanzo dal titolo "Ma lui amava Madonna", pubblicato da una casa editrice fiorentina. Ha scritto molte favole, poesie in lingua, testi teatrali. Nel 2010 pubblica il romanzo "Come edera" nel quale racconta la storia di Martina, giovane ragazza madre. Un romanzo d'amore ma che vede un confronto trigenerazionale fra tre donne di età diverse. Nel 2011 scrive un romanzo dal titolo Virtual Romance, completamente scritto su Facebook. Nel 2015 esce "Donna Rosa", raccolta di testimonianze vere di violenze subite. Nel 2017 la sua prima raccolta di poesie in lingua dialettale, "Poesie dell'anima", poesie definite storico - sociale. Prefazione di Dante Maffia e post-fazione di Francesco Tarantino. Nel 2012 fonda l'Associazione Politico Culturale con animo meridionalista, Radici. Sempre nel 2012 realizza un convegno itinerante dedicato alla storia del risorgimento italiano e le sue verità nascoste. Nel 2013 fonda i Premi "Le mie Radici" - Premio Cultura Umbriaticensis San Donato- Premio Crimisa Promontorium. Ha collaborato con il giornale Il Setaccio, collabora con il giornale il Crotonese e con la rivista Albatros. Ha fondato l'Associazione Culturale "Veliero" Letteratura e Cinema.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Albatros Cultura
  • Premio Letterario Terre Lontane
  • Premio Letterario Koncurs Poetik Nderkombetar PODGURI " Ibrahim Rugova".Istog Kosovo

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]